tipress
Massimiliano Ay
CANTONE
15.04.20 - 08:270

«Infermieri, basta col numero chiuso»

Il Partito Comunista interroga il Consiglio di Stato

BELLINZONA - Infermieri, artisti, lavoratori indipendenti. Un'interrogazione presentata mercoledì dal Partito Comunista chiede al governo di attivarsi con misure mirate su alcune categorie professionali, in relazione alla pandemia. 

Nel testo presentato dai deputati Massimiliano Ay e Lea Ferrari, si propone al governo di attivarsi per introdurre aiuti cantonali ai lavoratori indipendenti non coperti dalla cassa di compensazione Avs/Ai/Ipg. Ma anche di "reclutare" nella RSI i disoccupati del mondo delle arti e dello spettacolo. E di ampliare le possibilità di accesso alla formazione infermieristica, nell'Eoc e nelle cliniche private, cancellando il "numero chiuso". 

Le domande al Consiglio di Stato: 

1) Da nostre informazioni, vari lavoratori affiliati presso la Cassa cantonale di compensazione AVS/AI/IPG come lavoratori indipendenti non possono accedere alle indennità IPG poiché non rientrano nei parametri stabiliti dalla Confederazione. Il Consiglio di Stato è a conoscenza di tali situazioni e può confermare che non tutti i lavoratori indipendenti hanno accesso alle indennità IPG? Il Consiglio di Stato valuta l'introduzione di qualche forma di sostegno cantonale per queste figure professionali non tutelate dagli aiuti federali?

2) C’è una categoria di professionisti che non sono stati molto considerati in questo periodo. Si è giustamente parlato dell’edilizia, dell’industria, del turismo e della ristorazione, ma attori/trici, musicisti/e e altri/e operatori/trici culturali che hanno rinunciato alle loro performance per un periodo incerto di più di un mese potrebbero essere integrati nel palinsesto della Radio-Televisione pubblica. Il Consiglio di Stato può farsi carico di promuovere tale idea presso i vertici della RSI?

3) Nonostante il lavoro encomiabile del personale sanitario, è emerso in modo palese che il nostro Paese forma un numero di infermieri troppo basso rispetto al fabbisogno e questo lo rende dipendente dalle scelte di Stati terzi di precettare o meno i propri medici e infermieri che con dedizione lavorano nei nostri ospedali e istituti di cura. L’abolizione del numerus clausus nelle facoltà universitarie di medicina tornerà quindi d’attualità, ma come Cantone occorre già oggi agire per quanto ci compete: riconoscendo l’impegno in tal senso dell’Ente Ospedaliero Cantonale, non è il caso di intervenire anche sulle Cliniche private per evitare limitazioni all’entrata delle formazioni infermieristiche? Ci riferiamo alla necessità di maggiori posti di stage e di tirocinio.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
45 min
Giovane ciclista investito sulle strisce
L'incidente è avvenuto in Via Tatti a Bellinzona. Ferite serie per il ragazzo in sella alla bicicletta.
BELLINZONA
1 ora
Lo sfidante sarà il vice
Simone Gianini occuperà la seconda poltrona del Muncipio di Bellinzona
LUGANO
3 ore
All'Usi 91 diplomati in comunicazione... a distanza
La tradizionale cerimonia si è tenuta questo pomeriggio (in diretta streaming) nell'Aula Magna del Campus ovest.
CANTONE
4 ore
I piccoli si scontrano con le spese di spedizione
L'e-commerce va forte in tempo di pandemia? Tra i big di certo. Ma c'è una fetta di negozianti che soffre ugualmente.
CANTONE
7 ore
Cocaina, fermato un altro spacciatore
Ennesimo colpo assestato al traffico di droga dopo gli arresti delle scorse settimane.
CANTONE
11 ore
Covid: in Ticino 9 casi e un decesso
Stabilità sul fronte ospedali, che ospitano, con una nuova ammissione, 29 pazienti affetti dal virus.
CANTONE
13 ore
Effetto lockdown, ed è sushi mania
Il lato "positivo" della pandemia. Nascono diverse nuove attività. In particolare nel Sopraceneri.
CANTONE / SVIZZERA
15 ore
Lotta al terrorismo e quella frase che potrebbe annullare il voto
Per l'ex procuratore pubblico Paolo Bernasconi già oggi il tentativo di commettere un reato è punibile dalla legge.
ACQUAROSSA
15 ore
In troppi a caccia di quella pozza, nasce un sentiero in onore del Felice
Tanta gente in cerca del "luogo chiave" narrato dal romanzo di Fabio Andina. Senza trovarlo. Ecco la soluzione.
CANTONE
22 ore
«L’Udc fa gli interessi della lobby del petrolio»
I Verdi del Ticino reagiscono al video sulla legge sul Co2 diffuso oggi dal partito di Marco Chiesa.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile