tipress
LUGANO
17.07.20 - 16:500

Suolo pubblico a bar e ristoranti: «Un successo da mantenere?»

In un'interrogazione al Municipio si chiede se non sia il caso di mantenere l'opportunità anche a emergenza terminata

LUGANO - Lo scorso maggio, nell’ambito delle misure a sostegno dell’economia varate per sostenere la riapertura graduale delle attività dopo la chiusura causa COVID-19, il municipio ha deciso di concedere la possibilità da parte degli esercenti di richiedere un aumento della superficie sull’area pubblica per un massimo del 30% dell'area pubblica precedentemente concessa.

«Il risultato - sottolinea un gruppo di Consiglieri comunali* in un'interrogazione al Municipio - è sotto gli occhi di tutti. I numerosi esercizi pubblici situati lungo le stradine del centro, in buona parte già pedonalizzate e ben frequentate, hanno potuto rendere questi percorsi più accoglienti, piacevoli e attrattivi sia per la popolazione che per il turismo. Strade come quelle Via della Posta, Via Pretorio, Via Canova e Via Bossi, sono diventate punti di ritrovo e di passeggio molto apprezzate».

Per queste ragioni viene proposta la possibilità di mantenere tale opportunità anche una volta superata definitivamente l’emergenza del coronavirus.

Qui di seguito gli interrogativi posti al Municipio

1) Ritiene il municipio che l’utilizzo allargato del suolo pubblico durante questi primi mesi di riapertura sia stata una scelta azzeccata e funzionale alla rivalorizzazione del centro cittadino?

2) Ha avuto il municipio in merito a questa misura delle reazioni positive e di riconoscimento da parte delle/gli esercenti luganesi?

3) Non ritiene il municipio che tale misura possa diventare definitiva, ove questa naturalmente sia possibile, e mantenuta anche in futuro una volta terminata l’emergenza coronavirus? In caso affermativo potrà essere mantenuta senza ulteriori aumenti delle tasse relative all’occupazione dell’area pubblica?

 

* (Rodolfo Pulino; Lucia Minotti; Marco Bortolin; Andrea Censi; Boris Bignasca; Luisa Aliprandi; Maruska Ortelli; Enea Petrini; Andrea Sanvido; Sara Minoretti; Gian Maria Bianchetti).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
7 ore
Coronavirus e Gran Consiglio: è un grattacapo
Nonostante il protocollo e le rigide misure sanitarie, si valuta nuovamente un cambiamento di sede
CANTONE
8 ore
Ecco l'ora solare: stanotte "si dorme di più"
Le lancette vanno riportate indietro di un'ora
CANTONE
13 ore
Una parentesi di sole prima di pioggia e neve
Al weekend di bel tempo farà seguito un inizio di settimana contraddistinto dalle precipitazioni.
LUGANO
13 ore
Permessi al Planet: scatta l'interpellanza
Giovanni Albertini e Sara Beretta Piccoli interrogano il Municipio in merito all'apertura della struttura di Pazzallo.
FOTO E VIDEO
RIAZZINO
15 ore
Cede il terreno sotto i binari: disagi, ma danni limitati
Dopo qualche ora, le FFS hanno ripristinato la linea ferroviaria tra Cadenazzo e Locarno.
CANTONE
19 ore
Dieci ricoveri, un decesso e altri 257 contagi
Negli ospedali ticinesi ci sono 62 persone positive al coronavirus.
FOTO
RIVIERA
21 ore
Esce di strada e finisce contro i ripari fonici della ferrovia
L'incidente della circolazione ha avuto luogo questa notte all'incrocio fra via Traversa e via Cantonale.
CANTONE
1 gior
Un deputato positivo, ma il Gran Consiglio non va in quarantena
Il rispetto delle misure anti-contagio non rende necessario il provvedimento
CANTONE
1 gior
«Il mini lockdown non serve»
L'esperto in malattie infettive Christian Garzoni si appella per l'ennesima volta alla responsabilità dei cittadini
CANTONE
1 gior
Una classe in quarantena alla Scuola Media di Viganello
Lo comunicano il DSS e il DECS in un comunicato congiunto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile