TiPress - foto d'archivio
CANTONE
05.04.20 - 11:580

«Mettete a rischio la salute dei nostri eroi»

Interpellanza dell’MPS al Consiglio di Stato per capire come sono attualmente le condizioni di lavoro negli ospedali

BELLINZONA - Il personale ospedaliero è impegnato da settimane in un lavoro massacrante a tutela della salute e della vita delle persone. Lavoro per cui tutta la popolazione è grata e inventa svariati modi per far sentire la sua vicinanza.

Dal canto suo il Consiglio federale lo scorso 21 marzo ha decretato la sospensione della validità della Legge sul lavoro negli ospedali svizzeri. Più esattamente ha stabilito che «nei reparti ospedalieri confrontati a un massiccio aumento del lavoro a causa del numero di casi di malattia dovuti al Covid-19, le disposizioni della legge sul lavoro relative alla durata del lavoro e del riposo sono sospese per tutto il periodo durante il quale la situazione straordinaria lo esige». Una decisione che l’MPS giudica «con  atteggiamento autoritario e opportunistico», considerato che «i datori di lavoro rimangono responsabili della tutela della salute dei loro lavoratori e devono, in particolare, garantire loro periodi di riposo sufficienti».

Il sindacato VPOD nazionale ha lanciato una petizione, non sostenuta dalla sezione ticinese. «Preservare la salute del personale ospedaliero significa preservare le nostre possibilità di essere curati nelle migliori condizioni possibili - scrive il sindacato -. È una questione di rispetto».

Il Movimento si rivolge pertanto al Governo ticinese con un’interpellanza per capire se «condivide la posizione del VPOD nazionale di chiedere al Consiglio Federale di rimettere in vigore, per il personale ospedaliero, le disposizioni della legge sul lavoro senza eccezioni.

L’MPS vuole inoltre sapere qual è realmente la situazione del personale ospedaliero in termini d’orari di lavoro, a quanto ammonta l’orario di lavoro giornaliero e per quanti giorni settimanali. Ma anche come garantiscono l’EOC e gli altri ospedali privati dei sufficienti periodi di riposo e se l’ispettorato del lavoro abbia svolto dei controlli dall’inizio della pandemia. «Al momento della conclusione della pandemia - conclude infine - l’EOC e gli altri ospedali privati come pensano di organizzarsi per “smaltire” tutti gli interventi non urgenti sospesi?».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
Vaccinazione, future mamme preoccupate
L'Eoc è confrontato con i dubbi delle donne in dolce attesa. Il primario Papadia fa chiarezza
LUGANO
5 ore
Un centro tamponi nel parcheggio del Casinò
La casa da gioco offre la possibilità di effettuare un test a tutti i suoi clienti che non dispongono del certificato.
CANTONE
8 ore
Le 24 misure del PS per trasformare il Ticino
Il progetto intende contribuire a costruire un Cantone «inclusivo, sostenibile e accogliente».
CANTONE
8 ore
Città Ticino si scopre "Sfittopoli": urge ricontare
La situazione dello sfitto nei centri appariva drammatica, invece è tragica
FOTO
MENDRISIO
9 ore
Il giallo diventa più verde
L’organizzazione di recapito del Mendrisiotto è la prima in Ticino ad avvalersi di veicoli completamente elettrici.
CANTONE
12 ore
L'elettricità di 150'000 famiglie per il secondo tubo del San Gottardo
L'energia necessaria per la realizzazione del traforo sarà fornita da un consorzio che unisce AET ed EWA-energieuri
CANTONE
13 ore
L'intelligenza artificiale che tiene sotto controllo il cuore
Ecco un progetto “made in Ticino” pensato per i pazienti affetti da disturbo del ritmo cardiaco su base genetica
CANTONE
14 ore
Covid in Ticino: 21 nuovi casi, stabili i ricoverati
Non si contano nuove vittime della malattia. Sette le classi tuttora in quarantena.
CANTONE
15 ore
È scontro politico sulle ispettrici contro la disparità di genere
Iniziativa contro il dumping, la Commissione propone lo stralcio del concorso al femminile: «Sarebbe discriminatorio»
CANTONE
17 ore
Insetti nel piatto? Ai ticinesi è passato l'appetito
Da Migros saranno tolti dall'assortimento. Nei negozi Coop le vendite restano stabili
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile