Tipress (archivio)
CANTONE
08.10.20 - 18:350

«Perché le gite scolastiche non sono state vietate?»

Massimiliano Robbiani interroga il Consiglio di Stato in merito alle nuove disposizioni emanate oggi.

MENDRISIO - Il Consiglio di Stato è corso ai ripari per tentare di arginare sul nascere la crescita dei contagi nel nostro cantone.

Tra le tante misure introdotte oggi, secondo il Gran Consigliere Massimiliano Robbiani, il Governo si è però «dimenticato» dell'universo scolastico. E in particolar modo delle gite. «Perché tra le nuove misure per contenere l'epidemia non sono state vietate le uscite didattiche, le gite scolastiche, le giornate di sport?», chiede il deputato in un'interrogazione precisando che «molto spesso queste uscite avvengono con pernottamento di allievi e docenti».

Di seguito ecco tutte le domande rivolte al Consiglio di Stato: 

- Come mai, vista la giusta presa di posizione del Governo di emanare nuove misure per combattere il Covid-19 non si è pure pensato di vietare le gite scolastiche, di studio, ecc.? (molto spesso uscite di più giorni con pernottamento)

- Come vengono gestite queste uscite?

- Quali precauzioni vengono adottate da parte degli istituti scolastici?

 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 mese fa su tio
Non tutto serve alla visibilità. Talvolta (troppo spesso) la figura è veramente barbina...
vulpus 1 mese fa su tio
Che tristezza stà scuola, che stà nuovamente andando verso una chiusura. Che vadano pure per le loro uscite, rispettando le prescizioni. Sarebbe invece meglio che se hanno i sintomi vadano dal medico a fare il tampone, e non rimanere a casa 2 giorni e poi ritornare a scuola a spandere infezioni. E quì la responsabilità è dei genitori.
SSG 1 mese fa su tio
@vulpus Guarda che la scuola, in questo caso, non c'entra nulla. E' un'interrogazione di Robbiani al CdS.
vulpus 1 mese fa su tio
@SSG Non era una considerazione su Robbiani e quello che lui chiede, ma in generale sulla situazione scolastica e sulla salute degli allievi e docenti.
Marta 1 mese fa su tio
Durante le gite scolastiche sono sempre stati gli aspetti negativi che prevalgono rispetto ai positivi. Ovviamente a parte i gestori delle strutture che accolgono i ragazzi.
Dioneus 1 mese fa su tio
Eccola qua la solita perla!
Marta 1 mese fa su tio
Sono sempre più i lati negativi che positivi per i ragazzi in gita. A parte per i gestori delle strutture che li accolgono...
pardo54 1 mese fa su tio
Dai Robbiani, ma è mai possibile che riempi il tuo tempo con queste scemenze. Si fa scuola in presenza, i ragazzi sono assieme tutto il giorno, giocano assieme, socializzano, discutono e tu vuoi toglier loro un’uscita di studio, una gita, una settimana verde. Ma va a.....
albertolupo 1 mese fa su tio
Minimiliano... la carta costa! Non buttiamola via così...
lollo68 1 mese fa su tio
Hanno già dovuto rinunciare a tanto durante il lockdown e finché negli ospedali i ricoveri per il Covid19 sono bassi lasciamoli vivere quindi benvenute le gite, ma in CH.
Lucio30 1 mese fa su tio
Sono assieme tutto il giorno cosa cambia se vanno in gita? Lasciamoli viverre
FabBe 1 mese fa su tio
Mi chiedo: ma i bambini si trovano già insieme a scuola, se fanno una gita o vanno in settimana verde cosa cambia, i contatti sono sempre gli stessi. Lasciamoli vivere un po' sti ragazzi. Tutto con il buon senso naturalmente, evitando le zone affollate e le camere del pernottamento con meno bambini per camera. Se si ha la volontà si riesce a trovare una soluzione.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / CONFINE
7 ore
Natale (forse) blindato? Coppie transfrontaliere in protesta
Lanciata una petizione indirizzata direttamente all'ufficio del premier italiano Giuseppe Conte
LOCARNO
11 ore
Visite ai pazienti Covid: ecco cosa cambia
Incontri in camera, di 15 minuti, uno alla volta, ogni due giorni. È vietato portare loro cibo o bevande
CANTONE
14 ore
Altri 246 casi nelle ultime 24 ore
Sette le persone che hanno perso la vita ieri a causa del Covid-19. C'è una nuova classe in quarantena
CANTONE / VATICANO
1 gior
Fondi vaticani, le "carte di Lugano" per chiarire lo scandalo
I documenti potrebbero portare a una svolta nelle indagini sul caso del "palazzo di Londra".
FOTO
MENDRISIO
1 gior
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
1 gior
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
1 gior
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
1 gior
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
1 gior
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile