Ti-Press (Francesca Agosta)
Novazzano
16.10.21 - 09:390

Un'interrogazione dalla Lega dopo la rapina al distributore: «Chiudere i valichi secondari di sera»

Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina

NOVAZZANO - Non erano ancora passate le 19:00 che un uomo armato è entrato in un benzinaio per rapinarlo. Fatto bottino, è fuggito in macchina in direzione del confine italiano. Un'interrogazione chiede al Consiglio di Stato delle nuove misure sui valichi di frontiera.

Il fatto è accaduto giovedì sera in un distributore di Novazzano, che era già stato preso di mira da dei rapinatori a luglio del 2019. «Dopo una breve pausa dovuta alle restrizioni della mobilità causa il Covid-19, i turisti delle rapine, provenienti dalla vicina penisola, si sono nuovamente fatti vivi, passando, come sempre, dai diversi valichi incustoditi», scrivono in una nota il presidente della Lega dei Ticinesi Boris Bignasca e il deputato in Gran Consiglio Massimiliano Robbiani. «Pure questa volta non c’è scappato il morto, ma non possiamo ogni volta sperare nella buona sorte».

Nell'interrogazione viene chiesto al Consiglio di Stato di prendere in considerazione tre punti. Il primo è sulla custodia dei valichi: «Dopo questa nuova rapina, nei soliti distributori, e guarda caso nella solita regione di confine, il Consiglio di Stato intende nuovamente farsi avanti verso Berna per chiedere che tutti i valichi siano custoditi?». Un altro vede la possibilità di chiudere i valichi nelle ore serali o di chiuderli definitivamente «vista la situazione di criminalità». L'ultimo invece chiede lumi su come «i titolari dei distributori di benzina, dopo le continue rapine, come si sono adoperati per, perlomeno, garantire la sicurezza dei dipendenti».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
1 ora
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
CANTONE
9 ore
La Rsi replica alle critiche: «Informazione sempre al centro»
Forma cambiata, ma «mantenendo qualità e quantità».
CANTONE
14 ore
«Come pensare che un carcere minorile possa essere educativo?»
I contrari al progetto di un centro educativo chiuso escono allo scoperto
CANTONE
14 ore
Cassis presidente, festa annullata
La cerimonia a Bellinzona verrà rimandata «causa Covid»
LUGANO
16 ore
Salta anche il carnevale di Tesserete
Cancellata preventivamente la manifestazione. Il Comune di Capriasca: «Gesto di responsabilità sociale»
CANTONE
19 ore
Dose di richiamo, ultima chiamata per gli over 65
In vista dell'apertura alle altre fasce d'età, le autorità cantonali sollecitano i pensionati ad annunciarsi.
CANTONE
21 ore
Altri 167 nuovi contagi e sette classi in quarantena
Negli ospedali del nostro cantone si contano attualmente settanta pazienti Covid
CHIASSO
21 ore
Cinquanta milioni per cinquanta impieghi?
L'Mps punta il dito contro la Scuola di Moda di Chiasso. Costi troppo elevati rispetto all'impatto sul territorio
CANTONE
1 gior
«Il medico di famiglia vi farà risparmiare»
Dietro le quinte del progetto mediX ticino, coordinato dall'infettivologo Christian Garzoni.
LUGANO
1 gior
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile