Ti Press
CANTONE
20.10.20 - 11:340
Aggiornamento : 12:20

Inoltrata al Governo un'interrogazione sulla disoccupazione dei residenti

L'attuale aumento dei casi preoccupa la Lega dei ticinesi

CHIASSO - Allarmati per la nuova crisi del lavoro che potrebbe arrivare con l'aumento dei casi di coronavirus, la Lega dei ticinesi ritiene fondamentale «reagire in maniera tempestiva ed efficace in particolare in difesa dei disoccupati residenti». Al riguardo, Stefano Tonini e altri cinque firmatari hanno inoltrato un'interrogazione al Governo. 

Nel testo viene chiesto quanti nuovi casi di disoccupati ticinesi ci sono stati quest'anno a causa della pandemia e come si sta muovendo il Governo per difendere il lavoro dei residenti. 

Frontalieri e residenti - Nel quarto punto dell'interrogazione i firmatari chiedono delucidazione riguardo ai licenziamenti dei residenti: «Secondo le ultime statistiche USTAT in Ticino da 232'000 posti di lavoro siamo scesi a 227'000 posti, ma il numero dei frontalieri è rimasto quasi invariato e si assesta sempre attorno a 67'000 unità di lavoratori frontalieri; quindi vuol dire che a perdere il posto di lavoro sono stati 5'000 residenti?»

Indennità di disoccupazione - Il testo si chiude chiedendo al Governo se valuta di estendere o riproporre le misure prese durante il lockdown riguardo alle misure di rilancio dell'occupazione e se non dovrebbero essere intrapresi tutti i passi «affinché i giorni disponibili per l’indennità di disoccupazione siano estesi, come già fatto nel periodo primaverile del Covid-19».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
C'è troppo smog: velocità ridotta in tutto il Sottoceneri
Gli 80 km/h entreranno in vigore alle 13.30 e riguarderanno l'A2 fra Rivera e Chiasso e l'A394 fra Mendrisio e Stabio.
BELLINZONA
2 ore
Violenta rissa a Giubiasco, fermati sei giovani
Un 21enne è stato ferito in modo grave alla testa con un oggetto contundente. Ferite più leggere per altre tre persone.
CANTONE
2 ore
Covid: 52 positivi, ma nessuna vittima
Nelle ultime ventiquattro ore sono state ricoverate 5 persone. Quattro, invece, sono state dimesse
CANTONE
3 ore
«Lo sballo da farmaci ha ucciso mio figlio»
Dal dramma, lo slancio per aiutare gli altri: «Tante vite possono essere salvate»
CANTONE
4 ore
I 366 giorni di coronavirus del dottor Christian Garzoni
Il direttore sanitario della Clinica Luganese di Moncucco ricorda il 25 febbraio di un anno fa e il primo paziente Covid
CANTONE
6 ore
I media di fronte alla novità del coronavirus
L'esperto: «È stato fatto un buon lavoro, senza allarmismo ma nemmeno banalizzazione»
FOTO
CANTONE
6 ore
Un anno di pandemia
Il 25 febbraio 2020 venne segnalato il primo caso di coronavirus in Ticino (e in Svizzera).
CANTONE
15 ore
In Ticino è come se fosse morto un piccolo paese
Il Covid ha creato un "buco" nelle statistiche demografiche: 857 decessi in più in un anno.
CANTONE
17 ore
«Aprire le terrazze? Creerebbe tensioni»
Massimo Suter deluso dalla decisione del Consiglio Federale. E anche dalla prospettiva di una riapertura "a metà"
CANTONE
19 ore
«Non vogliamo una Pasqua come quella del 2020»
Norman Gobbi, presidente del Consiglio di Stato ticinese, ospite di Piazza Ticino. Guarda il video.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile