MPC
CANTONE
05.08.20 - 12:510

Mobbing in Procura federale: «Ci rimette il Ticino?»

Giorgio Fonio e Boris Bignasca interrogano il Consiglio di Stato in merito alla situazione denunciata da due dipendenti

LUGANO - «Pubbliche umiliazioni, mobbing, clima di lavoro insostenibile, grida, porte sbattute, favoritismi e vessazioni, oltre a un controllo sistematico dell’attività informatica». È una situazione davvero surreale quella denunciata da due dipendenti presso l’antenna ticinese del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) e riportata dalla RSI. Negli ultimi anni «una mezza dozzina di collaboratori se ne sarebbe andata per esasperazione».

Le due cancelliere avrebbero segnalato negli anni la situazione al procuratore Michael Lauber, invano. Di recente si sono quindi rivolte all’Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione con due reclami.

Ma se la situazione presso l’antenna ticinese (a Lugano) dell’MPC è questa, «come è possibile garantire una efficiente lotta alla criminalità organizzata, una delle principali priorità del nostro Paese?». Se lo domandano - e lo chiedono al Governo - Giorgio Fonio e Boris Bignasca.

I due granconsiglieri (rispettivamente PPD e Lega) hanno inoltrato al Consiglio di Stato un’interrogazione, con lo scopo di ottenere una presa di posizione da parte del Governo nei confronti dei problemi sollevati presso la Procura federale.

Fonio e Bignasca chiedono lumi anche sulla situazione della responsabile dell’antenna luganese dell’MPC. «Dal 1. marzo è stata nominata a Berna a capo dell’unità reati economici. Il doppio ruolo non potrebbe minare il funzionamento dell’antenna?».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
48 sec
Le sardine con la mascherina (a metà)
Mezzi pubblici affollati: a Lugano la situazione più problematica. Un 17enne con l'asma: «Ho paura»
MENDRISIO
48 sec
«Basta un codice QR e il cliente è tracciato»
Esercenti stufi di “perdere tempo” nel registrare gli avventori? Forse c’è una soluzione.
COMANO
8 ore
Caffè "scorretto" Covid
La gerente dell'esercizio pubblico critica i silenzi dell'azienda: «Un cliente aveva il Covid e l'ho saputo da altri»
LUGANO / BELLINZONA
11 ore
Covid, quarantena di classe al Liceo 1 e alla Commercio di Bellinzona
Diversi allievi contagiati dal virus. Seguiranno le lezioni da casa
BIOGGIO
12 ore
Chiude la TE Connectivity: in 106 perdono il posto
L'azienda chiuderà lo stabilimento produttivo sul piano del Vedeggio a causa delle difficoltà attuali del mercato
CANTONE
12 ore
In treno senza mascherina? Poche multe
Le Ffs vigilano sul rispetto delle regole in treno. Ma «la maggioranza dei passeggeri si comporta bene» assicurano
CANTONE
18 ore
«Scegliamo con chi avere contatti stretti»
Oggi nel nostro cantone sono stati segnalati altri 255 casi. Negli ospedali sono ricoverate 35 persone
CANTONE
18 ore
Ambrì-Losanna: processo rimandato a data da definire
Doveva tenersi domani, ma non avrà luogo. «La farsa continua», commenta la Gioventù Biancoblu
CANTONE
18 ore
Trafficanti di marijuana in manette
Si tratta di un 57enne e un 30enne. In uno stabile in Riviera sono stati trovati stupefacenti e una coltivazione indoor
CANTONE
20 ore
In Ticino raddoppiano i contagi, 255 in un giorno
Il bollettino del medico segna un aumento notevole. I dati aggiornati sulle ultime 24 ore
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile