tipress
CANTONE
03.12.20 - 14:550

Covid e reati sommersi, scatta l'interrogazione

I firmatari chiedono al Governo una valutazione sulla situazione economica e in che modo intenda intervenire

BELLINZONA - In Svizzera, sulla base di uno studio KPMG, i reati economici e finanziari noti all’autorità di perseguimento penale (Ministero Pubblico e Polizia) ammontano circa al 15-20% di quelli realmente commessi sul territorio. Ne deriva che l’80-85% dei reati economici resta sommerso perché non denunciato o non scoperto.

Lo studio - sottolinea oggi un'interrogazione del PS* - quantifica in 363 milioni di franchi i danni causati da questo tipo di reato nel 2019. «Ovviamente sono i danni dei reati emersi, per cui quelli globali sarebbero cinque volte di più», viene fatto notare nell'atto parlamentare.

«Pur essendo noto che molti danneggiati preferiscono provare a contenere i danni (anche reputazionali), cercando accordi riparativi (di stampo civilistico ed extragiudiziale, fuori da procedimenti penali) con gli autori di reato, questo tipo di comportamenti non spiega tutta l’ampiezza delle cifre relative ai reati economici e finanziari sommersi», conclude l'interrogazione.

 Al Governo, sulla base di quanto sopra, vengono quindi poste le seguenti domande:  

  • Come valuta la situazione dei reati economici e finanziari sommersi in Ticino? Siamo sopra o sotto la media svizzera?
  • Intende adottare delle misure incisive per rafforzare il Ministero Pubblico e la Polizia, affinché possano indagare in modo maggiormente proattivo sui reati economici e finanziari?

 

 

*firmata da Raoul Ghisletta, Henrik Bang, Simona Buri, Nicola Corti, Fabrizio Garbani Nerini, Fabrizio Sirica.

TOP NEWS Ticino
CADENAZZO
1 ora
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
6 ore
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
6 ore
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
7 ore
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
10 ore
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
21 ore
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
MENDRISIO
23 ore
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
CANTONE
1 gior
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
1 gior
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
1 gior
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile