tipress (archivio)
CANTONE / CONFINE
01.12.20 - 09:300
Aggiornamento : 12:18

"Guerra degli sci", aspre critiche nei confronti di Lorenzo Quadri

Dalle fila del PD l'attacco al consigliere nazionale, definito foriero di «odio e discriminazione».

Oggetto della discussione, l'articolo uscito sul domenicale leghista nel quale il consigliere nazionale provoca con la richiesta: «Dateci gli sciatori, ma tenevi i frontalieri».

LUGANO - «Dateci gli sciatori, ma tenevi i frontalieri». L'ennesima provocazione di Lorenzo Quadri, affidata questa volta alle pagine del Mattino della domenica, non tarda a passare i valichi di frontiera e ad arrivare alle orecchie dei media prima, e dei politici italiani poi. Fino a indispettire la deputata comasca Chiara Braga, Capogruppo PD nella Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera dei Deputati.

Al centro della polemica, pare evidente, la querelle sugli impianti sciistici (o "guerra degli sci", come è già stata soprannominata) che in Svizzera restano aperti nonostante le pressioni delle nazioni confinanti (persino la cancelliera Angela Merkel ne ha chiesto la chiusura).

Una polemica - sfociata anche in un atto parlamentare dello stesso Quadri - i cui toni, almeno quelli affidati alle pagine del domenicale leghista, hanno generato aspre critiche. «Quelle che leggete sono le dichiarazioni di Lorenzo Quadri, consigliere nazionale della Lega dei Ticinesi. In pratica: gli omologhi svizzeri della Lega - spiega la deputata PD sulla pagina Fecebook del suo partito -. Dichiarazioni con cui, tra l'altro, invita testualmente il Governo italiano a "tenere a casa i suoi concittadini". A non farli andare a lavorare in Svizzera, insomma. Perché gli svizzeri vengono prima. Prima degli italiani».

Parole, quelle di Quadri, che Braga definisce «odiose, offensive e discriminatorie. Contro l'Italia ma soprattutto contro decine di migliaia di lavoratori e lavoratrici che meritano rispetto».

«Allo stesso tempo, però - conclude -, sono parole che ci insegnano una cosa: che ci sarà sempre qualcuno 'più leghista' di te, destinato a venire "prima". Anche se sei italiano e del Nord. E alla fine, a perderci sono tutti. Tutti i cittadini. Tutti tranne quelli che sull'odio, sulla discriminazione e sul "prima gli" ci fondano la carriera politica».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 anno fa su tio
Ci sono interpellanze fatte da Quadri che riposano nei cassetti da anni. Non so se sia un buon profeta ma adesso cominciano ad uscire perché proposte da altri partiti !! Che coincidenza neh ? ;-((
don lurio 1 anno fa su tio
Non é colpa di Quadri se é stato votato e come deputato andato a finire a Berna.La colpa é di chi l'ha votato mandando uno senza cervello a Berna e pagato dai cittadini.
Tato50 1 anno fa su tio
@don lurio Credo che al Nazionale sia in buona compagnia !!
vulpus 1 anno fa su tio
La signora e Quadri possono benissimo militare nello stesso partito, sia di destra come di sinistra. Sicuramente è più facile cercare di innescare una polemica, strumentalizzando il solito domenicale, al quale più nessuno crede, che affrontare un problema e risolverlo. In Italia non dà preoccupazione il fatto che sciatori posano infettarsi sulle piste ( ci sono tante di quelle misure, che , se rispettate , nemmeno un elefante si contagia. Il problema è che sportivi italiani vadano all'estero a praticare lo sci, depauperando il substrato economico nazionale degli sport invernali. Ma guardiamo i telegiornali e ben possiamo vedere , dopo le loro aperture cosa sia successo nei negozi e sulle strade. Noi abbiamo per caso detto qualcosa?
Rusky 1 anno fa su tio
in Italia devono sempre mettere il naso in affari di altre nazioni mentre da loro crollano i ponti con decine di morti e nessuno é colpevole !
Lucio30 1 anno fa su tio
Quadri si sa ė un piccolo uomo realizzato solo perché razzista mi meraviglia chi ancora gli dà fiato
Roger1980 1 anno fa su tio
Sarà anche andato lungo ma al di là della frontiera la devono smettere di voler comandare da noi! Non vogliono che i loro cittadini vengano a sciare qua (4/5'000, forse?) ma gli va bene che i frontalieri vengano qua a lavorare (70'000, GIORNALMENTE)?!? 🤷‍♂️
seo56 1 anno fa su tio
E qui hanno ragione il caro Lorenzo ha perso un l’occasione di stare zitto! Un ex leghista!
Tato50 1 anno fa su tio
E adesso entreranno i frontalieri con gli sci sul tetto del veicolo ? PD risolvete i vostri "problemucci" e non perdete tempo a far polemiche. Piuttosto togliete gli 800 Euro ai mafiosi che sono in carcere per diversi omicidi mentre certi operai e famiglie non hanno visto un becco di un quattrino ;-((
Heinz 1 anno fa su tio
Che bel gioco questo inventato da TIO: Apriamo i commenti all'odio tra vicini! Complimenti!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
9 min
Controlli e multe in vista per chi è al telefono alla guida
L'operazione della Polizia cantonale ha il via già da questo mese.
CANTONE
1 ora
Per rimpiazzare i boomer non basteranno i salari
In vista del pensionamento di massa dei boomer è necessario, secondo l'AITI, puntare di più sulle condizioni di lavoro.
CANTONE
3 ore
Passa da Berset il caso dei neo-psicologi non riconosciuti
Il Consiglio di Stato ha scritto al ministro dell'Interno proponendo una soluzione
CANTONE
3 ore
La Nuova Valascia scivola sui pagamenti agli artigiani
La nuova Valascia ha qualche problema di liquidità. Malumori tra chi ha eseguito i lavori
ASCONA
12 ore
«Così ho perso lentamente la mia amica»
Nelly Morini racconta il dramma dell'Alzheimer nel romanzo Clarianne, ispirato a una storia vera.
MESOCCO (GR)
18 ore
Ventenni escono di strada e finiscono nella scarpata
L'incidente è avvenuto la scorsa notte in zona Alp Frach. I due occupanti del veicolo sono rimasti leggermente feriti.
FOTO
LOCARNO
22 ore
Un Nicolao tutto blu è tornato in città
Dopo lo stop dello scorso anno, il Nicolao color blu ha potuto tornare in azione, portando regali ai più piccoli.
CANTONE
23 ore
Quattro giorni consecutivi di nebbia: «Non capita tutti gli anni»
Facendo un bilancio del mese di novembre, MeteoSvizzera ha rilevato un'anomalia per quanto riguarda il sud delle Alpi.
FOTO
MELIDE
1 gior
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
1 gior
«Non siamo tre gatti da stigmatizzare»
Gli "Amici della Costituzione" tornano ad alzare la voce contro le decisioni del Consiglio federale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile