tipress
CANTONE / CONFINE
21.04.21 - 12:010
Aggiornamento : 14:32

«Aprire solo alla fascia di confine? Scorciatoia poco sostenibile»

Anche di questo si è parlato durante la visita di Gobbi a Roma.

Il Presidente del Governo ticinese: «Dobbiamo muoverci in parallelo e organizzarci per il passaporto vaccinale che, almeno all'inizio, sarà ancora cartaceo»

Non di sola sicurezza si è parlato in quel di Roma. Il presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi, ai microfoni di Radio Ticino, ha anticipato alcuni obiettivi comuni discussi con l'Italia e che riguardano in particolar modo la fascia di confine.

Tra questi, ha sottolineato Gobbi, c'è sicuramente la volontà di «mantenere un approccio comune» riguardo gli allentamenti. «Quando si parla di prudenza, trovare scorciatoie mirate al breve termine e al piccolo interesse, è poco sostenibile».

Il riferimento va ovviamente alla proposta avanzata di "riaprire" solo alla fascia dei 20 chilometri dal confine. Ciò, in sostanza, permetterebbe trasferte pratiche, come ad esempio quelle per la spesa: «Una visione piccola. Vogliamo un avanzamento parallelo, per evitare ciò che era accaduto con i ristoranti ancora aperti in Lombardia, mentre noi avevamo chiuso. Quindi con la "fuga" a Campione e il conseguente problema di un "hot spot" di casi positivi di Covid proprio nell'enclave».

La parola chiave per Gobbi è «prudenza». «Deve regnare. Per questi vogliamo coordinarci in parallelo. Abbiamo già riaperto le terrazze, l'Italia lo farà la prossima settimana. Così come dovrà essere coordinata la mobilità nell'estate. Specie con questi certificati di vaccinazione che dovranno essere riconosciuti. Probabilmente la soluzione digitale, almeno inizialmente, non sarà ancora presente e soprattutto non sarà unitaria».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
8Paola3 5 mesi fa su tio
Vogliono costringere a vaccinarsi. Ognuno deve avere libera scelta. Fra poco ci mettono il microcip come gli animali! Da un anno e mezzo ata durando questa situazione e non si è trovata una soluzione concreta! E il vaccino non è sicuro e non diventi immune perchè comunque devi poi fare il controllo e se risulti che il vaccino non ha fatto effetto lo devi ripetere!!!!! Vome tutti i vaccini! Gli italiani come le altre nazioni entrano ed escono dalle nostre dogane svizzere come voglio. L’accordo dei 20 km o 40 nojn serve a nulla! Veramente presi in giro!
19kino87 5 mesi fa su tio
La spesa la faccio in Svizzera, è giusto contribuire all’economia del paese che mi ospita, ma basta con sta storia che non si puó circolare... siamo stufi... basta... vaccini flop, numero morti rilevanti solo dagli 80 in su... (tabella disponibile in rete 18-19-20 in contronto) lasciateci vivere...
Tato50 5 mesi fa su tio
@19kino87 Toh, uno che ragiona come me ;-)) Alla faccia di quelli che criticano i frontalieri e poi lo sono anche loro per altri scopi ;-)) Complimenti ;-))
vulpus 5 mesi fa su tio
Ma Gobbi faceva meglio a stare a casa. Forse vuole imitare il nostrano ministro degli esteri. Ma si rende conto questo signore che l'unico risultato positivo è la passeggiata scolastica a Roma accompagnato dai suoi subalterni? E come dice il buon Quadri: e nüm a pagum. È andato a Roma , atteggiandosi a capo dello stato, parlando con alcuni personaggi della politica al pari di lui che non hanno nessunissima voce in capitolo su queste faccende. Gobbi che si è sempre scagliato contro l'Italia , i lavoratori frontalieri e chi andava a fare la spesa in Italia, ora è diventato il paladino degli scambi commerciali internazionali. Si creano solo confusione e illusioni . Ma quale avvanzamento parallelo? L'Italia ha ben altri problemi pandemici da risolvere che non la spesa di Gobbi oltre frontiera. Abbiamo la fortuna che da noi finalmente i decessi sono quasi azzerati, mentre dall'altra parte sono ancora centinaia e centinaia tutti i giorni. Le vaccinazioni in Italia iniziano effettivamente ora per gli oltre 75 be 80enni, con un vaccino che poi la Svizzera ha rifiutato. Inutile menarsela tanto : la realtà è che continueremo ancora per mesi nella precarietà del quasi nulla. Si tenterà di aprire qualcosa, ma alla minima risalita dei contagi si bloccherà ancora tutto. Non siamo pronti a convivere con questa malattia,
seo56 5 mesi fa su tio
Gobbi sei vergognoso!!! Rabbrividisco al pensiero di averti votato!! Mai più Lega mai più Gobbi o Zali..
Lore61 5 mesi fa su tio
La presa per i fondelli in tutti i sensi e le violazioni dei diritti civili continuano...
Gio58 5 mesi fa su tio
Curioso come si guardi il dito e non la luna!!! Impressionante come per un pranzo, una cena oppure per la spesa oltre confine si sia disposti a subire significative imposizioni. Forse ci meritiamo proprio di finire ingabbiati!
Heinz 5 mesi fa su tio
Ottimo, tutto chiuso almeno per un anno ancora !
Manimal 5 mesi fa su tio
Altro che passo del montanaro caro onorevole Gobbi magari se si ventilava l intenzione di obbligare anche i 70.000 frontalieri a dimostrare il tampone negativo per entrare in Svizzera magari ( ma solo magari perché la reciprocità di schengen non vale solo per noi ticinesi) avrebbe ottenuto una deriga per noi ticinesi e non solo per i nostri indispensabili lavoratori frontalieri! Ma avanti così che tanto per il Ticino si può solo peggiorare
M70 5 mesi fa su tio
il governo doveva coordinarsi già da tempo e non permettere il viavai in entrata senza nessun controllo!! come al solito non si fanno gli interessi del nostro cantone e neppure si guarda la salute..ora c'è lo spauracchio della spesa allora bisogna coordinarsi...
Dani 5 mesi fa su tio
@M70 Ottimo, condivido, si fa, si parla, parla, e poi di cala non l'asso bensì....
P.W 5 mesi fa su tio
Io ho 42 anni sé aspetto il vaccino andrò in Italia tra qualche anno😭😭
P.W 5 mesi fa su tio
Lui parla di una visione piccola. Ma x me invece è grande e importante
P.W 5 mesi fa su tio
Allora che gobbi mi paghi la carne e altro in Svizzera perché noi come famiglia non c'è la facciamo più.
Veveve 5 mesi fa su tio
Passaporto vaccinale🤣ma se in 4 mesi siete riusciti a vaccinare neanche 800’000 persone...peggio del terzo mondo!
Alone 5 mesi fa su tio
Xche non si vede il commento che ho inserito ?
Alone 5 mesi fa su tio
La preoccupazione maggiore è non farci andare in Italia a fare la spesa ... non si preoccupano di chi non può andare a trovare i propri cari .
Cry77 5 mesi fa su tio
@Alone Esatto concordo, dopo 6 mesi che non vedo i miei genitori, tra l'altro già vaccinati. Quanta incoerenza
joe69 5 mesi fa su tio
@Cry77 È vero, ma chi nn ha i propri cari all'estero, nn si può preoccupare per questo... può avere empatia e solidarietà. Cmq, indipendentemente dal motivo, ognuno dovrebbe essere libero di girare nelle fasce di confine (con tutte le precauzioni, mascherina ecc...) , visto che dalla parte italiana entrano a go go .... decina di migliaia e tutti i santi giorni!!! .... la reciprocità non è reciprocità... se è solo a senso unico!!! ...
marshall 5 mesi fa su tio
@joe69 Chissà se x andare a Roma avrà fatto il tampone gobbi? Non poteva fare la video conferenza come stanno facendo ora? Io sono italiano e vivo qui .però se voglio andare a trovare mio padre già vaccinato devo fare un tampone x andare fuori, ma il mio amico che entra da frontaliere non ne ha bisogno. Secondo un mio parere come i frontalieri entrato e giusto che i ticinesi possano uscire nelle zone di confine chi per far spesa o chi x trovare i famigliari. Tutti criticano i frontalieri ma loro entrato lavorano e poi quando escono tornano a casa visto le restrizioni che ci sono di là.. non possono andare i giro come qui in ticino. E il ticinese può uscire liberamente ha farsi la spesa visto che hai obbligo di mascherina e distanziamento
dan007 5 mesi fa su tio
Quello che non è sostenibile e che 100.000 persone attraversano la frontiera tra pendolari lavoratori in nero frontalieri tâte e quant altro ma nel Contrario e poco sostenibile quindi il virus può viaggiare dall’estero La Svizzera ma non al contrario
francox 5 mesi fa su tio
Gobbi, non parla dei movimenti dei lavoratori frontalieri. A voi quello stanno bene, no? Quindi come dice lei, in parallelo. Siamo già in ritardo.
Ro 5 mesi fa su tio
La prudenza è la chiave ma .... Di questo passo, visto le vaccinazioni a rilento, senza tralasciare chissà quanti sono già stati vaccinati senza averne il diritto, poiché tutto il mondo è paese, fra “ 100 “ saremo ancora confinati “ in casa “.
Diablo 5 mesi fa su tio
Gobbi ma che stai a dire tu che ti atteggi a sceriffo ? che la frontiera in entrata in CH é aperta , e fai il controllore su quella Italiana....ahahah
Tzozjlred 5 mesi fa su tio
....mah prudenza...diciamo affari d'oro. Aprite democraticamente le frontiere e dateci la possibilità di scegliere liberamente dove acquistare i beni di prima necessità. Non è giusto obbligarci a mangiare alimenti che non ci garbano. Siamo nel 2021 non nel medioevo. Grazie
Amir 5 mesi fa su tio
Ma di quale certificazione parla sig Gobbi ? i vaccini non arrivano è per di più quei pocchi che ci sono li usano per gli 80enni..allora secondo lui io per spostarmi devo aspettare il 2050...?
pag 5 mesi fa su tio
L'obbligo del passaporto vaccinale per gli spostamenti vale solo se tu STATO sei in grado di vaccinarmi e anche alla svelta, visto che nn e' cosi' siete solo dei buffoni.
joe69 5 mesi fa su tio
Ovvio, la lobby del commercio svizzero nn ha nessun interesse ad aprire alla fascia di confine verso l'Italia... farli venire a lavorare nei propri supermercati e negozi si...li nessun problema, nessun test obbligatorio ecc... Ma per il ticinese andare a fare spesa (con tutti gli accorgimenti del caso, mascherina, distanza ecc... ) nn è permesso, almeno no senza un tampone a pagamento, cosa che toglie la voglia di andarci... Alla faccia della reciprocità...
Ro 5 mesi fa su tio
La prudenza è la chiave ma .... di questo passo, visto le vaccinazioni a rilento, senza tralasciare chissà quanti sono già stati vaccinati senza averne il diritto, poiché tutto il mondo è paese, fra “ 100 “ anni saremo ancora confinati in “ casa “. Per una persona responsabile non vedo quale sia il problema, poi .....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
9 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
10 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
11 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
14 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
19 ore
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
20 ore
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
1 gior
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
1 gior
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile