Depositphotos (archivio)
CANTONE
09.09.20 - 09:060

«Quando è stato fatto l’ultimo controllo all’asilo nido di Taverne?»

L'MPS interpella il Governo e chiede di fare luce sul sistema di controlli attuali

TORRICELLA-TAVERNE - Sabato scorso, il Ministero pubblico ticinese e la Polizia cantonale hanno riferito dell'arresto di due educatrici per sospetti maltrattamenti avvenuti in un asilo nido a Torricella-Taverne. E ora il Movimento per il socialismo chiede al Governo di fare luce sui controlli effettuati nella struttura.

«Le Linee direttive non dicono quale sia la responsabilità delle associazioni che gestiscono gli asili nido in materia di vigilanza», scrivono i deputati Lepori, Arrigoni e Pronzini in un'interpellanza, chiedendo al Consiglio di Stato di indicare quando è stato fatto l'ultimo controllo nell'asilo nido in questione e se «dai controlli si è potuto verificare se il personale occupato nelle diverse posizioni avesse le relative formazioni».

I nomi che figurano negli organi dirigenti dell'associazione che gestisce il nido, ricorda l'MPS, figurano anche ai vertici di un’associazione che gestisce un altro asilo nido attivo da oltre 10 anni nella regione.

Secondo le linee direttive, proseguono gli interpellanti, l’Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (UFAG) si riserva tuttavia il diritto di effettuare anche visite non preannunciate, in situazioni in cui emergano dubbi significativi per ciò che concerne il rispetto dei criteri di autorizzazione, chiedendo se sono state effettuate visite a sorpresa nell’asilo in questione e nell’altro asilo gestito dalle stesse persone.

Le domande dell'interpellanza

  1. Quando è stato fatto l’ultimo controllo nell’asilo nido di Taverne?
  2. Non è stato rilevano alcun problema?
  3. Dai controlli si è potuto verificare se il personale occupato nelle diverse posizioni avesse le relative formazioni?
  4. Secondo le linee direttive “L’UFaG si riserva tuttavia il diritto di effettuare anche visite non preannunciate, in situazioni in cui emergano dubbi significativi per ciò che concerne il rispetto dei criteri di autorizzazione”. Sono state effettuate visite a sorprese nell’asilo in questione e nell’altro asilo gestito dalle stesse persone?
  5. Secondo le linee direttive “l’UFaG può sottoporre la struttura a vigilanza speciale ed emanare provvedimenti”. Dopo l’arresto della direttrice e dell’educatrice, asilo in questione è stato posto sotto sorveglianza speciale? E l’altro asilo gestito dalle stesse persone?
  6. Quale dovrebbe essere il ruolo delle associazioni che gestiscono gli asili nido in materia di vigilanza?
  7. Quale percentuale di sussidio per i salari riceve l’asilo nido in questione? E l’altro asilo gestito dalle stesse persone?
  8. Le percentuali di sussidio sono aumentate con l’entrata in vigore della Riforma fiscale cantonale?
  9. Secondo le linee direttive in merito ai controlli “l’UFaG è responsabile della verifica del rispetto del quadro legislativo svizzero, nonché della convenzione dei diritti del fanciullo e dei codici deontologici ed etici delle professioni rappresentate nelle strutture poste sotto la sua sorveglianza “. Non ritiene il Consiglio di Stato che un simile compito possa essere svolto meglio con controlli a sorpresa, invece che su appuntamento?
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
KilBill65 2 mesi fa su tio
Il fatto rimane molto grave, non e' questione di controlli, ma di mancanze.Chissa' da quanto andava avanti questa storia....E' probabile che o si e' accorto un genitore, oppure una maestra ha deciso di confessare questa brutta situazione.
Tarok 2 mesi fa su tio
bastaaaaa an podi pü!
sedelin 2 mesi fa su tio
@Tarok gnanca mi!
miba 2 mesi fa su tio
Quelli del MPS dovrebbero interpellarsi loro stessi e chiedersi se tutte le interpellanze al governo hanno un senso e/o scopo oppure se non fanno altro che intasare altre priorità.....
Frankeat 2 mesi fa su tio
I controlli cantonali vengono sempre preavvisati, soprattutto quando non ci sono proglemi, e quindi lasciano il tempo che trovano
TOP NEWS Ticino
VIDEO
ASCONA
21 min
«Una nuvola di fumo nero». Pompieri sul posto
A bruciare sarebbe una specie di magazzino sito in via Delta.
FOTO
CANTONE
1 ora
Bianco Ticino. E ci sono già i primi disagi
L'allerta (di grado 4) sarà in vigore fino a domenica a mezzogiorno
VIDEO
LUGANO
1 ora
Al via la "Da Vinci Experience"
La mostra multimediale immersiva ha aperto le sue porte al Centro Esposizioni: «Un segnale di grande coraggio».
MAGADINO
3 ore
Tragedia di Sarra, ticinesi assolti
Dramma in volo, il tribunale di Macerata ha giudicato non colpevoli i tecnici che si erano occupati dell'elicottero.
CANTONE
11 ore
«Io, lavoratore indipendente in attesa dell'IPG»
A causa della pandemia, le casse di compensazione sono confrontate con migliaia di richieste
CANTONE
14 ore
Con la pandemia, i giovani vogliono diventare infermieri
Cresce l'interesse per la relativa formazione professionale. Alla SUPSI le domande d'ammissione sono aumentate del 10%
LUGANO
14 ore
Direttrice licenziata «di comune accordo»
Sandra Castellano non guiderà più Casa Santa Elisabetta. Causa riorganizzazione
CANTONE
16 ore
Allerta meteo: «Utilizzate l'auto soltanto se necessario»
Le indicazioni della polizia in vista delle nevicate annunciate nei prossimi giorni
CANTONE
16 ore
Alla sbarra per abusi su minori: «Fatti di una gravità inaudita»
Oltre 100 gli episodi di cui si sarebbe macchiato il 77enne.
CANTONE
17 ore
Spacciatore in manette
Si tratta di un trentenne del Luganese. A casa sua sono state trovate alcune decine di grammi di cocaina
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile