CANTONE
06.05.14 - 09:560
Aggiornamento : 16.11.14 - 17:17

Ortopedia - chirurgia della mano: un'altra deriva verso il privato?

BELLINZONA - Nell'ambito del progetto di pianificazione ospedaliera cantonale il futuro della ortopedia non appare assai dissimile da quello che è la situazione attuale, tranne un chiaro ed evidente indebolimento del ruolo che svolge e potrebbe ancora di più svolgere l'Ospedale Regionale di Bellinzona e Valli (ORBV). Se gli ospedali che ricevono mandati sono ancora gli stessi della precedente pianificazione, non vi sono dubbi che con le scelte proposte si rafforza il polo del Sottoceneri ed in particolare il settore privato (Clinica Ars Medica e Clinica Moncucco).

Parola di Matteo Pronzini che nella sua interrogazione critica nuovamente la pianificazione ospedaliera.

 

Pronzini si concentra su quello che sta avvenendo per la chirurgia della mano, una specialità importante che ha visto finora l'ORBV assoluto protagonista (per qualità e quantità di interventi). Una situazione che, alla luce dei concetti di efficienza e qualità delle cure costantemente richiamati dall'autorità politica, avrebbe dovuto concludersi con la creazione di un centro cantonale di chirurgia della mano all'ORBV. Questo non è avvenuto, suscitando dubbi e interrogazioni.

Pronzini quindi chiede al Consiglio di Stato:

 

1. Corrisponde al vero che l'Ente Ospedaliero Cantonale (EOC) ha fatto eseguire una perizia sulla eventuale concentrazione in un unico ospedale della chirurgia della mano complessa?

 

2. In caso affermativo, corrisponde al vero che i risultati di questo studio raccomanderebbero la concentrazione a Bellinzona di tutte le attività legate alla chirurgia della mano complessa?

 

3. In caso affermativo, come mai nelle proposte pianificatorie non si è tenuto conto delle conclusioni di questo studio?

 

4. A quanto ammontano i costi di questa perizia?

 

5. Non ritiene il CdS che le scelte operate nel campo della chirurgia della mano nell'ambito delle proposte pianificatorie, così come le altre attribuzioni di mandati, tendano di fatto a smantellare il reparto di ortopedia dell'ORBV, facendo venire meno un polo forte e potenzialmente foriero di ulteriori sviluppi nel settore pubblico?

 

6. Non ritiene il CdS che venendo meno un polo pubblico forte nel settore ortopedico, vengano a crearsi le condizioni per un totale sopravvento del settore privato, già fortemente presente, soprattutto nel Sottoceneri, con le cliniche Ars Medica e Moncucco?

 

 

 

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora

Il blues sarà donna

Presentata la 31esima edizione di Blues to Bop, in programma dal 29 agosto al 1. settembre a Lugano, nelle piazze Cioccaro, San Rocco e Riforma. E con la consueta chiusura a Morcote (Piazza Granda)

VOGORNO
3 ore

L’effetto Bond non cessa: alla diga per imitare 007

La struttura verzaschese resta meta di piccole e grandi produzioni cinematografiche e televisive. Riuscendo, nel contempo, ad attirare nuovi turisti in Ticino. Il video tra temerari e curiosi

CANTONE
6 ore

Ogni giorno un ticinese viene colpito da clamidia

Sono 182 i casi dall'inizio dell'anno. Il medico cantonale: «La diagnosi precoce è importante, così come sottoporsi a trattamento»

LOCARNO
7 ore

Record di pubblico per Moon&Stars2019

Sono stati 60'000 gli spettatori di Piazza Grande. Oltre 130'000 persone per Food & Music Street

LOCARNO
7 ore

Chi ha guidato l'auto della Aguilera?

Botta e risposta tra Moon&Stars, la Polizia comunale e alcuni autisti privati locarnesi, arrabbiati per essere stati «esclusi»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile