Beatrice Reimann
LUGANO
13.03.21 - 14:470

Uno studio specifico sulla violenza domestica e sulle discriminazioni

È quanto chiede al Municipio di Lugano la consigliera comunale PS Beatrice Reimann

LUGANO - Attraverso un'interrogazione la consigliera comunale Beatrice Reimann chiede al Municipio di realizzare uno studio specifico sulla violenza domestica e sulle discriminazioni razziali e religiose a Lugano. 

«Una città formata da 67’000 abitanti/e di diverse nazionalità ed origini non può esimersi dal conoscere alcune tra le problematiche maggiori nella convivenza civile, per poter orientare efficacemente la propria azione. E questo al di là del fatto che su queste tematiche operino pure l’autorità cantonale e federale» si legge nel testo dell'interrogazione. «Sarebbe altresì importante disporre di un quadro delle politiche realizzate dalle altre principali Città svizzere in questo ambito, per capire a che livello si trova Lugano e se può migliorare il suo intervento».

Fatte queste premesse, Reimann chiede in particolare al Municipio di Lugano se in futuro intenda realizzare uno studio scientifico sulla piaga della violenza domestica e/o sulle discriminazioni razziali e religiose esistenti a Lugano tramite la SUPSI o USI. 

Cofirmatari: Sara Beretta Piccoli (Indipendente), Federica Colombo Mattei (PPD), Jacques Ducry (Indipendente), Morena Ferrari Gamba (PLR), Demis Fumasoli (PC), Tiziano Galeazzi (UDC), Raoul Ghisletta (PS), Tessa Prati (PS), Elena Rezzonico (PS), Giovanna Viscardi (PLR).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Vogliamo che Agno diventi lo scalo dei furbi?»
Giancarlo Seitz sulla sicurezza dello scalo luganese: «Da due anni non c'è più nemmeno la Polizia cantonale».
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
L'estate sta finendo... è arrivata la prima neve
In Ticino il limite delle nevicate è sceso a 2'200 metri. A Goms, in Vallese, qualche fiocco è arrivato a 1'300 metri
LUGANO
3 ore
«Hanno lanciato sassi, per questo gli agenti hanno sparato»
Il Comandante della polizia di Lugano: «Tutta l'operazione si è svolta nel rispetto delle norme di proporzionalità».
CANTONE
5 ore
Semine e Locarno, nessun arbitro per tre settimane
La Commissione arbitrale della FTC ha deciso che non invierà fischietti fino al 10 ottobre.
FOTO
LOCARNO
8 ore
Tutto il Fevi in piedi per la “sua” Loredana
Un fortissimo e caloroso abbraccio ha stretto il pubblico locarnese alla cantante.
BELLINZONA
11 ore
Tensione alle stelle, rissa e partita sospesa
Doveva essere un incontro (calcistico) quello fra Semine e Locarno. Ma si è trasformato in scontro (fisico).
CANTONE
13 ore
Il terrorismo sbarca a Lugano, raccontato da chi l'ha vissuto
La figlia di Aldo Moro insieme ai colpevoli: una «giustizia riparativa» per andare avanti
MENDRISIO
1 gior
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
1 gior
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CANTONE
1 gior
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile