TI Press (archivio)
SVIZZERA / CANTONE
14.04.21 - 14:090

Test “fai da te” dei frontalieri: «Non a carico degli svizzeri»

Con una mozione, Lorenzo Quadri chiede che la spesa venga dedotta dai ristorni delle imposte alla fonte

BERNA - Lorenzo Quadri ha presentato una mozione al Consiglio federale in cui chiede di stabilire che i costi dei test “fai da te” ritirati dai frontalieri in Svizzera vadano messi a carico dei rispettivi paesi di provenienza. Per fare ciò, chiede di autorizzare/incaricare i Cantoni a recuperare la totalità della spesa sostenuta dall’ente pubblico deducendola dai ristorni delle imposte alla fonte dei frontalieri, che vengono versati nell’ambito delle rispettive Convenzioni con i paesi di provenienza (per il Ticino, quella del 1974).

«La Lega è quindi indubbiamente favorevole ai tamponi a tappeto ed è la prima a riconoscerne l’importanza - si legge nel testo della mozione -. Ma se testare è importante, è tuttavia altrettanto importante che i costi dei test ricadano sui soggetti giusti. Non è sostenibile che il contribuente elvetico sia sempre tenuto a pagare per tutti».

Facendo due conti, un test costa 12 franchi. Per cinque test al mese, fanno 60 franchi al mese. Moltiplicando per 70'115 frontalieri, si arriva a un totale di 4'206'900 franchi al mese solo in Ticino. In Svizzera i frontalieri sono invece circa 345mila: la potenziale spesa mensile ammonta quindi a 20,7 milioni di franchi.

«È palese che questo importante costo non può semplicemente essere accollato ai cittadini svizzeri. A maggior ragione in tempi di crisi finanziaria», conclude il deputato leghista.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
46 min
Colpo di spugna alla Santa Chiara: disdetta all'ex direttrice e altri 3 medici
Tre allontanati con effetto immediato. Il quarto dovrà lasciare a fine anno. Contestate loro gravi manchevolezze
Massagno
46 min
Per Elisa ci vogliono 18 milioni
L'edificio ha un valore di stima peritale di 18 milioni e mezzo
CANTONE
15 ore
L'obiettivo: ri-vaccinare trentamila anziani entro Natale
Ecco la tabella di marcia delle autorità sanitarie cantonali per la somministrazione del richiamo
CANTONE
18 ore
Mortale in pista: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso contro la sentenza per l'omicidio colposo avvenuto all'aeroporto di Lodrino
BRISSAGO
19 ore
Un'intera scuola in quarantena
Le elementari in isolamento. Domani partono i test a tappeto: «Ma solo per chi vuole farli»
CANTONE
20 ore
Sono 25 i nuovi contagi in Ticino
Fortunatamente da oltre due settimane non si registrano vittime
CANTONE / SVIZZERA
20 ore
Casse malati: migliaia di franchi risparmiati con pochi trucchi
Mediamente i premi malattia per il 2022 sono scesi. Ma di fatto per molti aumenteranno, anche in modo marcato.
CANTONE
22 ore
I ticinesi pagheranno più cari i regali?
La carenza di materie prime preoccupa i negozianti. Federcommercio: «Situazione da non sottovalutare»
CANTONE
1 gior
Caro "cannone", a che prezzo sarai legale?
Settimana scorsa un nuovo sprint in avanti del Parlamento sulla via per la depenalizzazione della canapa.
CANTONE
1 gior
«Abbiamo dovuto nutrire le api o sarebbero morte»
Il presidente della Società Ticinese Apicoltori: «Possibile un aumento dei costi».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile