Keystone
SPAGNA
19.08.17 - 19:160
Aggiornamento : 19:31

Sabato prossimo una manifestazione antiterrorismo

Verrà organizzata alle 18 ai Jardinets de Gracia. Nel frattempo emerge che i terroristi forse puntavano alla Sagrada Familia, ma poi hanno "ripiegato" sulla Rambla

BARCELLONA - La sindaca di Barcellona Ada Colau, in una conferenza stampa congiunta con il presidente catalano Carles Puidgemont, ha annunciato per sabato prossimo alle 18:00 una mega-manifestazione antiterrorismo sotto lo slogan "No tinc por" (non ho paura).

Colau ha chiesto a migliaia di persone di venire ai Jardinets de Gracia, che chiudono il Passeig de Gracia, la strada più elegante della città.

Camp Nou blindato - Nel frattempo la polizia catalana ha deciso misure di sicurezza eccezionali dopo gli attentati jihadisti della Rambla e di Cambrils per proteggere il Camp Nou per la prima partita di campionato domani del Barcellona contro il Betis.

Misure straordinarie sono state previste per proteggere anche l'altra squadra catalana di Liga, il neopromosso Girona.

I giocatori blaugrana scenderanno in campo in segno di omaggio alle vittime degli attentati e di ripulsa del terrorismo con maglie inedite. Sulla parte davanti ci sarà la scritta "totssomBarcelona", "siamotuttibarcellona", e sulla schiena al posto del nome dei giocatori ci sarà solo in stampatello "BARCELONA".

Per la partita del Barcellona si prevede il tutto esaurito nello stadio del Camp Nou, che può contenere quasi 100mila persone. Sarà il primo grande evento nella città dopo l'attentato di giovedì.

Volevano distruggere la Sagrada Familia - Stando a “El Confidencial”, che cita fonti delle indagini, il piano iniziale della cellula jihadista che ha colpito giovedì sulla Rambla prevedeva un attacco con tre furgoni carichi di esplosivo Tatp e bombole di gas per distruggere la Sagrada Familia, il celeberrimo tempio di Antoni Gaudì simbolo di Barcellona.

I jihadisti hanno dovuto rinunciare al loro "piano A" e ripiegare in tutta fretta sugli attacchi alla Rambla e a Cambrils dopo che mercoledì notte una esplosione probabilmente provocata da un errore nella manipolazione degli ordigni ha distrutto il covo di Alcanar.

Il piano iniziale prevedeva la preparazione nella base operativa di "enormi quantità" di Tapt, l'esplosivo dell'Isis detto anche "la madre di Satana" per la sua alta instabilità, nella base di Alcanar, che sarebbero state poi caricate sui tre furgoni noleggiati dal gruppo.

L'obiettivo era "fare saltare in aria" il tempio emblematico di Gaudi, visitato ogni giorno da migliaia di turisti. Un atto che avrebbe avuto un'onda d'urto enorme in tutto il mondo. I preparativi per l'attentato erano nella fase conclusiva secondo le fonti citate da El Confidencial quando il covo è esploso. Fra le macerie sono stati ritrovati i resti di due persone.

 

 

Commenti
 
MIM 2 anni fa su tio
Uuuh sai che paura che prenderanno gli assassini islamici; talmente tanta paura che non faranno mai più attentati. Queste dimostrazioni servono a manifestare il nostro assordante silenzio: servono reazioni non fazzolettini per le lacrime e fiori gettati in un mucchio. Non si dimostra niente con questi generi di assemblamenti, se non il "io c'ero". Un mondo che capisco sempre ma sempre meno.
shooter01 2 anni fa su tio
gessetti colorati, candele, mazzi di fiori, yo soy ...invece di je sui, e alla fine tutti i salmi finiscono in gloria. Queste sono le grandi battaglie dei pacifisti europei.
moonie 2 anni fa su tio
@shooter01 anche dei governi europei. si perdono in litigi interni catalani e spagnoli che non si scambiano informazioni, idem tra nazioni... ad ogni attentato dicono che "bisognerebbe aumentare lo scambio informativo europeo e globale" ma nessuno fa niente. a questo punto i credo che tutto questo sia deliberato e i pacifisti che dici tu alla fine rappresentano ancora problemi grassi. la realtà è che i terroristi alla gente che ci sta "sopra" non li tocca, sono iper protetti, la gente per strada invece ormai. santo cielo non arrivano nemmeno a mettere dei blocchi ai veicoli agli accessi delle aree pedonali!!!!
leopoldo 2 anni fa su tio
ringraziamo di cuore chi ha voluto eliminare le dogane e tutti i politici che continuano ad aiutare e proteggere i profughi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CINA / ITALIA
34 min
Coronavirus, calano i decessi in Cina
La paura del contagio, intanto, ferma le riprese a Venezia del nuovo film di Tom Cruise
GIAPPONE
2 ore
Dispositivi elettronici biodegradabili: si fanno passi avanti
Degli scienziati giapponesi hanno testato un apparecchio che in 180 giorni è stato completamente riassorbito dal terreno
FOTO
STATI UNITI
2 ore
Ucciso in servizio: l'ultimo regalo per l’agente a 4 zampe
La polizia di Herriman ha fatto creare un feretro personalizzato per l'ultimo addio a un "collega" dell'unità cinofila
FOTO E VIDEO
ITALIA
9 ore
Dai bar a Piazza del Duomo: è una Milano deserta
Le immagini del capoluogo lombardo, alle prese con la preoccupazione crescente da coronavirus
FRANCIA
10 ore
Gioconda realizzata con cubi di Rubik: venduta per 480'000 euro all'asta
La "Rubik Mona Lisa", realizzata da Invader nel 2005, è stata assemblata mettendo insieme quasi 300 cubi di Rubik
ITALIA
11 ore
Coronavirus: possibile recessione e 2020 in rosso
Gli economisti di banche, istituzioni finanziarie e centri studi stanno lanciando l'allarme
GERMANIA
11 ore
Attacco al carnevale: fra i 7 feriti gravi anche dei bambini
L'aggressore non è noto come estremista. C'è stato un secondo fermo
STATI UNITI
14 ore
Weinstein colpevole: rischia fino a 25 anni di carcere
La giuria ha confermato lo stupro e l'aggressione sessuale, ma non il comportamento predatorio
BRASILE/STATI UNITI
15 ore
Sospeso l'embargo sulla carne bovina brasiliana
Autorità sanitarie statunitensi hanno dato il via libera dopo gli ultimi controlli effettuati ad inizio 2020
ITALIA
16 ore
Coronavirus, i morti sono sei
L'ultima vittima è un 80enne del Lodigiano. La paziente oncologica ricoverata a Brescia è deceduta per altre cause.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile