keystone
STATI UNITI
29.05.18 - 21:030

Arriva la stretta di Trump su beni e investimenti dalla Cina

Questo nonostante i progressi nei colloqui in corso tra Washington e Pechino per cercare di scongiurare una vera e propria guerra commerciale tra le due superpotenze

WASHINGTON - Donald Trump tira dritto per la sua strada e annuncia una nuova stretta sull'importazione dei prodotti 'made in China' e sugli investimenti cinesi negli Stati Uniti.

Questo nonostante i progressi nei colloqui in corso tra Washington e Pechino per cercare di scongiurare una vera e propria guerra commerciale tra le due superpotenze.

Una guerra che rischia di espandersi a macchia d'olio: il primo giugno infatti scade anche l'ultimatum della Casa Bianca all'Europa, quello sui dazi alle importazioni di alluminio e di acciaio.

La mossa del presidente americano ha colto un po' di sorpresa gli osservatori, dopo le aperture dei giorni scorsi e con il segretario al commercio Usa Wilbur Ross in partenza per Pechino per la ripresa dei negoziati.

Il provvedimento firmato da Trump prevede dazi del 25% su una serie di beni nel settore dell'hi-tech, il tutto per un valore di 50 miliardi di dollari: dai televisori a schermo piatto alle attrezzature mediche, passando per molti altri prodotti di elettronica. La lista definitiva dei beni colpiti, comunque, sarà diffusa il 15 giugno con le nuove tariffe pronte a scattare subito dopo.

Il memorandum prevede anche una ulteriore restrizione degli investimenti cinesi negli Usa per limitare l'accesso di aziende di Pechino a tecnologie 'made in Usa', restrizioni che saranno rese note il prossimo 30 giugno e che dovrebbero entrare in vigore ai primi di luglio.

Il tutto in nome della sicurezza nazionale, la stessa motivazione addotta per l'imposizione di dazi del 25% sulle importazioni di acciaio e del 10% su quelle di alluminio. Proprio lo scenario che teme l'Europa che spera di essere esclusa, anche in nome dell'alleanza storica con l'altra sponda dell'Oceano Atlantico.

Il presidente americano, infine, ha messo nero su bianco la volontà degli Stati Uniti di procedere con la battaglia contro la Cina davanti alla Organizzazione mondiale per il commercio, con Washington che accusa Pechino di 'furto' sul fronte dei brevetti e dei diritti di proprietà intellettuale.

La reazione del governo cinese non si e' fatta attendere, con il ministero del commercio di Pechino che si è detto "molto sorpreso" per l'annuncio della Casa Bianca: "Sollecitiamo gli Usa ad agire in linea col nostro precedente comunicato congiunto", si afferma in una nota. Ma non è detto che le nuove misure punitive annunciate da Trump vengano alla fine realmente applicate.

Molti osservatori sono convinti che la decisione della Casa Bianca di alzare di nuovo i toni sia proprio mirata a fare pressione sui negoziatori cinesi, con Ross che va a Pechino per ribadire con forza le richieste Usa, tra cui la reciprocità sul fronte commerciale e la fine dei sussidi alle aziende cinesi che poi esportano verso gli Usa.

TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
7 ore
Megxit, Harry e Meghan non sono più "altezze reali"
A partire dalla primavera la coppia sarà nota come Harry il Duca di Sussex e Meghan la Duchessa di Sussex. Harry rimarrà principe
FOTO
FRANCIA
10 ore
Sulle scale dell'Opéra la musica sostiene lo sciopero
In programma Berlioz e Bizet, con brani dalla Carmen, per protestare contro la riforma delle pensioni
LIBIA
12 ore
La compagnia petrolifera libica blocca i terminal: «Conseguenze devastanti»
Fermate le esportazioni di petrolio da almeno cinque porti. L'Onu mette in guardia sulle conseguenze per i libici e non solo
FRANCIA
15 ore
Tentato incendio nella brasserie preferita di Macron: scatta l'inchiesta
Il gesto arriva dopo che, nella serata di ieri, il presidente francese è stato contestato in un teatro parigino
STATI UNITI
16 ore
Negli aeroporti americani scattano i controlli contro la nuova Sars
Il virus ha fatto già due morti in Cina. Nel mirino i passeggeri provenienti da Wuhan. L'epidemia potrebbe essere più estesa di quanto finora pensato
STATI UNITI
19 ore
Boeing: spunta un nuovo problema al software del 737 Max
La società in una nota: «Stiamo effettuando gli aggiornamenti necessari». Il velivolo è a terra ormai da dieci mesi
STATI UNITI
19 ore
Sparatoria a Salt Lake City: quattro morti
Non è ancora chiaro se si tratti di una strage familiare
FOTO
ITALIA
1 gior
È davvero un Klimt da 66 milioni quello trovato nascosto in un muro
E per la precisione era il "Ritratto di Signora" scomparso nel 1997 a Piacenza, a trovarlo dei giardinieri impegnati a strappare dell'edera
STATI UNITI
1 gior
Sono loro la difesa "stellare" di Trump per il processo di impeachment
Una vero e proprio all-star team legale per il presidente Usa nel quale spiccano soprattutto due avvocati tanto celebri quanto temibili
CINA
1 gior
Anche la grande Cina inizia a dare segni di rallentamento
Il 2019 è l'anno peggiore per la crescita dal 1990. Ma è colpa solamente della guerra dei dazi con gli Stati Uniti?
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile