Tipress
LUGANO
18.03.21 - 16:130

Il PS attacca: «Questa è una provocazione»

I socialisti chiedono l'intervento del Consiglio di Stato: «No all’escalation dello scontro in funzione elettoralistica»

di Redazione

LUGANO - A pochi minuti dall'annuncio del Municipio di voler sgomberare l'ex Macello, arriva la presa di posizione del Partito socialista, che deplora la volonta delle autorità comunali di voler disdire la convenzione del 2002 relativa all’utilizzazione dell’ex Macello di Lugano da parte dell’autogestione, convenzione che - ricordiamo - è stata firmata da Consiglio di Stato, Comune di Lugano e Centro Sociale Autogestito il Molino - CSOA.
«Il preavviso di 20 giorni per lasciare l’immobile è una provocazione» commenta il PS, il quale fa notare che la decisione del Municipio di Lugano potrà essere impugnata da un ricorso. «Ricorso che avrà anche qualche possibilità di riuscita, visto che la Città ha necessità di tornare in possesso dell’immobile dato in utilizzo al Centro Sociale Autogestito solamente e al più presto tra 2 anni».

Per il PS la conseguenza della decisione odierna sarà quella dell'aumento «dell’escalation dello scontro tra Lega e CSOA: ad essere la vittima di questo scontro è innanzi tutto la collettività, che ne uscirà destabilizzata. La decisione va inoltre a colpire specificatamente centinaia e centinaia di giovani e di persone, che hanno frequentato e frequenteranno le attività culturali e sociali dell’autogestione all’ex Macello».

Il PS si appella dunque al Consiglio di Stato, come firmatario della convenzione, «a dar prova di dinamismo nella vertenza e a designare al più presto una mediatrice o mediatore autorevole per condurre le parti in litigio a più miti consigli e per avviare un dialogo nell’interesse della collettività luganese e ticinese».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
9 min
«Brutta notizia l'effetto del vaccino così breve»
Mattia Lepori, vice capo dell'area medica dell'Ente Ospedaliero Cantonale (EOC), ospite di Piazza Ticino. 
CANTONE
1 ora
«Il medico di famiglia vi farà risparmiare»
Dietro le quinte del progetto mediX ticino, coordinato dall'infettivologo Christian Garzoni.
LUGANO
13 ore
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
13 ore
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
CANTONE
16 ore
Alle medie mancano professori di francese
Formazione dei docenti, il DECS e il DFA hanno fatto il punto della situazione tra passato, presente e futuro.
CANTONE
19 ore
Esplosione di casi nelle scuole
Durante il weekend sono state segnalate ben ventidue quarantene di classe (sedici alle elementari).
CANTONE
20 ore
Le novità sui cantieri delle FFS in Ticino
Dal nuovo cantiere di Riviera-Bironico fino alla chiusura (temporanea) dei lavori a Maroggia-Melano
CANTONE
21 ore
Altri 344 contagi e due decessi nel weekend
Salgono a settanta i pazienti ricoverati in ospedale. Sette si trovano nel reparto di cure intense.
LUGANO
22 ore
L'acqua potabile luganese costerà di più
Il 1. gennaio 2022 la tariffa aumenterà del 20%, sia per la tassa di base sia per quella di consumo
CANTONE
23 ore
L'USTRA «irrispettosa» nei confronti del Mendrisiotto
I deputati PPD della regione interrogano il Governo sul progetto per la corsia destinata allo stazionamento dei tir
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile