tipress
CANTONE
20.12.20 - 11:120

Ritardi nei tamponi: «Colpa di chi vuole andare in Italia»

Ne è convinto Massimiliano Robbiani che, a tal proposito, interroga il Governo.

Il deputato leghista al CdS: «Non si tiene conto delle priorità nell'eseguire i test?».

BELLINZONA - Recentemente il Dipartimento della sanità e della socialità ha riscontrato un aumento di richieste di tamponi legata alla necessità di viaggiare. Come noto, per recarsi in Italia, occorre sottoporsi nelle 48 ore precedenti l’ingresso a un test molecolare PCR o antigenico.

«Peccato però - sottolinea il deputato leghista Massimiliano Robbiani - che questa maggior richiesta da parte di chi vuole recarsi in Italia, ritardi e non di poco, i test di quei cittadini che veramente hanno urgenza di sapere se positivi o meno al covid-19».

Sulla base di quanto sopra Robbiani, tramite un'interrogazione, pone al Governo i quesiti seguenti:

  • Corrisponde al vero che molti test (tamponi) da fare a persone con sintomi da Covid-19 non vengano eseguiti con una certa urgenza semplicemente perché la richiesta è aumentata a causa di coloro che lo devono fare per potersi recare in Italia per le vacanze di Natale?
  • In percentuale quanto è aumentata la richiesta di fare il tampone nelle ultime settimane?
  • Non si tiene conto delle priorità nell’eseguire i test tra persone con sintomi da Covid-19 da quelle che lo desiderano fare solamente per andare in Italia?
  • Come si intende precedere per ovviare a queste lacune non indifferenti?
TOP NEWS Ticino
LUGANO
6 min
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
19 min
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
34 min
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
11 ore
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
16 ore
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
23 ore
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
CANTONE
1 gior
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
1 gior
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
MANNO/ LOCARNO
1 gior
Ecco perché questi studenti non si vaccinano
Alla SUPSI è in corso una rivolta silenziosa. Una raccolta firme contro il Certificato Covid. Le voci dei protagonisti.
LUGANO
1 gior
Stragi, killer e vite blindate (e non): parla Michele Santoro
Il famoso giornalista italiano sarà ospite questa sera all'Endorfine Festival di Lugano. Lo abbiamo intervistato.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile