Christian Glaus
CANTONE
13.03.18 - 06:000

Il ballo in tutte le sue forme con la Festa danzante

La Svizzera italiana sarà coinvolta, come il resto del Paese, nella manifestazione in programma dal 4 al 6 maggio

LUGANO - La Svizzera, nel mese di maggio, si consacra al ballo. Merito della Festa danzante, manifestazione organizzata da Reso – Rete Danza Svizzera, che si sviluppa simultaneamente in tutta la Svizzera e che si è imposta come uno degli eventi più seguiti del nostro Paese. Posta sotto il segno della fusione all’unisono, questa 13esima edizione avrà luogo il fine settimana del 4-6 maggio e non mancherà di proporre grandi sorprese e novità.

Oltre ai 600 corsi di danza e ai 450 tra spettacoli, film, performance e serate danzanti distribuiti nelle 30 città partner, il programma di quest’anno prevede anche 3 progetti nazionali. Tra loro, per la prima volta nel 2018, il Swiss Battle Tour, messo in piedi su iniziativa di Urban Elite (Svizzera romanda) e Sosta (Svizzera tedesca). Nel corso di 4 giorni e in 7 città diverse, le centinaia di partecipanti si affronteranno in quattro discipline della danza urbana (coreografia, b-boying, popping, hip-hop) prima della grande finale che avrà luogo domenica 6 maggio a Friborgo.

Poi /Unitile, il nuovo spettacolo della compagnia Neopost Foofwa di Ginevra, che s’imbarcherà in una tournée che lo condurrà nelle tre regioni linguistiche della Svizzera, cominciando da Yverdon-les-Bains venerdì 4 maggio, per poi approdare a Lugano e Briga nei giorni seguenti. Di fronte ad un pubblico estremamente eterogeneo, otto giovani professionisti interrogheranno i fondamenti della modernità nella danza tentando di ridestare la gestualità propria dell’epoca della rivoluzione industriale. Questi movimenti del corpo, estremamente innovativi al momento della loro nascita, verranno trasposti nella nostra realtà grazie alla mediazione dell’interpretazione creativa.

In Ticino - Anche quest’anno, la Festa danzante in Ticino avrà il suo epicentro a Lugano, senza dimenticare gli appuntamenti programmati a Mendrisio, Ligornetto e Bellinzona, mentre per il Grigioni italiano protagonista sarà Poschiavo. In Ticino sono proposti 18 progetti, 2 party e diversi momenti partecipativi. Come da tradizione la kermesse si aprirà domenica 29 aprile, in occasione della Giornata internazionale della danza, con un’anteprima davvero singolare: sul lungolago di Lugano verrà inaugurata – con un intervento performativo della Compagnia AiEP/Vidach – Triptyque fotogra-
fica in 3D di Philippe Antonello & Stefano C. Montesi che, fino al 6 maggio, accompagnerà tutto il pubblico alla scoperta delle numerosissime proposte create appositamente per questa nuova edizione, nata sotto il segno della «diversità» per unire, sotto un’unica passione, luoghi e culture differenti.

La Festa danzante annovera tra i suoi partner tre importanti musei ticinesi – il Museo Vincenzo Vela di Ligornetto, il Museo d’arte di Mendrisio e il Museo Villa dei Cedri di Bellinzona – che dal 2 al 5 maggio accoglieranno nei loro spazi dei suggestivi progetti artistici: una perfomance coreografata da Clément Bugnon e Matthias Kass e incentrata su un autentico confronto tra l’equilibrio e l’eguaglianza della relazione; uno spettacolo per due danzatori e una violoncellista coadiuvati dal giovane e talentuoso coreografo Nunzio Impellizzeri; e una passeggiata urbana guidata dalla coreografa e danzatrice Alessia Della Casa, che permetterà a tutti i partecipanti di provarsi nel piacere di un movimento danzato.

C'è poi il progetto B-Cut, nato da una residenza artistica della Compagnia Ioannis Mandafounis a Beirut: nei giorni precedenti alla Festa danzante, la Compagnia incontrerà gli abitanti di Lugano, raccogliendo in brevi videoclip la loro danza! Tutti, grandi e piccini, chi non ha mai danzato e chi ama ballare, saranno incoraggiati a danzare liberamente ovunque si trovino: sul posto di lavoro, in
strada, nella propria casa, a scuola.Il risultato di questi magici incontri sarà raccolto in un video e proiettato durante la Festa. L'elenco è lungo e ci sarà modo di scoprire tutti gli eventi, strada facendo, nel corso dei prossimi mesi.

 

TOP NEWS Agenda
LUGANO
1 gior
Ale e Franz tornano sul palco, saranno a Lugano il 29 marzo 2022
Con il loro nuovo spettacolo “Comincium”: «Sembra passato un secolo»
LUGANO
1 gior
Questo sabato a Lugano porte aperte nelle gallerie e spazi d'arte
Per la 19esima edizione dell'apprezzatissima Open Gallery che quest'anno si affianca a “La Regionale” a Villa Ciani
LUGANO
2 gior
"Boef & Asen" e quel bebè nella mangiatoia...
Lo spettacolo di Ferruccio Cainero e Barabba's Clowns va in scena mercoledì alle 16 al Teatro Foce
VIDEO
LUGANO
2 gior
Duo Kirsch martedì al Teatro Foce
Anton Jablokov e Stefano Moccetti mescolano musica tradizionale e repertorio classico
LUGANO
3 gior
Teatro e vita si mischiano, in Don Chisciotte
Va in scena lunedì al Teatro Foce il recital tratto dal capolavoro di Miguel de Cervantes
LUGANO
3 gior
La leggenda di Morricone al Palazzo dei Congressi
Il concerto è in programma lunedì 6 dicembre alle 20.30, ci sono ancora posti disponibili
CANTONE
5 gior
La storia di un "Autoritratto molle con trasloco"
Lo spettacolo della neonata Teatro Lunaparco è in scena domani sera a Mendrisio e il prossimo fine settimana a Lugano
LUGANO
5 gior
L'epopea di Mandela allo Studio Foce
Una potente narrazione del leader sudafricano questa sera alle 20.30 allo Studio Foce
CANTONE
6 gior
Per la Compagnia Flavio Sala un'ultima tappa alla Sala Aragonite di Manno
Si conclude con un terzetto di date la tournée dell'assai apprezzato “Se la va, la gh'a i röd“
CANTONE
1 sett
Alberto Nessi chiude l'annata della Casa della Letteratura
Il poeta momò sarà protagonista di una lettura-concerto, affiancato dal violoncellista Zeno Gabaglio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile