SUPSI
08.03.16 - 06:000

Tutti gli allievi hanno talento, i docenti devono solo stimolarli

A colloquio con Martina Baroni, diplomata Bachelor in Insegnamento nella scuola elementare e vincitrice del premio TalenThesis 2015

 

Chi sei?

Martina Baroni

Laureata Bachelor in…?

Insegnamento nella scuola elementare

Gli studi rappresentano il passato: cosa fai ora?

Insegno presso la scuola elementare di Bioggio, in una seconda elementare.

Nel 2015 hai vinto premio Talenthesis per la miglior tesi del tuo corso di laurea. Quale era il tema?

La mia tesi tratta il legame tra il pensiero divergente e la dislessia.

Come lo hai scelto?

Fin dall’inizio dei miei studi mi sono interessata ai disturbi specifici dell’apprendimento, tra cui la dislessia. La tesi è stata un’occasione per approfondire questo tema complesso ma molto interessante.

Come descriveresti l’esperienza della tesi?

Nel corso delle mie ricerche ho scoperto degli aspetti della dislessia sorprendenti e arricchenti a livello professionale e personale.

A proposito di talento, cosa significa per te coltivare il talento negli allievi?

Credo che ognuno abbia del talento; noi docenti abbiamo il compito di fare in modo che ogni allievo possa a esprimere le proprie capacità e passioni credendo in sé stesso, senza avere paura dei giudizi altrui.

Cosa ha significato per te vincere il premio TalenThesis?

Trovo importante che si parli di dislessia sotto un altro punto di vista: solitamente si tende a considerare la dislessia solo in maniera negativa. Ho cercato di mettere in luce l’altra “faccia” della dislessia e questo premio mi fa capire che ci sono riuscita!

Sogni per il futuro?

Nonostante gli studi siano terminati, ho ancora tanto da imparare. Spero dunque di continuare ad arricchire e migliorare le mie competenze in modo da poter offrire sempre il meglio ai miei allievi.

TOP NEWS Supsi
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report