Ti Press
BELLINZONA
04.12.20 - 10:370

Officine FFS: «230 posti non bastano»

Il fabbisogno di materiale rotabile e di manutenzione sarebbe stato sottostimato.

Per questo il PS di Bellinzona invita il Municipio a fare pressione sulle FFS.

BELLINZONA - La Sezione PS di Bellinzona chiede al Municipio di Bellinzona di fare pressione sulle FFS per garantire nelle nuove Officine di Castione ben più dei 230 posti a tempo pieno minimi inseriti nell’accordo con Cantone e Città, motivando la richiesta con il fatto che il fabbisogno di materiale rotabile e di manutenzione sarebbe stato sottostimato dalla precedente dirigenza delle FFS.

Rispondendo ad un’interrogazione del consigliere nazionale socialista Bruno Storni, il Consiglio Federale ha infatti indicato che la crescita del traffico ferroviario entro il 2030 sarà del 30-40%. Questo sembra confermare le dichiarazioni del nuovo direttore delle FFS Vincent Ducrot: le riserve e la manutenzione di materiale rotabile sono sottostimate. Il Consiglio Federale indica inoltre al consigliere nazionale ticinese che la definizione dei contenuti dei nuovi stabilimenti delle Officine a Castione è ancora in corso e non sarà comunicata prima di metà del 2021.

L’aria all’interno della nuova direzione e del CdA delle Officine sembra quindi essere cambiata con il pensionamento di Andreas Meyer. «È quindi il momento opportuno di fare pressione sulla nuova dirigenza delle FFS per garantire un servizio pubblico di qualità e nel contempo difendere tutti le 367 unità a tempo pieno delle attuali Officine», sostiene il PS della capitale. Secondo cui occorre quindi intensificare la battaglia per dimensionare correttamente le nuove Officine, in linea con i bisogni futuri di un trasporto pubblico di qualità e salvare il lavoro nel Bellinzonese.

«La Città di Bellinzona, come partner della transizione da Bellinzona a Castione, deve esercitare con decisione la necessaria pressione sulle FFS che stanno ancora definendo i contenuti del nuovo moderno stabilimento industriale: un’occasione unica da non perdere», conclude il PS.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 ore
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
10 ore
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
CANTONE
11 ore
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
11 ore
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
MANNO/ LOCARNO
14 ore
Ecco perché questi studenti non si vaccinano
Alla SUPSI è in corso una rivolta silenziosa. Una raccolta firme contro il Certificato Covid. Le voci dei protagonisti.
LUGANO
15 ore
Stragi, killer e vite blindate (e non): parla Michele Santoro
Il famoso giornalista italiano sarà ospite questa sera all'Endorfine Festival di Lugano. Lo abbiamo intervistato.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione, future mamme preoccupate
L'Eoc è confrontato con i dubbi delle donne in dolce attesa. Il primario Papadia fa chiarezza
LUGANO
1 gior
Un centro tamponi nel parcheggio del Casinò
La casa da gioco offre la possibilità di effettuare un test a tutti i suoi clienti che non dispongono del certificato.
CANTONE
1 gior
Le 24 misure del PS per trasformare il Ticino
Il progetto intende contribuire a costruire un Cantone «inclusivo, sostenibile e accogliente».
CANTONE
1 gior
Città Ticino si scopre "Sfittopoli": urge ricontare
La situazione dello sfitto nei centri appariva drammatica, invece è tragica
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile