Ti Press
CANTONE
02.05.20 - 11:030

Bertoli replica a Borradori: «Preferisci nasconderti dietro formule ad effetto»

Il direttore del DECS deluso e seccato dallo spirito negativo mostrato dalla città di Lugano e dal suo sindaco

BELLINZONA - Dopo che nei giorni scorsi il Municipio di Lugano ha inviato una lettera al Governo ticinese per riassumere gli aspetti critici della riapertura delle scuole, e dopo che Marco Borradori si è più volte espresso in modo quantomeno scettico, il direttore del DECS Manuele Bertoli ha deciso di prendere posizione rispondendo al sindaco di Lugano.

Sulla sua pagina Facebook, Bertoli lamenta come la posizione di Lugano in una settimana «non si è mossa di un millimetro», esprimendo «delusione di fronte a chi non vuole cogliere i passi intrapresi» nonostante due incontri in videoconferenza (uno con il sindaco, l'altro con il capo dicastero Lorenzo Quadri).

Il direttore del DECS ha poi elencato tutto ciò che il suo Dipartimento ha messo in atto affinché la riapertura delle scuole causi meno disagi possibili. «Il Consiglio di Stato ha offerto la scuola dell’infanzia facoltativa, ma non basta. Abbiamo detto che in caso di problemi organizzativi si può arrivare a rendere facoltativi anche i primi due anni di scuola elementare, ma non basta. Abbiamo detto che se ci sono problemi maggiori possiamo spostare l’inizio di una settimana, ma non basta».

Bertoli rincara infine la dose, accusando Borradori di «nascondersi dietro formule ad effetto e dietro problemi che amministrazioni con meno mezzi di Lugano stanno affrontando con spirito positivo».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / VATICANO
4 ore
Fondi vaticani, le "carte di Lugano" per chiarire lo scandalo
I documenti potrebbero portare a una svolta nelle indagini sul caso del "palazzo di Londra".
FOTO
MENDRISIO
8 ore
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
11 ore
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
12 ore
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
14 ore
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
15 ore
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
16 ore
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
CANTONE
17 ore
«Siamo in una fase di stabilizzazione, ma gli ospedali restano sotto pressione»
Il Medico cantonale Giorgio Merlani ha commentato l'evoluzione dei dati.
CANTONE
18 ore
Più pazienti dimessi che ricoveri
Nelle ultime 24 ore l'Ufficio del medico cantonale ha registrato altri 279 contagi.
CANTONE
20 ore
«Si sospendano i termini per il referendum sul CO2»
La Gioventù Comunista chiede che il Consiglio federale garantisca i diritti politici
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile