TIPRESS
La Lega dei Ticinesi torna a chiedere il blocco dei ristorni dei frontalieri.
CANTONE
14.12.20 - 08:210

Bloccare i ristorni «per aiutare l'economia ticinese»

Lo ha chiesto Boris Bignasca a nome del gruppo della Lega dei Ticinesi in Gran Consiglio

LUGANO - «Il Consiglio di Stato è disposto a elaborare urgentemente un modello – tramite un messaggio per esempio - per bloccare i ristorni e usare questi fondi per l’economia ticinese?».

È quanto chiede, nella forma di un'interpellanza inoltrata al Gran Consiglio, il gruppo della Lega dei Ticinesi con primo firmatario Boris Bignasca. «Ogni giorno il Canton Ticino accoglie 70mila frontalieri» si legge nel documento. «Possiamo considerare che un numero ragionevole di frontalieri possa non essere negativo per l’economia, mentre siamo certi che un numero eccessivo (come quello attuale) provoca disagi al traffico, dumping salariale e disoccupazione tra i lavoratori e le lavoratrici residenti».

D'altra parte, osservano Bignasca e i deputati leghisti, «la situazione finanziaria del Canton Ticino è molto preoccupante. Il debito pubblico si attesta a 2 miliardi. Il deficit per i prossimi quattro anni raggiungerà – secondo quanto previsto a piano finanziario – altri 1'000 milioni. Inoltre il debito occulto della cassa pensione dello Stato si aggira intorno ai 2.8 miliardi. Il totale del debito del Canton Ticino si aggirerà dunque verso 5.8 miliardi, a carico delle future generazioni». Inoltre c'è la crisi economica che colpisce «molte famiglie, lavoratori indipendenti, ristoratori, operatori turistici, ecc., anche a causa delle nuove chiusure, adottate per tentare di combattere la seconda ondata della pandemia di Covid19».

Per questo motivo il gruppo leghista chiede al Consiglio di Stato «di adottare misure straordinarie e di bloccare e i ristorni e di usare questi fondi per occuparsi dei casi di rigore, degli indipendenti, e di tutte le categorie colpite dalle misure riguardo alla pandemia. Eventuali fondi residui, potrebbero essere usati per ridurre il deficit strutturale».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
40 min
I tempi cambiano e il 162 va in pensione
Alla fine del mese verrà disattivato il bollettino meteo consultabile telefonicamente.
LUGANO
40 min
«Cornaredo fa paura perché gli appartamenti in centro non sono più funzionali»
PSE: il dibattito si sposta sugli sfitti già presenti. Perché? Lo spiega Gianluigi Piazzini, presidente della CATEF.
CANTONE
7 ore
Certificato Covid, le proposte che non convincono il Ticino
Il Consiglio di Stato ha risposto alla consultazione del Consiglio federale sullo sviluppo del pass.
SVIZZERA
13 ore
L'aereo è partito senza Chiesa
Il presidente Udc doveva partecipare a un viaggio di rappresentanza negli Stati Uniti. Ma è rimasto bloccato al check-in
CANTONE
15 ore
Donazione di sangue: a decine tra politici e dipendenti cantonali
Per 27 di loro si è trattato della prima donazione.
LUGANO
19 ore
Infortunio sul lavoro a Cadro, 59enne in fin di vita
L'uomo è caduto da un'altezza di circa un metro e mezzo, battendo la testa. La sua vita è in pericolo.
BELLINZONA
19 ore
Altre 28 postazioni per il bike sharing di Bellinzona
Il Municipio intende aumentare ulteriormente il numero di biciclette disponibili sul territorio comunale
CANTONE
20 ore
I nuovi contagi in Ticino sono 36
Quattro le sezioni in quarantena nelle scuole ticinesi
CANTONE
22 ore
Tecnologie: «Si sta creando una tribù di esclusi»
Il "divario digitale" si è amplificato con la pandemia. Serenella Morinini, 73enne valmaggese, suona la carica.
LUGANO
22 ore
L'uomo che vuole costruire lo stadio
Chi è l'imprenditore che realizzerà il Polo Sportivo, votazione permettendo? Lo abbiamo intervistato.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile