Immobili
Veicoli
Keystone
CONFINE / CANTONE
04.11.20 - 17:470
Aggiornamento : 05.11.20 - 08:45

Aspettando il decreto: frontiere aperte solo per lavoro, studio o salute

Niente spesa oltre confine se la Lombardia diventa "zona rossa". Le spiegazioni del senatore varesino Alessandro Alfieri

VARESE - Rispetto alla scorsa primavera non cambierà nulla. Parola del senatore varesino Alessandro Alfieri, che ai microfoni di Radio Ticino ha commentato il nuovo DPCM firmato dal premier Giuseppe Conte (valido da venerdì fino al 3 dicembre) e gli effetti che avrà per le dinamiche a cavallo del confine. La frontiere rimarranno aperte per chi si sposta per motivi di lavoro, studio o di carattere sanitario, mentre non sarà così per gli acquisti. «Così come in Italia è vietato spostarsi da un comune all'altro, la stessa cosa vale per chi si sposta attraverso il confine».

Il decreto prevede la suddivisione dell'Italia in tre aree: zone rosse (ad alto rischio), arancioni (intermedio) e verdi (più sicure). «Il primo passo sarà appunto capire se la Lombardia, o parte di essa, sarà classificata come zona rossa o zona arancione. Il Ministero della salute coinvolgerà la Regione nelle discussioni e fra stasera e domani mattina verrà presa una decisione», spiega il senatore.

Se si opterà per la zona arancione, ci potrebbe essere dunque un po' più di flessibilità. «Ma per rispondere a tutte le domande, anche quelle più delicate, è meglio attendere la decisione definitiva», conclude Alfieri.

L'entrata in vigore del nuovo Dpcm era stata inizialmente annunciata per giovedì 5 novembre, ma nella serata di mercoledì è stata rimandata a venerdì 6 novembre

Keystone
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO/BELLINZONA
3 ore
"Vestito nuovo" per l'escape in centro
Il progetto ticinese cresce e si espande. E dopo Zurigo arriva anche a Zugo e Lucerna
CANTONE
5 ore
Imposta di circolazione: i deputati accelerano
Firmato oggi in Commissione Gestione il rapporto di minoranza. Il Parlamento voterà a giugno
LUGANO / UCRAINA
7 ore
A Lugano «per ricostruire l'Ucraina»
All’evento sul Ceresio parteciperanno una quarantina di Stati e diciotto organizzazioni internazionali.
CONFINE/CANTONE
9 ore
Violentate e costrette a prostituirsi in Ticino. Tre arrestati
Gli uomini finiti in manette sono accusati anche di spaccio di droga.
CANTONE
10 ore
Pensionati del Cantone: «Decisione scandalosa»
Il Vpod promette un autunno "caldo" di proteste contro i tagli alle rendite
ROSSA (GR)
12 ore
Trovato morto un escursionista dato per disperso
L'uomo ieri non si era presentato al lavoro. È precipitato da una parete rocciosa sopra il Lagh de Calvaresc.
LAMONE
12 ore
Poliziotti sotto indagine: «Diamo massima fiducia. L'inchiesta è chiusa»
Il Municipio di Lamone e la Commissione intercomunale della Polizia del Vedeggio si esprimono sugli agenti indagati.
CANTONE/UCRAINA
14 ore
Ricostruire l'Ucraina, partendo da Lugano? «Va fatto nel modo giusto»
L'appello delle Ong svizzere al Consiglio federale: «Non decidano solo i Governi, si ascoltino le popolazioni colpite»
CANTONE
15 ore
Covid, terapie intensive vuote
È la prima volta da oltre 10 mesi. Negli ospedali ticinesi restano ricoverate 43 persone
CANTONE
18 ore
Nebbia sul frontaliere che si porta a casa l’auto della ditta
Nasce il Registro dei Veicoli Immatricolati all’Estero. Chi non si iscrive, rischia il sequestro del veicolo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile