Depositphotos (archivio)
CANTONE
04.05.20 - 08:500

Le levatrici indipendenti svolgono «un servizio indispensabile»

Una mozione chiede al Governo maggiore tutela per la categoria professionale in questo periodo di pandemia

BELLINZONA - Il lavoro delle levatrici indipendenti deve essere riconosciuto «come servizio sanitario indispensabile». È quanto viene chiesto al Consiglio di Stato in una mozione - presentata da Gina La Mantia (prima firmataria) e sottoscritta da numerosi deputati al Gran Consiglio ticinese* - alla vigilia della giornata internazionale dell'ostetrica.

Il coronavirus ha reso lo svolgimento del lavoro quotidiano delle levatrici indipendenti molto più complesso. Nella situazione attuale, in cui le partorienti sono dimesse il più rapidamente possibile dalle maternità per proteggerle dal contagio, il contatto con la levatrice di fiducia è ancora più importante. «Non solo per gli interventi di natura prettamente ostetrica, di cura e di controllo della salute sia della madre, che del neonato, ma anche e soprattutto per un sostegno psicologico alle neo madri, che in una situazione di maggiore vulnerabilità, già per sé delicata, si trovano in isolamento nelle loro case», si legge nella mozione.

La questione del lavoro a distanza pone ulteriori difficoltà alla categoria. Le levatrici possono sì operare attraverso consulenze telefoniche e video chiamate, ma di principio non le possono fatturare. È concessa loro una minima deroga, per cinque consulenze sull'arco di un'intera gravidanza.

Le visite inevitabili - La possibilità di consulenze via telefono non permette però di evitare completamente alcune visite. «Per poterle svolgere in modo corretto, le levatrici hanno bisogno di materiale protettivo, in particolare per i casi a rischio o per i casi di Covid-19 sospetto o confermato: camici, mascherine, guanti e disinfettante. Purtroppo l’attività delle levatrici indipendenti non è considerata quale servizio sanitario indispensabile, e per questo motivo per loro non è prevista alcuna scorta di materiale protettivo per una situazione di emergenza sanitaria come quella che stiamo vivendo». E proprio su questo punto la mozione chiede di agire, tenendo conto «delle loro esigenze per quanto riguarda il materiale protettivo» e garantendo loro «l’accesso alle informazioni ufficiali dall’ufficio del medico cantonale, coinvolgendole quali interlocutrici a pieno titolo nella pianificazione degli interventi in situazioni di emergenza».

Henrik Bang, Anna Biscossa, Samantha Bourgoin, Simona Buri, Nicola Corti, Claudia Crivelli Barella, Lea Ferrari, Fabrizio Garbani Nerini, Raoul Ghisletta, Carlo Lepori, Tatiana Lurati Grassi, Tamara Merlo, Maristella Patuzzi, Nicola Pini, Daniela Pugno Ghirlanda, Laura Riget, Fabrizio Sirica

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
4 ore
Disagi sulle strade e black out
Disagi in tutto il Cantone: colonne, incidenti, alberi caduti, black out e trasporto pubblico in difficoltà.
CANTONE
5 ore
La neve non ferma i radar, ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno però solo tre distretti.
CANTONE
6 ore
Maltempo, ritardi e soppressioni di treni
Saltata la corrente alla stazione di Chiasso. Scambi bloccati a Cadenazzo e a Bellinzona
FOTO
CANTONE
8 ore
Neve, continuano i disagi nel Sottoceneri
Diverse le strade chiuse e le code. La polizia invita a limitare gli spostamenti.
LOSONE
9 ore
Limo della Silo Melezza: "Questa è ecomafia"
Un'accusa pesante, con tanto di nomi e cognomi, arriva attraverso un'interpellanza inoltrata oggi da Matteo Pronzini
CANTONE
10 ore
Mancava da oltre 150 anni, ma ora è tornato
Il Gipeto, il più grande avvoltoio delle Alpi, è tornato a nidificare su suolo ticinese.
CANTONE
11 ore
Altre 27 persone ricoverate, i pazienti dimessi sono 18
Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi accertati sono stati 323. Si tratta della cifra più alta delle ultime tre settimane.
CANTONE
12 ore
Se un funzionario del Cantone cambia sesso
Il Dipartimento del territorio ha gestito per la prima volta la transizione di un dipendente. E se l'è cavata molto bene
FOTO E VIDEO
ASCONA
13 ore
«Una nuvola di fumo nero». Pompieri sul posto
Le fiamme sono divampate da un magazzino sito in via Delta.
FOTO E VIDEO
CANTONE
14 ore
Bianco Ticino. E non mancano i disagi al traffico
L'allerta (di grado 4) sarà in vigore fino a domenica a mezzogiorno
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile