Fooby
Cucinare con Fooby
29.01.21 - 08:020

Un tocco esotico

Se già non è possibile viaggiare in posti lontani, bisogna almeno ­portare qualcosa di esotico in tavola

...magari ananas o kiwi. Che poi non devono necessariamente venire da lontano.

Sapevi che in Svizzera crescono kiwi biologici? Ad Allaman, vicino a Losanna, sono coltivati a cielo aperto grazie al microclima che regna nella regione. In effetti, i kiwi sono ritenuti frutti tropicali a torto: ­originariamente provengono dalla Cina, ecco perché possono crescere anche in luoghi lontani dai tropici. E sono anche belli da vedere in giardino, perché crescendo formano una specie di liana rampicante. 

Gli ananas invece sono frutti tropicali che provengono dal Sudamerica. Hanno bisogno di molta luce e umidità. Se te la senti di fare l’esperimento, dopo aver mangiato l’ananas puoi staccare la ­corona di foglie e metterla nell’acqua finché non avrà prodotto radici. A ­questo punto potrai piantarla e avrai già una bella pianta d’appartamento.

E se si sentirà particolarmente bene magari ti darà anche un frutto. Ma tieni basse le tue aspettative. Se dovesse comunque funzionare, non utilizzare l’ananas solo per pietanze dolci. Sta particolarmente bene in una salsa al curry, nei crostini salati o in un’insalata di ­spaghetti di riso.

Guida all’acquisto

Ananas e kiwi non sono solo ­deliziosi, ma ricchi di sostanze nutritive come la vitamina C. E si possono utilizzare per preparare molte ricette: dai frullati ai cocktail invernali, senza dimenticare le tortine, che però daranno il meglio solo se i frutti saranno freschi. Ecco come trovarli: 

Kiwi
Se desideri mangiare il kiwi nell’arco di una settimana, quando lo acquisti devi assicurarti che il frutto ceda al tatto se eserciti un po’ di pressione, ma che non sia ancora morbido. Il frutto è protetto dalla buccia che dovrebbe essere intatta e non presentare macchie. Queste infatti sono il segno che il frutto ha subito un colpo che potrebbe aver danneggiato la sua polpa.

Ananas
Un buon ananas ha un profumo gradevole. Per scoprire se si può già mangiare basta toccarlo lievemente con un dito. Se cede un po’, è maturo. Bada che non abbia un suono che dà l’idea del vuoto, ­perché significherebbe che è già troppo asciutto. Se l’odore è troppo forte, è già fermentato.

 


Fooby

Tortine al kiwi  

Per 10 pezzi ci vogliono

  • 1 rotolo di pasta frolla spianata rotonda 

  • 2 avocado, a pezzetti
  • 2 c. succo di limetta 
  • 70 g zucchero a velo 
  • 1½ dl panna intera, montata a neve 
  • 5 kiwi, dimezzati per lungo e tagliati a fette sottili 

Per 10 stampini per tortine di ca. 8  cm di Ø l’uno, imburrati


ECCO COME FARE

  1. Tortine: con una formina ricavare 6 dischetti di ca. 10  cm di Ø e sistemarli negli stampini imburrati. Sovrapporre i ritagli di pasta, stendere un’altra sfoglia, formare altri 4 dischetti e sistemarli ­negli stampini restanti. Coprire la pasta con la carta da forno e i legumi secchi per evitare che si gonfi.    
  2. Cottura in bianco: cuocere per ca. 10  min. nella parte inferiore del forno preriscaldato a 200  °C. Sfornare, togliere la carta da ­forno e i legumi secchi, quindi continuare la cottura per ca. 5  minuti. Sfornare e lasciar intiepidire, togliere le tortine dagli stampini e lasciarle raffreddare su una griglia.  
  3. Crema di avocado: frullare l’avocado con il succo di limetta e lo zucchero a velo. Con una spatola di gomma incorporare ­delicatamente la panna montata. Distribuire la crema sul fondo delle tortine e disporvi sopra le fette di kiwi formando una spirale.

Questa e altre ricette su fooby.ch

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Guarda le 2 immagini
TOP NEWS Cucinare con Fooby
Cucinare con Fooby
4 gior
Dei lauti pasti per rimanere in forma: il giusto mix di sostanze nutritive
Per fare sport il tuo corpo ha bisogno di energia. Ma se non esageri con gli allenamenti bastano dei pasti ­adeguati...
Cucinare con Fooby
1 sett
La Pasqua si avvicina e la primavera si risveglia
Per molti di noi la Pasqua è sinonimo di un bel capretto e poi magari si va alla ricerca di uova e coniglietti...
Cucinare con Fooby
2 sett
La cipolla: un tuttofare a strati
Ci fa piangere e lascia un retrogusto che non piace a tutti. Ciononostante amiamo la cipolla.
Cucinare con Fooby
3 sett
L’ambasciatore profumato della primavera
Se ti viene l’acquolina quando cammini per il bosco perché profuma di bruschette...
Cucinare con Fooby
1 mese
Che acidità
Durante la pandemia in molti hanno iniziato a fare il pane in casa, ­soprattutto con la pasta madre.
Cucinare con fooby
1 mese
I gambi verdi dalle mille vitamine
Chi pensa che il porro sia un ortaggio di poco conto si ­sbaglia, perché in realtà ha molte virtù
Cucinare con Fooby
1 mese
Bevande esotiche
Senza gli squisiti prodotti esotici le nostre bevande calde sarebbero estremamente noiose: prima che i colonialisti...
Cucinare con Fooby
1 mese
Radice prodigio
Lo zenzero non è soltanto un chiodo fisso della cucina asiatica, bensì anche una panacea per la salute da millenni.
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Stai ancora cercando il menu ideale per il giorno di San Valentino?
Prepara con magica dedizione una pietanza che non sia solo ­squisita, ma che dia anche slancio alla libido.
Cucinare con Fooby
2 mesi
È ancora capodanno
Venerdì 12 febbraio la Cina lascerà l’anno del Topo e a suon di won ton accoglierà l’anno del Bue!
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile