TiPress
Il capo Sezione Enti Locali Marzio Della Santa durante il Simposio Cantone-Comuni a Lugano (febbraio 2020)
CANTONE
10.09.20 - 10:240

Avanza la riforma dei rapporti fra Cantone e Comuni

Entro il mese di aprile 2021 il Consiglio di Stato riceverà il progetto definitivo

BELLINZONA - Il progetto di riforma che sarà approfondito nelle prossime settimane prevede di affidare al Cantone i compiti relativi alla Comunità tariffale, alla Centrale di allarme del servizio autoambulanza, alla promozione delle famiglie, alla protezione dei minori, all’assistenza sociale e alle assicurazioni sociali. Il finanziamento delle prestazioni complementari AVS/AI dovrebbero invece diventare di competenza dei Comuni, insieme al settore degli anziani e alle scuole comunali. Per contro, il trasporto regionale sarà gestito da entrambi i livelli istituzionali.

Il progetto di riforma istituzionale «Ticino 2020» entra nella seconda fase: nelle prossime settimane i rappresentanti del Cantone e dei Comuni ticinesi parteciperanno a una serie di seminari per analizzare le proposte di ripartizione di compiti e i nuovi flussi finanziari. Entro il mese di aprile 2021 il Consiglio di Stato riceverà il progetto definitivo, che sarà poi sottoposto al voto del Gran Consiglio nell’autunno successivo.

Nel febbraio scorso, il Comitato strategico del progetto «Ticino 2020» aveva dato avvio alla seconda parte dei lavori in vista della riforma dei rapporti istituzionali fra Cantone e Comuni. Martedì 1 settembre si è così svolto il primo di un ciclo di incontri che avranno la finalità di verificare la fattibilità della proposta di ripartizione dei compiti e dei flussi tra Cantone e Comuni. L’obiettivo, come noto, è di consegnare al Consiglio di Stato il progetto definitivo entro il mese di aprile 2021, così che sia possibile – dopo un’ultima fase di consultazione – sottoporre la riforma al voto del Gran Consiglio nell’autunno del prossimo anno.

«L’ipotesi di ripartizione dei compiti e dei flussi è stata elaborata dalla Direzione del progetto «Ticino 2020» (Marzio Della Santa e Michele Passardi) tenendo conto delle proposte formulate dai gruppi di lavoro, della consultazione svolta lo scorso anno e delle richieste dal Consiglio di Stato», comunica il Dipartimento delle Istituzioni (DI). «Il progetto rispetta inoltre il principio fondamentale della neutralità finanziaria, per il Cantone e per i Comuni».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CONFINE
4 ore
La Provincia di Como sarà zona arancione rafforzata
Chiuderanno le scuole in presenza. Anche Viggiù (Varese), finora in fascia rossa, passerà all'arancione.
SONDAGGIO
CANTONE
6 ore
«Riaprite i ristoranti, altrimenti i negozi faranno fatica»
I negozianti sono tornati al lavoro «con sollievo e la speranza di non dover nuovamente chiudere»
LOCARNO
8 ore
«Chiusi per Pasqua? Sarebbe una beffa»
L'Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli auspica la riapertura di bar e ristoranti per il prossimo 22 marzo.
CANTONE
12 ore
Denuncia "il malandazzo" in ufficio, parte la procedura di licenziamento
Sul caso avvenuto all'Istituto delle assicurazioni sociali (IAS) l'MPS ha presentato un'interpellanza
FOTO E VIDEO
CANTONE
12 ore
«La gente ha voglia di uscire e fare shopping»
Dopo quarantadue giorni di chiusura a causa della pandemia, oggi è avvenuta l'attesa riapertura dei negozi
CANTONE
15 ore
«Pensavo di aver visto tutto a 80 anni, ma sono finito in prigione»
Don Azzolino Chiappini rompe il silenzio, a qualche giorno dal decreto di abbandono per "sequestro di persona"
CANTONE
15 ore
Assembramenti e mascherina: in Ticino sono scattate 490 multe
È il bilancio del primo mese di controlli effettuati dalla polizia cantonale e da quelle comunali
CANTONE
16 ore
Revocato il limite degli 80 chilometri orari in autostrada
Alle 13.30 scadranno le misure straordinarie, introdotte giovedì scorso dal DT, per contrastare lo smog nel Sottoceneri.
BELLINZONA
17 ore
Restano in carcere i sei giovani della rissa di Giubiasco
Il Giudice dei provvedimenti coercitivi ha confermato l'arresto di tutte le persone coinvolte nell'alterco.
CANTONE
17 ore
Nessun ricovero e nessun morto per coronavirus
Nelle strutture sanitarie del nostro cantone 63 posti letto sono attualmente occupati da pazienti positivi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile