Ti Press
Il sorriso dietro la mascherina di Massimo Cerutti.
MENDRISIO
19.04.21 - 14:290
Aggiornamento : 16:19

Il PLR ottiene il Massimo, il PPD si lecca le ferite

Scossone nel Municipio di Mendrisio con i liberali radicali che strappano un seggio ai popolari democratici.

Il neoeletto Massimo Cerutti: «Una grande gioia ma anche una grande responsabilità». La delusione in casa PPD: «Difficile ora capire dove siano andate a finire 500 schede».

MENDRISIO - È un altro duro colpo per il PPD di Mendrisio. Dopo avere perso nel 2018 la poltrona di sindaco che detenevano da 46 anni, i popolari democratici perdono pure la maggioranza relativa in Municipio a discapito del PLR. Oltre al plebiscitato Samuele Cavadini e al riconfermato Samuel Maffi, i liberali radicali avranno infatti in Massimo Cerutti un terzo rappresentante nell’esecutivo del Magnifico Borgo. 

«Sto provando una grande gioia perché è indubbiamente un grande compito quello che mi ha dato la popolazione di Mendrisio e dei suoi quartieri. Anche come partito abbiamo ottenuto un grande e non evidente risultato» commenta Massimo Cerutti. In qualità di imprenditore, Cerutti assicura che porterà doti di ascolto e capacità decisionali in Municipio e che potrà fungere da collante con le altre città polo. Quanto al Dicastero che vorrebbe condurre è però prematuro parlarne.

Dai vincitori ai vinti, lo sconfitto PPD potrà contare ancora su Francesca Luisoni e Paolo Danielli, ma non sull’uscente Manuel Aostalli. E nemmeno su Davide “Dada” Rossi, già presidente sezionale (carica che ha temporaneamente lasciato proprio in ottica elezioni) e dato prima delle elezioni come possibile nuovo ingresso in Municipio. «C’è delusione perché come partito abbiamo perso tante schede. Bisogna valutare quanto il ruolo di sindaco ci abbia penalizzato, ma è difficile ora capire dove siano andate a finire 500 schede». 

Anche a livello personale l'amarezza è però molta. «Negli ultimi anni mi sono impegnato, portando avanti la sezione in un periodo non facile (tre municipali cambiati, sindaco e due referendum persi) e che non auguro a nessuno. Questa è un’altra botta». Proprio per questo un cambiamento nei vertici sezionali appare ormai inevitabile, così come inevitabile, numeri alla mano, sarà la rinuncia al ballottaggio per il sindacato, più di una possibilità alla vigilia dei risultati.

Respinte, infine, pure le ambizioni di un secondo seggio per le liste Lega dei Ticinesi-UDC-UDF e L’AlternativA-Verdi e Sinistra, che al contrario vedono calare il numero di consensi raccolti (-2% per entrambe le liste). I loro rappresentanti in Municipio rimarranno dunque, rispettivamente, Daniele Caverzasio e Françoise Gehring.

Ti Press
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
41 min
Sfonda la vetrina con il Suv
Incidente questa mattina davanti alla stazione di Mendrisio. Un brutto spavento, ma nessun ferito
CONFINE
2 ore
Turisti del tampone, oltre frontiera per risparmiare
In Germania costa 14 euro, in Italia 15. Ma c'è chi per i ticinesi rialza il prezzo anche del 60 per cento
CANTONE
3 ore
Covid, i pazienti in cure intense salgono a due
I ricoverati a causa del virus restano nove.
CANTONE
4 ore
Meno auto, moto, bus e treni (ma più biciclette)
Il Dipartimento del territorio ha pubblicato oggi il rapporto "La mobilità in Ticino nel 2020".
LOCARNO
5 ore
«Volevo aiutare i "piccoli" a sopravvivere»
Economia e Covid: ecco come e perché Katia Roncoroni, 50enne di Losone, si è reinventata influencer marketing.
CANTONE
7 ore
Meno di 30 anni e già con il fegato compromesso
La pandemia ha acutizzato le dipendenze da alcol, che possono sfociare in gravi problemi di salute.
CANTONE
17 ore
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
TENERO
19 ore
In spiaggia anche in inverno
Ripartire da una disavventura? Capita al bagno pubblico, colpito pesantemente dal maltempo lo scorso luglio.
LUGANO
21 ore
Tassisti aggrediti dal branco
Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.
MENDRISIO
22 ore
Colpo di scena: Ligornetto riapre al traffico in transito
La misura non potrà essere attuata, fintanto che il TF non si sarà espresso sull'effetto sospensivo richiesto da Stabio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile