Ti Press
LUGANO
16.01.21 - 15:540
Aggiornamento : 23:08

«Più sostegno ad apprendisti, aziende e cittadini»

Lo chiedono con una mozione Giovanni Albertini e Sara Beretta Piccoli. Ecco le loro quattro proposte

LUGANO - «Siamo e saremo confrontati sempre più con un’emergenza di carenza di posti di lavoro, posti di apprendistato e conseguente aumento della disoccupazione e degli iscritti in assistenza. L’emergenza sanitaria causata dal Covid 19 ha colpito duramente molti negozi e aziende che hanno chiuso i battenti o lo stanno per fare». È con questa premessa che gli indipendenti Giovanni Albertini e Sara Beretta Piccoli hanno deciso di presentare una mozione per chiedere un maggior sostegno da parte della città di Lugano agli apprendisti, ai cittadini e alle aziende in difficoltà.

Oltre alla Confederazione e al Cantone, per i due consiglieri comunali anche il Comune di Lugano ha l’obbligo e il dovere di reagire implementando delle misure a favore dei propri cittadini in difficoltà e a sostegno delle attività aziendali presenti sul territorio. Per questo avanzano tre proposte:

  1. Riconoscere un incentivo una tantum di 1'500. - ad ogni azienda, sul territorio di Lugano, che assume un apprendista.
  2. Erogare ai possessori della nuova LuganoCard la somma di 5'000 LVGA Points (50. -) da spendere a favore dei commerci locali.
  3. Si propone di istituire, oltre al fondo d’urgenza già esistente, un fondo di prima necessità per incombere regolarmente alle esigenze economiche immediate in attesa dell’ottenimento delle prestazioni che verranno di conseguenza compensate.

Albertini e Beretta Piccoli auspicano inoltre che il Municipio prolunghi la propria decisione riguardante la concessione gratuita del suolo pubblico e della possibilità di chiedere un aumento dell’area.

TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
7 ore
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
8 ore
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CANTONE
10 ore
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
10 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
LUGANO
17 ore
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
17 ore
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
17 ore
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
1 gior
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
1 gior
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
1 gior
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile