tipress (archivio)
CANTONE
13.10.20 - 15:590

Covid e case anziani: «Un'inchiesta non equivale a ottenere giustizia»

L'Mps su Pagani: «È uno specialista nei decreti d'abbandono».

Quindi la promessa: «Il Governo deve rispondere alle nostre domande in vista della seconda ondata»

BELLINZONA - L'apertura di un'inchiesta penale da parte del Ministero pubblico per i decessi in casa anziani è stata accolta «con soddisfazione dall'Mps». E non poteva essere altrimenti visto che, come riferisce lo stesso Movimento per il Socialismo, giunge «a distanza di diversi mesi dalla nostra segnalazione del 2 maggio 2020 al Procuratore Generale Pagani così come di diverse approfondite ed accurate inchieste giornalistiche».

Il procedimento da parte della Magistratura, tuttavia, per l'Mps non è garanzia di giustizia. Anzi, non manca la stilettata a Pagani, definito senza giri di parole: «uno specialista nei decreti d'abbandono quando di mezzo vi è il potere politico da cui è stato eletto e a cui deve rendere conto».

E anche sulla base di queste premesse che l'Mps assicura di non voler abbandonare l'ascia di guerra, anzi. «Combatteremo per ottenere giustizia congiuntamente alle decine di parenti di residenti nelle case anziani con cui siamo entrati in contatto in questi mesi».

La prossima scadenza di questa «battaglia» è già fissata per lunedi 19 ottobre davanti al plenum del Gran Consiglio. «Il consiglio di stato dovrà rispondere alle domande contenute da noi poste in merito a cosa intende fare in vista dell'arrivo della seconda ondata nelle case per anziani e soprattutto se persisterà nel divieto d'ospedalizzazione dei residenti nelle case per anziani positivi al Covid».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 9 mesi fa su tio
Per una volta si può dar ragione al MPS
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 min
Altri 28 casi in Ticino, i ricoverati restano 12
Nel reparto di cure intense si trovano attualmente 4 persone. Ancora a zero i decessi.
FOTO E VIDEO
LUGANO
15 min
Piogge intense sul Luganese, cede la pensilina del benzinaio Coop
Il maltempo imperversa ancora sulla regione. La struttura danneggiata era stata inaugurata poche settimane fa
MENDRISIO
2 ore
Una notte di (relativa) quiete dopo la tempesta
«Abbiamo terminato gli interventi e nella notte non abbiamo ricevuto nessuna richiesta», spiega Alberto Ceronetti.
CANTONE
4 ore
Pronto, centro vaccini? Due ore senza risposta
I tempi di attesa per parlare con il numero verde cantonale possono essere molto lunghi. Colpa delle vacanze?
BELLINZONA
4 ore
Paglia, i reclamatori seriali e le sue memorie
L'ex municipale, che se ne andò in seguito alla questione dei sorpassi milionari, si racconta in un libro.
FOTO
MENDRISIOTTO
17 ore
«Limitare gli spostamenti nelle zone colpite»
Emergenza nel Mendrisiotto: costituito uno Stato Maggiore regionale di condotta. L'appello della polizia agli abitanti
MESOCCO (GR)
18 ore
L'A13 piena di rotoli di plastica
Si tratta del carico che un mezzo ha perso lungo la semiautostrada in territorio di Mesocco
ROVEREDO (GR)
22 ore
Il lupi fanno incetta di pecore, anche in Mesolcina
Diverse predazioni sono avvenute in varie zone dei Grigioni. Ordinato l'abbattimento di un esemplare
CANTONE
1 gior
Covid: 31 nuovi casi, oltre la metà dei ticinesi sono vaccinati
Stabili i ricoverati, che rimangono a quota 12. Le cure intense ospitano 4 di loro.
CANTONE
1 gior
C'è un pacco sospetto per te
I pirati informatici sono in agguato: e via mail si spacciano per la Posta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile