tipress
CANTONE
18.04.20 - 19:250

«Facciamo come il canton Vaud»

Piccole imprese strangolate dall'affitto. Il PPD chiede un intervento pubblico

BELLINZONA - Commercianti, ristoratori, negozianti con l'acqua alla gola. Il coronavirus ha messo il cappio alle piccole imprese in Ticino. E se a coprire i salari ci ha pensato - in parte - l'indennità da lavoro ridotto, ora resta l'incubo dell'affitto. 

Per questo il PPD ha presentato un'interrogazione, chiedendo al Consiglio di Stato di intervenire nel tira e molla in corso tra padroni di casa e inquilini commerciali, in favore di questi ultimi. 

Diversi enti pubblici hanno già dato l'esempio: «La città di Lugano ha rinunciato a percepire le pigioni sui propri stabili» sottolineano i deputati Giorgio Fonio, Fiorenzo Dadò e Maddalena Ermotti-Lepori. Annullare la pigione, però, non è la soluzione secondo i firmatari. «Anche i padroni di casa devono sostenere delle spese». 

La soluzione arriva forse dal canton Vaud, dove i piccoli negozianti per decisione del governo cantonale pagheranno solo un quarto dell'affitto fino alla fine di giugno. Il Cantone interverrà con un contributo pari al 25 per cento della pigione. 

In Ticino, la SVIT si è espressa positivamente alla «costituzione di un ambito di discussione in cui valutare passi concreti a salvaguardia dell’economia ticinese» sottolinea l'interrogazione. Che chiede quindi al Consiglio di Stato di prendere una posizione.

Le domande al governo: 

- Intende promuovere una mediazione tra proprietari e rappresentanti delle associazioni economiche maggiormente toccate dalla crisi dovuta al Covid-19?

- In caso di risposta affermativa, il Consiglio di Stato intende sostenere il raggiungimento di un accordo partecipando al finanziamento dell’eventuale sconto concesso dei proprietari?

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FAIDO
1 ora
Alcuni bimbi in sciopero: niente scuola
Genitori in protesta. Manifestazione pacifica contro l'obbligo della mascherina durante le lezioni.
CANTONE
1 ora
Otto arresti per droga
I soggetti finiti in manette sono sospettati di aver preso parte allo smercio tra Albania, Italia e Ticino.
CANTONE
2 ore
Altre 20 classi in quarantena
Si tratta di 15 sezioni di scuola elementare e 5 di scuola dell'infanzia. Il totale sale a quota 62
CANTONE
3 ore
In Ticino oltre 400 casi e tre decessi nel weekend
I pazienti Covid ospedalizzati salgono a quota 77.
CANTONE
3 ore
Controlli e multe in vista per chi è al telefono alla guida
L'operazione della Polizia cantonale ha il via già da questo mese.
CANTONE
5 ore
Per rimpiazzare i boomer non basteranno i salari
In vista del pensionamento di massa dei boomer è necessario, secondo l'AITI, puntare di più sulle condizioni di lavoro.
CANTONE
7 ore
Passa da Berset il caso dei neo-psicologi non riconosciuti
Il Consiglio di Stato ha scritto al ministro dell'Interno proponendo una soluzione
CANTONE
7 ore
La Nuova Valascia scivola sui pagamenti agli artigiani
La nuova Valascia ha qualche problema di liquidità. Malumori tra chi ha eseguito i lavori
ASCONA
16 ore
«Così ho perso lentamente la mia amica»
Nelly Morini racconta il dramma dell'Alzheimer nel romanzo Clarianne, ispirato a una storia vera.
MESOCCO (GR)
21 ore
Ventenni escono di strada e finiscono nella scarpata
L'incidente è avvenuto la scorsa notte in zona Alp Frach. I due occupanti del veicolo sono rimasti leggermente feriti.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile