Carabinieri
ITALIA
14.07.18 - 21:320

Volevano occupare Piazza San Marco: secessionisti assolti

Per riuscire nel proprio obiettivo il gruppo, composto da 46 persone, aveva costruito un "Tanko"

VENEZIA - Tutti assolti dall'accusa di associazione sovversiva. Il fatto non sussiste ha stabilito il gup di Rovigo al termine del processo nei confronti dei 46 secessionisti lombardo veneti coinvolti della Procura nell'inchiesta che nel 2014 aveva fatto luce su un piano di un gruppo di indipendentisti. Avrebbero voluto occupare Piazza San Marco a Venezia a bordo di un Tanko.

In 24 vennero arrestati per terrorismo nell'aprile di quattro anni fa e poi scarcerati, due settimane più tardi, dal tribunale del Riesame per mancanza di gravi indizi di colpevolezza. Tra chi finì in carcere ci furono anche l'ex sottosegretario del primo Governo Berlusconi Franco Rocchetta, fondatore della Liga Veneta e l'ex leader dei Forconi Lucio Chiavegato.

Il processo nell'autunno scorso è stato poi trasferito da Brescia a Rovigo per competenza territoriale perché il Tanko, elemento ritenuto perno dell'inchiesta, era stato costruito in un capannone di Casale di Scodosia, nel Padovano, dove il gruppo effettuò anche alcune prove di sparo.

Oggi per tutti i coinvolti è stata pronunciata una sentenza di assoluzione per l'accusa più grave, ma per 15 imputati il caso non è chiuso. Si tratta di un gruppo rinviato a giudizio per la fabbricazione proprio del Tanko, ritenuto arma da guerra. Il processo comincerà a gennaio.

"Siamo molto soddisfatti per l'assoluzione perché è stato riconosciuto il diritto di associarsi per esprimere le proprie idee in modo non violento" commenta l'avvocato Luca Cantarutti, legale di diversi secessionisti imputati.

Nell'ambito della stessa vicenda nei mesi scorsi era stata pronunciata dal giudice dell'udienza preliminare del tribunale di Brescia una sentenza di condanna a due anni nei confronti di Michele Cattaneo, unico ad aver scelto il rito abbreviato, e ritenuto il costruttore del cannoncino del Tanko. I suoi legali hanno già presentando ricorso in appello. La condanna era stata pronunciata per il reato di associazione sovversiva per il quale oggi tutti gli altri serenissimi coinvolti sono invece stati assolti perché il fatto non sussiste.

Dall'inizio della vicenda ad oggi due secessionisti coinvolti sono deceduti. Si tratta del sardo Doddore Salvatore Meloni e del bresciano Roberto Abeni.

TOP NEWS Dal Mondo
BOLIVIA
1 ora
La senatrice Anez nominata presidente ad interim
«Mi impegno ad assumere tutte le iniziative necessarie per pacificare il Paese»
ITALIA
12 ore
Vogliono estorcere denaro: si fingono dell'‘ndrangheta
I carabinieri hanno fermato cinque persone. La loro vittima è un albergatore del torinese
STATI UNITI
12 ore
Con Disney+ si entra nel vivo della guerra dello streaming
Dai film classici a quelli Pixar passando "Star Wars" e Marvel, il servizio offre un catalogo di spessore. E Netflix è sempre più sola
POLONIA / STATI UNITI
14 ore
Lager nazisti «attribuiti» alla Polonia: Varsavia e Netflix ai ferri corti
Alle autorità polacche non va proprio giù una mappa che compare nella nuova serie documentario "The Devil Next Door". Netflix: «Stiamo seguendo la questione»
FOTO
ITALIA
14 ore
Acqua alta a Venezia, allagata San Marco: «Sistema largamente insufficiente»
Danni alla basilica. L'allerta non è finita secondo il Centro Maree
TURCHIA
15 ore
Jihadista americano espulso resta "nella terra di nessuno"
È bloccato fra Grecia e Turchia, nella zona cuscinetto lunga pochi metri oltre il valico di frontiera di Pazarkule
CINA
17 ore
Spruzza soda caustica in asilo, 54 feriti
Due persone sono rimaste ferite gravemente, ma non risultano in pericolo di vita. Arrestato un 23enne
STATI UNITI
17 ore
Google: siti troppo lenti? Ecco il marchio della vergogna
La compagnia ha annunciato che il browser Chrome segnalerà la velocità dei siti visitati
FOTO
INDIA
18 ore
Torna l'incubo smog a Delhi
L'irrespirabile cappa che ricopre la città è «gravemente nociva per la salute»
REGNO UNITO
19 ore
Prima direttrice al Financial Times dopo 131 anni
Il giornale britannico, punto di riferimento della City, ha annunciato oggi la nomina di Roula Khalaf
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile