Per l'UDC la Svizzera del futuro sarà così, se passa la Legge sul CO2
screenshot video UDC
CANTONE/SVIZZERA
16.05.21 - 11:350
Aggiornamento : 14:08

Per l'UDC la Svizzera del futuro sarà così, se passa la Legge sul CO2

Problemi con l'acqua calda, difficoltà nel caricare un tablet e viaggi praticamente impossibili (non per i rifugiati).

In vista del voto del 13 giugno, l'UDC ha pubblicato un video che farà discutere. Troppo catastrofismo? «È la traiettoria che stiamo prendendo», spiega il presidente Marco Chiesa.

LUGANO - Più povertà, più disoccupazione, ma anche viaggi all'estero praticamente impossibili (a parte per i rifugiati). Per l'UDC sarà questa la situazione nel nostro Paese se il popolo dovesse accettare la Legge sul CO2, in votazione il prossimo 13 giugno.

In un video che potrebbe sembrare surreale, pubblicato oggi, il partito illustra attraverso un dialogo fra padre e figlio quali sarebbero le conseguenze se la popolazione dovesse accettare le «imposizioni dalla sinistra e dei Verdi». Nel caso della Legge sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, un'accettazione comporterebbe ad esempio la mancanza ricorrente di energia per poter beneficiare dall'acqua calda o per poter utilizzare un tablet, ma anche l'impossibilità di andare in vacanza. Tranne per i rifugiati, visto che «siamo solidali con loro».

Nel filmato c'è però spazio anche per altri aspetti che porterebbero alla deriva la Svizzera. Dalle quote rosa fra i dirigenti d'azienda - «per questo motivo la mamma non è mai a casa» - al continuo aumento delle tasse - «il 60% di quello che guadagna va allo Stato» - fino alle conseguenze economiche del coronavirus (con chiaro riferimento alle responsabilità del consigliere federale socialista Alain Berset).

Chiesa: «Una Legge costosa, ingiusta e inefficace» - Ma non si tratta di una visione esagerata, persino catastrofista, di quello che in fin dei conti ancora uno dei Paesi più benestanti nel panorama mondiale? «È un'esacerbazione dell’attuale realtà ma rappresenta bene la traiettoria politica che stiamo prendendo nel nostro Paese»», spiega il presidente dell'UDC Marco Chiesa. Il quale sottolinea però che si tratta senza dubbio di una Legge «oggettivamente costosa, ingiusta e inefficace, visto che il 99,9% delle emissioni sono prodotte all'estero e dunque non sarà con questa nuova stangata che si fermerà il cambiamento climatico come molti vorrebbero far credere».

Ma costosa a tal punto da non poterci permettere l'acqua calda o le vacanze? «Le tasse sui voli arrivano fino a 120 franchi, quindi una famiglia di quattro persone dovrebbe pagare 500 franchi in più. Mentre chi riscalda con olio combustibile (come chi ha un impianto a gas) dovrà pagare 300 franchi in più ogni mille litri. Per non parlare inoltre dei moltissimi ticinesi che utilizzano l‘automobile per lavorare e spostarsi costretti a subire un ulteriore aumento di 12 centesimi al litro», ribatte Chiesa.

Anche a livello più generale, l'impressione del consigliere agli Stati è che anno dopo anno ci siano sempre più divieti e più tasse: «E noi, essendo il partito della libertà e della sicurezza, siamo contrari a tutto ciò. A maggior ragione in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 5 mesi fa su tio
Altra legge farlocca da cassare a priori. O si propongono soluzioni credibili e sostenibili , ma non si può continuare a perseguitare il cittadino . Si continua a parlare di riscaldamento globale e inquinamento: ma sempre e solo il cittadino viene additato quale causa individuale, e le soluzioni sono solo tasse, tasse e ancora tasse che poi finiscono nei calderoni degli enti pubblici , che hanno il fondo bucato.
byron2007 5 mesi fa su tio
Risposta a Marco17. Nel Comune di Lugano non esiste maggioranza, come non esiste opposizione . Il verdismo è purtroppo un pensiero strisciante trasversale.
Mattiatr 5 mesi fa su tio
Visto che l'articolo che comunica la risposta dei verdi a questo video non è commentabile mi esprimo qua.¶ L'ho trovato vuoto e senza alcun minimo valore (non che questo video lo sia). Possibile che ogni minima discussione si debba ridurre a lobby e interessi? Parlare di leve sulla paura con questo argomento è ridicolo (non mi pare che le catastrofi naturali con la quale si giustificano siano un tema leggero da té e biscotti). Il paragrafo economico è a mio parere molto lacunoso, vero che una riduzione dell'uso petrolifero probabilmente incrementerebbe l'uso di fonti rinnovabili, c'è da dire però che non garantisce un incremento del lavoro svizzero, anzi a rischio ci sono le occupazioni già esistenti, messe in palio per una possibilità (quella che la filiera produttiva rinnovabile si situi in Svizzera). Inoltre non ci sono garanzie che questa legge comporterà una riduzione delle spese dovute a calamità naturali, pertanto è un dato privo di scopo messo lì tanto per dire qualcosa.¶ Tassa o disincentivo? Non fa differenza, si tratta di uno stato che si impone su un mercato senza la garanzia che le mosse in atto siano sostenibili economicamente, il ché potrebbe portare a problemi futuri o a un successo che porta benessere. Io mi ritengo un realista tendente al pessimismo quindi non mi piace né giocare col fuoco né correre rischi inutili. Magari questa nuova tassa non cambierà nulla, malgrado ciò sono convinto che il modo d'agire in atto non sia idoneo. Come già scritto sotto si dovrebbe lavorare, creare una situazione nella quale il petrolio non rappresenta più una fonte necessaria e poi solo in seguito procedere all'eliminazione e alla tassazione (se proprio si deve farlo, cosa che io non penso). Sono il primo alla quale la dipendenza energetica da stati esteri non piace, malgrado ciò eliminando il petrolio (sempre che ci riescano) diventeremmo dipendenti in misura maggiore da stati come Germania o Francia al posto dell'Arabia saudita (o altre nazioni esportatrici di greggio). Ricordiamoci inoltre che la Svizzera fra qualche decennio spegnerà le centrali nucleari, riducendo ulteriormente la produzione elettrica.
Meck1970 5 mesi fa su tio
prima si diminuisce tutto quello che si deve pagare alla fine del mese. Ogni anno ci sono già aumenti di ogni genere, cassa malati, tasse, nuove tasse, affitti, corrente, ..... La gente non ha più soldi o ne ha sempre meno. Quindi in questo momento questa votazione, parlare di un un'aumento di molto, la trovo ingiusta.
Aargauer 5 mesi fa su tio
Uei Topo Gigio...posso commentare??? Ma i commenti sono solo per VIP? 😝
Aargauer 5 mesi fa su tio
Bohhh capïssi mïa..peccato, mancata trasparenza...apprezzerei perlomeno un commento da qualcuno della redazione di Tio!
Aargauer 5 mesi fa su tio
Ma perché non vengono pubblicati i miei messaggi?
byron2007 5 mesi fa su tio
E non credete che sia finita! Le vessazioni sono cominciate con il Piano Viario Luganese (che fa consumare un sacco di carburante in più in code e in inutili giri) la cancellazione di molti parcheggi e poi, malgrado che noi paghiamo tasse su tasse sui rifiuti, hanno cominciato a far sparire i cestini lungo le vie cittadine: la madre di tutte le vergogne! Andando avanti di questo passo dovremo mangiare la nostra spazzatura in omaggio alle marionette svedesi e ai politici perdenti che si rifugiano nell'ambientalismo di maniera perché il 'verde' paga sempre.....
marco17 5 mesi fa su tio
@byron2007 Ma ti sei accorto che Lugano è praticamente la sola città svizzera amministrata dalla destra populista (Lega + UDC), altro che "verdi"!
gigios 5 mesi fa su tio
🤡🤡🤡🤡
Aargauer 5 mesi fa su tio
Blah blah blah...Monsieur Chiesa ..a san po’ püüü!!! torna a organizzare l’Üga e la Free alcool a Friborgo che é meglio.
F/A-19 5 mesi fa su tio
@Aargauer I nostri politici si vantano perché la swiss è un paese virtuoso senza centrali a carbone, si però non dicono che comperiamo l’elettricità proprio da chi la produce col carbone. Sono proprio politico, dicono solo quello che gli conviene, in gergo si dice che sono dei para...ulo.
marco17 5 mesi fa su tio
@F/A-19 Non è vero: l'energia comprata all'estero proviene dalle centrali nucleari francesi.
Aargauer 5 mesi fa su tio
Blah blah blah...Chiesa, parrocchia, UDC...a san po’ püüü!!! Marco torna a organizzare l’Üga e la Free alcool a Friborgo che é meglio.
aleddgg 5 mesi fa su tio
Ridicolo, ma in maniera catastrofica, è davvero ignorante anteporre queste dinamiche che sicuramente avendo altre risorse naturali saranno problematiche controllabili a l’emergenza planetaria del cambiamento climatico, a lui preoccupa non poter più fare viaggi all’estero in vacanza in prima classe altro che...
M70 5 mesi fa su tio
per poter accettare un simile cambiamento deve esserci il lavoro x il cittadino per poter accedere ai finanziamenti x fare questi cambiamenti..e non da ultimo non deve essere solo la Svizzera a farlo...il nostro governo ha fatto i conti senza l"oste!
Aargauer 5 mesi fa su tio
Chiesa, Parrocchia, UDC,....basta ..a san po’ pü...Marco torna a organizzare l’Üga e la Free Alcool di Friborgo!
madras 5 mesi fa su tio
Ma si io direi di dare tutti i nostri soldi in tasse al governo, non abbiamo il diritto di avere una vita da ceto medio. Signori forza continuiamola ad autotassarci e lasciare solo ai ricchi il diritto di avere una macchina e il riscaldamento nelle case.
Ro 5 mesi fa su tio
Essere di sinistra o verdi non c’entra proprio nulla. I cambiamenti climatici colpiscono tutti indifferentemente dal credo politico e gli elettori dell’UDC non ne sono esenti. Acqua calda ? Tablet ? Andare in vacanza ? La Svizzera é un paese benestante ? Sta scherzando ? A me risulta che la Svizzera é un paese di poveri visto le decine di miliardi che il governo ha dovuto stampare indebitandoci noi e le prossime generazioni. Ecco perché appena sarà “ terminata “ la pandemia si dovrà aumentare le tasse per pagare questo enorme debito che in parte è stato voluto dall’avidità di alcuni grazie alla complicità di una parte delle 2 camere, altro che la tasse CO2. Peccato che il video non mostra gli enormi costi che si devono affrontare e si parla di decine di miliardi, che ogni anno portano i cambiamenti climatici, tra alluvioni, montagne che si sgretolano et cetera. Per i rifugiati il discorso é più difficile e provo a spiegarmi ma alla fine passerà per un razzista, va beh ! Si dovrebbero aiutare i veri rifugiati e non tutti come si fa oggi. Grazie al buonismo di una parte di politici oggi abbiamo permesso alle mafie di altri paesi del sud del mondo di stabilirsi da noi, Europa compresa e questo é uno scandalo. Senza tralasciare i clandestini che dovrebbero essere rimpatriati ma che anche voi di destra fate finta di nulla. Anche perché clandestini significa illegalità, meno sicurezza e una visione contorta nella popolazione verso coloro che devono essere accolti per finire umanitari. I migranti economici invece dovrebbero essere aiutati a ritornare nel loro paese, come pure coloro che arrivano per non fare il servizio di leva. 
RICORDO che quest’inverno abbiamo lasciato e sono ancora oggi FURIOSO dei bimbi in Grecia al freddo e questo é vergognoso. E anche se sono povero, sono disposto a pagare qualcosa in più per dare un futuro alle nuove generazioni e per me 100 frs sono un capitale. Buona domenica.
Mattiatr 5 mesi fa su tio
@Ro Sulla questione climatica sappiamo poco nulla, quindi non ci sono certezze sulle reazioni che ci sarebbero o meno in caso di una riduzione delle emissioni. Diciamo che senza certezze a me non piace trattarla come un tema motivante. Quello che posso dire è che io vengo da una valle, quindi quando abbandono il monte e scendo in piano sento ogni volta la differenza, a me non va di respirare catrame per tutta la vita (ho smesso di fumare apposta 😉). In ogni caso tutti i partiti coinvolti buttano via tempo, i verdi inventandosi tasse e gli altri inventandosi tutto il resto. Ci sono altre domande da porsi e altre soluzioni da adoperare. Innanzi tutto, la Svizzera pare voglia andare verso un futuro elettrico, la nazione può assecondare una richiesta così elevata ? (NO) Che direzione si vuole prendere ? Il solare rappresenta una risorsa molto interessante, come si intende risolvere il problema ‘’notte e nuvole’’ ? Si intende prevedere degli impianti di immagazzinamento nazionale ? Ecc.¶ Queste mi sembrano domande più interessanti da porsi, la popolazione dovrebbe essere sottoposta a quesiti di questo genere, le tasse non sono una soluzione ma un problema in più per tutti.
Aargauer 5 mesi fa su tio
Chiesa, Parrocchia, UDC...ma basta demagogia...dàgan una féta per piaséé...à san po pü. Torna a organizzare l’ Üga a Friborgo!!!
Aargauer 5 mesi fa su tio
Chiesa, Parrocchia, UDC...ma basta demagogia...dàgan una féta per piaséé...à san po pü
ceresade36@gmail.com 5 mesi fa su tio
Sembra una legge ingiusta perche è qui si fosse in altro paese no sarebe cosi davvero no rimarra nessuno qui compresa io che aspetto di tre anni un visto per mio marito di reconggiungimento come sara allora si passa questa legge ? Tantte persone Svizzeri e straniere a pagare le conseguenze di quelli di colo bianco co giaca e cravatta loro si rempirano la tasta di tuttii nostro sforzo e anche del vaso stipendio che prenderemo Gia ci rimane poco in tasca pensate voi si succede una cosa cosi 🤑🥶
Trasp 5 mesi fa su tio
Bla bla bla bla, vogliamo proposte che facciano l'interesse del popolo e del territorio in cui viviamo. Di gente che si lamenta ne abbiamo già abbastanza, di venditori di fumo anche, che almeno i partiti la smettano e portino proposte e soluzioni efficaci. Invece di rendere spesso tutto complicato è forse ora di fare le cose semplici e con trasparenza.
Aargauer 5 mesi fa su tio
@Trasp Pienamente d’accordo. Alcuni politici possono tornare a organizzare le feste universitarie...
swiss75 5 mesi fa su tio
Viaggiare e scappare da un paese fatto da dittatori o da una guerra c’è una bella differenza… mi chiedo se il cervello è collegato con la bocca
marco17 5 mesi fa su tio
@swiss75 Per collegarlo, il cervello bisognerebbe averlo.
Gualtierino 5 mesi fa su tio
Fa pena il video (la trama meglio non commentarla neanche)! Con l’iphone come videocamera e un paio dei miei soci come attori glielo facevo meglio 😂
red_monster 5 mesi fa su tio
@Gualtierino Povero nini
Gualtierino 5 mesi fa su tio
@red_monster Frequenti l’asilo?
Nmemo 5 mesi fa su tio
Vanno convinti i liberali e quelli dalle orecchie lunghe (come si chiamano ora?), che hanno contribuito a far passare le legge dell’accoppiata verde-rossa.
Dario Lampa 5 mesi fa su tio
Non ho mai visto nulla di più fuorviante in vita mia. In ogni caso i conservatori hanno in generale più seggi a livello nazionale. "Il partito del ceto medio". Quello condotto da uno degli uomini più ricchi della Svizzera votato da coloro che cascano in queste stupidaggini.
Gualtierino 5 mesi fa su tio
@Dario Lampa https://img-blick-ch.cdn.ampproject.org/i/s/img.blick.ch/incoming/16090867-v0-20200913-sobli-ems-dividenden.png?imwidth=1000&ratio=FREE&x=0&y=0&width=2048&height=1640
M70 5 mesi fa su tio
gli ch dovrebbero tirare fuori gli attributi una volta x tutte e non accettare tutte le castronerie che ci rifilano tutti grandi partitoni...
marco17 5 mesi fa su tio
Se continuano a votare UDC è probabile che il risultato sarà proprio quello indicato da Blocher e compagnia.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
47 min
A Ligornetto «non facciamo favoritismi»
Il blocco del traffico nel quartiere ha intasato il Basso Mendrisiotto. E innescato polemiche
FOTO
MENDRISIO
8 ore
«Oggi qualcuno sorride, ma altri piangono»
È entrato in vigore stamattina il divieto di transito attraverso il nucleo di Ligornetto. Non mancano però le lamentele.
CANTONE
9 ore
Tre nuove quarantene di classe in Ticino
Scendono a quota 7 gli ospedalizzati a causa del virus.
SONDAGGIO
CANTONE
11 ore
Canarie e Dubai fanno il pieno di turisti ticinesi
In vista delle vacanze autunnali, le prenotazioni sono in aumento. Ma non sono ancora al livello pre-crisi
CANTONE
13 ore
«Ci chiamano doule, accompagniamo alla vita, ma anche alla morte»
Assistono al parto, ma sono presenti anche al termine di una vita. Una di loro racconta cosa vuol dire essere doula.
CAPOLAGO
22 ore
Una sella di capriolo "no vax"
I ristoratori si ingegnano per accogliere i clienti non vaccinati. Anche in camper, se serve.
LUGANO
1 gior
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
1 gior
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
1 gior
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
1 gior
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile