Keystone
SVIZZERA / ITALIA
12.03.20 - 10:190

Accordo fiscale sui frontalieri, timidi segnali dall'Italia

Secondo Cassis l'intesa sulla fiscalità dei frontalieri sarebbe un po' più vicina

BERNA - Abbiamo segnali di un rinnovato interesse dell'Italia per l'intesa sulla fiscalità dei frontalieri. Lo ha dichiarato stamane al Consiglio nazionale il ministro degli esteri Ignazio Cassis nel corso della discussione del rapporto sulla politica estera 2019, di cui il plenum ha preso atto.

Rispondendo a una domanda del consigliere nazionale ticinese della Lega Lorenzo Quadri, il consigliere federale ha spiegato il ritardo nella firma e ratifica di questo accordo da parte di Roma, parafato nel 2015, coi cambiamenti istituzionali - ben tre governi - succedutisi nella Penisola negli ultimi cinque anni.

Vi è poi un aspetto politico che può aver rallentato l'iter procedurale in Italia, ossia il fatto che i frontalieri verrebbero tassati maggiormente. Le ripercussioni fiscali per questi lavoratori sarebbero infatti "pesanti", ha affermato il magistrato di Sessa.

L'intesa potrebbe però anche "morire" di suo, ha ammesso Cassis. In questo caso, come avviene nelle relazioni tra Stati, non verrebbe celebrato alcun "funerale", ha spiegato il ministro degli esteri.

Sempre per quanto riguarda le relazioni con l'Italia, Cassis ha però almeno segnalato un "successo", ossia l'intesa raggiunta tra Roma e Berna riguardante l'enclave di Campione d'Italia, da gennaio entrata a far parte dello spazio doganale europeo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
13 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
14 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
14 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
17 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
22 ore
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
1 gior
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
1 gior
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile