news
MENU
20 MINUTI
12.04.17 - 10:340

20 minuti è il giornale più letto in Svizzera

In Ticino il giornale gratuito conquista altri lettori e raggiunge quota 90.000. Cresce laRegione. Indietreggia invece il Corriere

LUGANO - 20 minuti resta il quotidiano più letto in Svizzera. Con le sue tre edizioni linguistiche (20 Minuten, 20 minutes e 20 minuti) il giornale gratuito raggiunge tutti i giorni 2,8 milioni di lettori. A rivelarlo sono i nuovi dati diffusi dall’istituto di rilevamento NET-Metrix sull’andamento editoriale del 2017.

Dati che non possono che fare piacere soprattutto per il nostro giornale: 20 minuti registra infatti un bel balzo in avanti, passando da 88'000 lettori di sei mesi fa a 90'000 lettori di oggi. Se paragoniamo il dato ad aprile del 2016, il giornale ha conquistato ben 9'000 nuovi lettori.

In Ticino è cresciuta anche laRegione che è passata da 88'000 a 89'000 lettori. Indietreggia invece il Corriere del Ticino Plus (cioè Corriere insieme al Giornale del Popolo) che ha perso ben 2'000 lettori: oggi sono 122'000. Sei mesi fa invece erano 124'000.

Per quanto riguarda invece i domenicali, il Caffè passa da 87'000 a 81'000 lettori, mentre il Mattino della domenica aumenta di 3'000 lettori, arrivando a quota 59'000.

A livello nazionale si registra in sostanza una certa stabilità per i giornali cartacei, mentre continua ad aumentare l’interesse digitale per i giornali online. Oltre Gottardo 20 Minuten raggiunge quotidianamente - sia nella versione print sia in quella online - più di 2 milioni di utenti, con un aumento del 2,1%. Al secondo posto si colloca il Blick con 1,2 milioni di lettori: ha più utenti nella versione online (710'000) rispetto alla versione cartacea (519'000).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS TIO
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile