Keystone / EPA
BIRMANIA
06.04.17 - 09:020

Aung San Suu Kyi nega la pulizia etnica dei Rohingya

«Penso che 'pulizia etnica' sia un'espressione troppo forte da usare per ciò che sta succedendo» ha dichiarato la leader birmana

NAYPYIDAW - La leader birmana Aung San Suu Kyi ha negato che nel Paese sia in corso una pulizia etnica della minoranza Rohingya di religione islamica.

Intervistata in esclusiva dalla Bbc, la consigliere di Stato e di fatto plenipotenziaria nel governo del suo fedelissimo Htin Kyaw, ha ammesso che ci sono problemi nello Stato di Rakhine, aggiungendo però che è «troppo forte» usare il termine pulizia etnica. Infatti, ha sottolineato il premio Nobel per la pace, il Paese accoglierebbe a braccia aperte tutti i Rohingya che desiderino tornare.

«Non penso che sia in corso una pulizia etnica - ha detto San Suu Kyi -. Penso che 'pulizia etnica' sia un'espressione troppo forte da usare per ciò che sta succedendo». Ed ha aggiunto: «Penso che ci sia molta ostilità. I musulmani uccidono anche i musulmani se pensano che stanno cooperando con le autorità». E poi, rivolgendosi al suo intervistatore Aung San Suu Kyi ha aggiunto: «Non è solo una questione di pulizia etnica come lei dice, è una questione della gente su lati diversi del divario e noi stiamo cercando di colmare questo divario».

Nel Rakhine, dove si calcola vivano un milione di Rohingya, questa minoranza è privata della cittadinanza e sistematicamente discriminata. La stragrande maggioranza dei birmani la considera estranea al tessuto etnico del Paese.

TOP NEWS Dal Mondo
Cina
3 ore
La Cina vola intorno al mondo, ma nessuno lo sapeva
Il governo Biden teme un dispiegamento delle forze. Diversa la musica da Pechino: «Non stiamo attaccando nessuno»
ITALIA
7 ore
15enne uccisa da un colpo di fucile in casa, a sparare è stato il fratellino
Svolta nelle indagini nella tragica morte avvenuta ieri in un'abitazione del Bresciano
Francia
8 ore
Sessant'anni fa Parigi si svegliò nel sangue
Oggi la Francia commemora un massacro che pochi conoscono e sui cui bisogna fare ancora chiarezza
STATI UNITI
10 ore
L'assassino americano Robert Durst rischia di morire a causa dal coronavirus
Il 78enne, reso celebre per la sua clamorosa confessione nella serie tv “The Jinx”, era stato condannato all'ergastolo
STATI UNITI
10 ore
Bill Clinton ricoverato: presto verrà dimesso
L'ex-presidente era stato ospedalizzato con una certa urgenza settimana scorsa
FOTO
ITALIA
23 ore
"No green pass", nervi tesi a Milano
Cortei, proteste, slogan e qualche scontro con le forze dell'ordine. Migliaia di persone in piazza
STATI UNITI
1 gior
No vax, metà degli agenti di Chicago rischia lo stipendio
La disputa nata tra la linea dura promossa dalla sindaca e i sindacati contrari all'obbligo di mostrare il certificato
FOTO
Italia
1 gior
Proteste contro il fascismo, «è un attacco alla dignità di tutto il Paese»
Centro-sinistra e sindacati chiedono che venga rivista la Costituzione italiana con nuove riforme
Regno Unito
1 gior
Accoltellamento David Amess, «è terrorismo»
L'uomo arrestato figurava tra le persone ritenute a rischio radicalizzazione
STATI UNITI
1 gior
No, l'ivermectina non cura il Covid. Ecco il perché
L'Infectious Diseases Society of America ha pubblicato un'infografica per far chiarezza. E il verdetto non lascia dubbi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile