Keystone
STATI UNITI
10.03.18 - 21:080
Aggiornamento 22:08

«Credo che Kim onorerà l'impegno»

Il presidente americano Donald Trump precisa che la Corea del Nord non conduce un test missilistico dal 28 novembre 2017 e si è impegnata a non farne durante gli incontri

WASHINGTON - Donald Trump si fida dell'impegno di Pyongyang di sospendere i test missilistici che accompagnava l'invito di Kim ad un incontro.

«La Corea del Nord non ha condotto un test missilistico dal 28 novembre 2017 e si è impegnata a non farne durante i nostri incontri. Credo che onoreranno questo impegno!», ha twittato il presidente Usa, dopo che ieri la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, aveva precisato che «non vi saranno colloqui fino a quando la Corea del Nord non farà seguire azioni alle parole». Secondo i media Usa, la Casa Bianca ha dato finora segnali apparentemente contrastanti o quantomeno confusi.

La stampa americana si chiede oggi cosa intendesse la Sanders per azioni concrete da parte della Corea del Nord, dopo che il presidente Usa aveva detto di aver accettato l'invito di Kim per un incontro, ricordando l'impegno preso con la delegazione sudcoreana per una denuclearizzazione e per una sospensione dei test missilistici e nucleari. Ieri sera il tycoon, dopo le parole della Sanders, aveva rilanciato affermando via Twitter che sono in corso i preparativi per l'incontro, anche se data e luogo non sono stati fissati.

I media statunitensi esprimono inoltre perplessità sulla celerità senza precedenti, e senza garanzie concrete, con cui Trump ha accettato l'invito, non consultandosi con i suoi consiglieri e collaboratori, e indicando un periodo (entro maggio) ritenuto troppo stretto per poter preparare adeguatamente l'incontro.

«I media non mi credono? Chi se ne frega» - Il presidente, da parte sua,  critica questo cambiamento di atteggiamento dei media di fronte alla possibile svolta nella crisi nordcoreana: «Nelle prime ore, dopo aver sentito che il leader nordcoreano voleva incontrarmi per discutere di denuclearizzazione e che cesserà i lanci di missili, la stampa era sorpresa e sbalordita. Non potevano crederci. Ma il mattino dopo la notizia è diventata falsa», ha twittato. «Chi se ne frega!», ha concluso.

Abe è «entusiasta» dei colloqui - «Ho parlato con il premier giapponese Shinzo Abe, che è molto entusiasta sui colloqui con la Corea del Nord», lo ha twittato il presidente americano Donald Trump, aggiungendo di aver discusso con il leader nipponico anche di «aprire il Giappone ad un migliore commercio con gli Usa. Attualmente abbiamo un deficit commerciale massiccio di 100 miliardi di dollari. Non è equo o sostenibile. Tutto si risolverà», ha aggiunto.

La telefonata a Macron - Il presidente Usa ha discusso anche con Macron «dell'intenzione di incontrare il leader nordcoreano per assicurare la completa e permanente denuclearizzazione della penisola coreana». Lo rende noto la Casa Bianca.
 
 


 
 

 
 

Commenti
 
centauro 6 mesi fa su tio
ok...lasciamo agli USA il controllo del mondo!!!
Evry 6 mesi fa su tio
si possono raggiungere degli accordi anche senza la BUndeskanzler dittatrice e la burocrazia della CE !!!
Tags
presidente
trump
test
impegno
usa
corea nord
corea
nord
donald
kim
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report