Pronto soccorso pediatrico aperto sei ore in meno: «A che gioco giochiamo?»
Tipress
MENDRISIO
29.05.20 - 15:350
Aggiornamento : 17:00

Pronto soccorso pediatrico aperto sei ore in meno: «A che gioco giochiamo?»

I tre granconsiglieri PPD del Mendrisiotto interpellano il governo sulla paventata diminuzione d'orario all'OBV

Secondo la direzione dell'ospedale, che ha preso la decisione, essa sarebbe stata confermata anche dal DSS. Fonio: «Abbiamo qualche dubbio al riguardo».

MENDRISIO - La paventata decisione di diminuire l'orario di apertura del Pronto soccorso pediatrico all'Ospedale Beata Vergine (OBV) di Mendrisio non è andata giù ai tre granconsiglieri PPD della regione. Maurizio Agustoni, Giorgio Fonio e Luca Pagani - tramite un'interpellanza urgente - hanno infatti chiesto lumi al Governo in merito a una «manovra» che intende «tagliare l’offerta sanitaria nel Mendrisiotto».

I tre deputati partono ricordando che prima dell'emergenza Covid-19 il pronto soccorso era aperto sette giorni alla settimana dalle 7 alle 23 e che durante la pandemia il servizio era stato addirittura esteso a 24 ore su 24. «Con il lento rientro alla normalità - precisano i tre granconsiglieri momò - ci potevamo attendere un ritorno alla precedente fascia orario». Ma così pare non essere. «La direzione dell’OBV ha comunicato alle collaboratrici e ai collaboratori dell’ospedale che il pronto soccorso pediatrico sarebbe stato aperto unicamente dalle 10 alle 20». Ovvero sei ore in meno al giorno rispetto alla situazione pre-Covid-19. «In percentuale una riduzione del 37.5% sull'orario di apertura». Ma non è finita qui. Perché, secondo i vertici dell'OBV, questa scelta sarebbe stata orchestrata con il beneplacito del DSS. «Su questo ultimo punto - precisano Agustoni, Fonio e Pagani - ci permettiamo di esprimere qualche dubbio» vista anche «la sensibilità nei confronti del Mendrisiotto» dimostrata da Raffaele De Rosa durante il dibattito sui conti dell’EOC.

Poi, i tre deputati, promettono battaglia. «È bene chiarire che questi tentativi ci troveranno sempre vigili e contrari, perché in discussione c’è un bene prezioso e insostituibile come la salute delle cittadine e dei cittadini del Mendrisiotto». 

Per questi motivi, Agustoni, Fonio e Pagani hanno deciso di porre al Consiglio di Stato le seguenti cinque, fondamentali, domande:

- È vero che la direzione dell’OBV ha deciso di ridurre gli orari del pronto soccorso pediatrico?
- È vero che questa decisione è stata confermata dal DSS?
- Il Consiglio di Stato condivide la decisione di ridurre gli orari del pronto soccorso pediatrico?
 - Se sì, sulla base di quali elementi?
- Se no, quali passi intende intraprendere, in particolare nei confronti della direzione dell’OBV, per ristabilire gli orari del pronto soccorso pediatrico?

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 anno fa su tio
Ma cosa vi aspettavate ???
bimbogimbo 1 anno fa su tio
O cavolo... se le cose stanno cosi, forse per la prima volta, concordo con i PPDinini. Assurdo ridurre l’orario del pronto soccorso pediatrico, anche se i miei figli iniziano ormai ad essere grandicelli...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
30 min
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
TENERO
2 ore
In spiaggia anche in inverno
Ripartire da una disavventura? Capita al bagno pubblico, colpito pesantemente dal maltempo lo scorso luglio.
LUGANO
4 ore
Tassisti aggrediti dal branco
Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.
MENDRISIO
5 ore
Colpo di scena: Ligornetto riapre al traffico in transito
La misura non potrà essere attuata, fintanto che il TF non si sarà espresso sull'effetto sospensivo richiesto da Stabio
LOCARNO
6 ore
Un nuovo futuro per il Grand Hotel Locarno
L'edificio costruito fra il 1874 e il 1876 diverrà una moderna struttura alberghiera.
LUGANO
9 ore
«I contrari non hanno capito un tubo»
Il Municipio di Lugano dice la sua nella campagna sul Polo Sportivo. Sparando a zero sugli oppositori
CANTONE
10 ore
In Ticino altri 20 contagi
Aumentano leggermente i nuovi positivi. Il bollettino del medico cantonale
LUGANO
12 ore
Aeroplanini attorno al carcere
Gli appassionati di modellismo aereo entrano in "rotta di collisione" con la Stampa. È già successo un incidente
CONFINE
13 ore
Da Amsterdam a Milano con 5 kg di fumo
Un 57enne è stato fermato al valico di Brogeda grazie al fiuto del cane "Anima".
CANTONE
15 ore
«Duecento invitati, come un matrimonio etero»
A un mese dal referendum, in Ticino le coppie gay si preparano a un'estate di matrimoni. Ma servirà pazienza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile