TiPress - foto d'archivio
CANTONE
20.09.20 - 11:030
Aggiornamento : 11:40

Permessi: «Venga attivata l'Alta Sorveglianza»

Anche ForumAlternativo prende posizione sulle dichiarazioni di Gobbi a proposito del “giro di vite” sugli stranieri

BELLINZONA - «Ancora una volta la parte più debole della comunità e i lavoratori più fragili sono coloro che hanno subito il gioco tra il potere e i propri elettori». È con queste parole che (anche) ForumAlternativo prende posizione dopo il servizio della trasmissione Falò della Rsi, andato in onda il 3 settembre (e già sollevato in passato da Tio/20minuti). Secondo alcune testimonianze, il Dipartimento delle Istituzioni diretto da Gobbi avrebbe dimostrato un accanimento eccessivo nei controlli sugli stranieri residenti in Ticino. «Ponendosi al di sopra della giustizia - si legge in una nota -, l’Esecutivo azzera la separazione dei poteri introducendo nel nostro Paese un sistema di potere politico avulso dalla democrazia».

ForumAlternativo denuncia «la fragilità progressiva dello statuto di lavoratore straniero che si traduce in precarizzazione dell’intera comunità dei lavoratori», come pure «la discriminazione istituzionale contro gli stranieri che si è manifestata in questi ultimi anni - di cui il diniego del diritto alla disoccupazione per futili motivi, gli ammonimenti per chi chiede i sussidi di cui ha diritto, le gravi intrusioni nella sfera privata, le revoche dei permessi e la trasformazione di stranieri residenti in frontalieri sono solo alcuni esempi - e che ha inferto umiliazioni e sofferenze alla parte straniera della nostra comunità».

Dopo le richieste di dimissioni per il direttore del DI Norman Gobbi avanzate da Giovani socialisti e PS, ForumAlternativo dal canto suo «pretende che sia fatto tutto il possibile per accertare che Governo e singoli consiglieri di Stato abbiano adempiuto al mandato in conformità alle leggi e nel rispetto della Costituzione», e che «in caso di illeciti sia fatta totale chiarezza e garantita giustizia a chi abbia subito abusi».

Inoltre, al Parlamento viene domandato di «usare tutti i mezzi che ha a disposizione per comprendere l’entità del fenomeno e porvi rimedio». E «a tutti i gruppi parlamentari chiediamo di sostenere l’attivazione dell’Alta Sorveglianza - si legge in conclusione -. Chiediamo a tutte le forze politiche democratiche di schierarsi con la legge e con il popolo che l’ha voluta».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
MASSAGNO
2 ore
Una quarantena che fa viaggiare con la fantasia
Noemi è una bambina di nove anni che ci racconta i suoi dieci giorni chiusa in casa: «Disegno per realizzare un libro»
CHIASSO
7 ore
Casa Soave, nove anziani positivi al coronavirus
Tutti quanti si trovano in isolamento nelle loro stanze.
AIROLO
8 ore
«Pronti a sciare da fine novembre»
La stagione bianca che verrà vista da Mauro Pini, direttore degli impianti di Airolo-Pesciüm
CHIASSO
9 ore
Delitto di via Valdani, padre e figlio rinviati a giudizio
Dovranno rispondere di assassinio, subordinatamente omicidio intenzionale, e aggressione.
CANTONE
10 ore
«C'è preoccupazione per la durata della seconda ondata»
Da Bellinzona il DSS fa il punto della situazione e spiega gli adattamenti decisi per il prossimo futuro.
BELLINZONA
12 ore
«La polizia interferisce in modo sproporzionato e antidemocratico»
L’accusa arriva da ForumAlternativo, che pubblica su YouTube quanto accaduto martedì mattina
CANTONE / SVIZZERA
13 ore
Contagi e frontalieri: «È ora di limitare gli spostamenti?»
Piero Marchesi interroga le Camere federali sulla situazione ticinese
CANOBBIO
14 ore
Quattro classi in quarantena: «Ci vogliono misure urgenti»
I genitori degli allievi che frequentano le Medie di Canobbio sono preoccupati. E scrivono al Governo ticinese
CANTONE
16 ore
Secondo giorno sopra i 300 contagi, 5 nuove vittime
Sono 6'910 le persone risultate positive al test PCR da inizio pandemia. 361 i decessi
CANTONE
16 ore
A ridosso delle vacanze... altre tre classi in quarantena
La misura è stata adottata per allievi di tre diversi istituti scolastici ticinesi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile