tipress
CANTONE
08.09.20 - 10:320

«Gobbi si deve dimettere»

Lo chiede la GiSo. Accusa il consigliere di Stato di «beffarsi delle istituzioni» e invoca un procedimento legale

BELLINZONA - Il consigliere di Stato Norman Gobbi «si beffa delle istituzioni». Ha fatto dichiarazioni anti-democratiche. E pertanto si deve dimettere. Ne sono convinti i Giovani Socialisti (GiSo) che in un comunicato odierno hanno invocato «una procedura legale» nei confronti del ministro e dei colleghi di governo.

A far imbestialire la GiSo è stato un servizio della trasmissione Falò della Rsi, andato in onda il 3 settembre. Secondo alcune testimonianze, il Dipartimento delle Istituzioni diretto da Gobbi avrebbe dimostrato un accanimento eccessivo nei controlli sugli stranieri residenti in Ticino. Un atteggiamento «agghiacciante e pericoloso», si legge nel comunicato, «criticato in diverse sentenze dal tribunale amministrativo». 

Quella della GiSo non è la prima reazione di condanna arrivata da sinistra negli ultimi giorni, a seguito della trasmissione. Ieri il Partito socialista ha chiesto al Parlamento di attivare l'Alta vigilanza sul Consiglio di Stato, in base all'articolo 52 (capoverso 2) della Costituzione cantonale. Il Ps ha anche presentato un'interrogazione sulla questione dei controlli sugli stranieri, chiedendo informazioni sul numero dei procedimenti condotti durante "l'era Gobbi" e sul loro esito. 

Già sabato il Ps aveva preso una dura posizione in merito. Oggi i Giovani socialisti tornano alla carica, puntando il dito anche contro il governo, che avrebbe «apparentemente sostenuto la gestione» del Dipartimento di Gobbi «aiutandolo di fatto a infrangere le indicazioni del potere giudiziario».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
15 min
Nez Rouge ti porta a casa, ma solo se hai il Covid Pass
«Faremo scontenti alcuni volontari e utenti, ma la sicurezza è fondamentale», così il presidente René Grossi.
LUGANO
1 ora
Condannato il cacciatore che uccise un amico
Durante una battuta di caccia, lo aveva scambiato per un cinghiale.
LUGANO
1 ora
Il cartello italiano dà fastidio
Il consigliere comunale Omar Wicht protesta per un cantiere "poco svizzero" a Lugano
CANTONE
2 ore
La prima notte sotto zero
MeteoSvizzera segnala pericolo di gelo a partire da mezzanotte nel Luganese
LUGANO
4 ore
Pandemia meno grave del previsto: gettito fiscale +12 milioni
Nonostante un aumento contenuto dei costi (+1,71%), il calo dei ricavi (-4,13%) influiscono sui conti della città.
POSCHIAVO (GR)
4 ore
Colpisce il muro e si capovolge, 19enne esce illeso dall'incidente
Il giovane, con la patente in prova, era alla guida in stato di inattitudine.
CANTONE
9 ore
Prime valutazioni per la civica a scuola
A due anni dall'entrata in vigore della modifica di legge, il Governo ha approvato il primo Rapporto di valutazione.
CANTONE
9 ore
In Ticino 25 nuovi contagi. I ricoverati restano 8
Attualmente due persone si trovano in cure intense a causa del Covid.
CANTONE
11 ore
Pochi funghi, 14 intossicati
Non è stata una stagione felice per gli appassionati in Ticino. Anche dal punto di vista sanitario. 
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
I tempi cambiano e il 162 va in pensione
Alla fine del mese verrà disattivato il bollettino meteo consultabile telefonicamente.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile