Ti Press
La città dei mestieri e i due deputati del PC
CANTONE
29.01.20 - 07:570

«Davvero l'influencer è una professione?»

Il PC critica l'evento "Professione influencer" organizzato alla Città dei mestieri e chiede al Governo: «È previsto un evento "diventare rockstar"?»

BELLINZONA - Per sua stessa ammissione, il Partito Comunista riponeva nella neonata Città dei mestieri di Bellinzona alcune speranze. Oggi però, dopo aver preso conoscenza della serata in programma venerdì dal titolo "Professione influencer", guarda con perplessità al progetto e si chiede «con preoccupazione» quali saranno i prossimi eventi.

Non solo, tramite un'interpellanza, il PC sottopone al Consiglio di Stato una serie di domande. Ad esempio viene chiesto se dare una legittimità alla professione di influencer non sia inopportuno «in quanto si illudono giovani che cercano uno sbocco professionale solido con proposte fumose».

E ancora, «non ritiene il Governo che questo evento promuova e legittimi una realtà che non solo si basa sul precariato, ma anzi dà adito fra i giovani a una nefasta cultura dei “soldi facili” oltre che favorire una visione improduttiva all’economia del nostro Cantone?», chiedono i deputati Lea Ferrari e Massimiliano Ay. Secondo cui in questo modo si rischia di svalutare le altre «vere» professioni presenti alla Città dei mestieri.

I due granconsiglieri concludono infine la loro interpellanza con una domanda da sapore provocatorio: È prevista l’organizzazione dell’evento “diventare rockstar”?

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pulp 11 mesi fa su tio
Ci sono lavori che presuppongono un impegno fisico, altri un impegno intellettuale, altri ancora sono resi possibili da determinate qualità fisiche ecc. ecc. Lavoro per definizione é comunque l'applicazione di un energia (umana, meccanica, animale) per il conseguimento di un fine (salario, campo arato, auto assemblata). Detta così quindi anche l'influencer é una professione a tutti gli effetti. Può piacere o non piacere e si può certamente fare filosofia sul fatto che molto probabilmente non tutti possono ambire a diventare "influencer" (ndr la Ferragni di turno, dubito potesse fare quello che ha fatto se fosse stata bruttina ma anche diventare Cristiano Ronaldo o Federer non é esattamente per tutti…). Tornando all'articolo, posso quindi solo denotare come il partito comunista sostanzialmente vorrebbe tutti a lavorare in fabbrica e pensano soprattutto che tutti i genitori sono lobotomizzati e non sanno spiegare ai loro figli quali possono essere le vie da seguire.
Mattiatr 11 mesi fa su tio
@pulp Anzi spesso seguire le vie classiche non è nemmeno la scelta migliore. Come sotto ho scritto, anche se ti piace cucire, forse fare il sarto di professione non è una buona idea. I lavoratori nelle fabbriche sono sempre meno, oggi per fare un lavoro che 50 anni fa (o anche meno) necessitava 100 persone si fa in due o tre. Guardate la fabbrica di Tesla, su Youtube c'è un documentario, il livello di tecnologia è impressionante. Ne consegue che nel presente non hai moltissime scelte, o fai studi universitari nella speranza di non venire subito sostituito dall'AI, o di rischiare di essere già obsoleto dopo la laurea (guardate come si evolvono il marketing e le pubblicità su internet). Oppure se non hai conoscenze specifiche, ma passioni o altro provi ad improvvisarti, ma attenzione, non per tutti funziona. Quindi se va male buona fortuna a sollevare quella gru in fabbrica, e ci vediamo in disoccupazione entro 5 anni quando saremo sostituiti. Diciamo che il Ticino con tutti i frontalieri sarebbe un'ottimo caso studio di come i robot sostituirebbero le persone nei lavori :-)
Mirco Zabot 11 mesi fa su fb
Hanno la Partita IVA?
4cerchi 11 mesi fa su tio
Il circo. Faccio to toc sulla testa dei deputati comunisti e di sinistra ma suona di vuoto. La logica sta solo che chi si inventa un mestiere, non è tracciabile per tassarlo. Visto che siamo in un paese libero e democratico propongo a essi di partire per località dove vige il vero comunismo. Facile farlo qua. Voi siete capaci di rubare la caramella ai bambini. I vostri inni musicali fanno cadere le palotas. Ma non capisco ancora perché hanno possibilità di farsi vedere alla tele e nei vari giornali. Se tra 1000 persone ce n'è uno lo riconosci subito.,perché sono bruttini sia di faccia sia di corpo e un po trasandato con capelli spettinati, bianchi in faccia. Andate a chieder ai preti se è giusto che son pagati per legger il vangelo. Il comunismo è al minimo storico e la sinistra rappresentata in pompa magna nella cultura e sport... Mai visto il signor be.... Oli a praticare sport. Il circo cartellonistica
marco17 11 mesi fa su tio
@4cerchi La tua confusione mentale e la tua ignoranza la si riconosce subito alle baggianate che scrivi.
Mattiatr 11 mesi fa su tio
@marco17 Disse quello che non riconosce come tale il lavoro altrui e lo disprezza. Sai cosa ha fatto mio padre per insegnarmi il rispetto verso il lavoro di tutti e verso ogni classe? Mi ha portato quando avevo 10 anni in cantiere tutte le estati come manovale, 1 franco all'ora, non mi faceva nemmeno murare niente. Così da allora non mi sono più fatto dare alcun centesimo, e me la sono sempre cavata. Ti consiglio di fare lo stesso, forse impari che se quei rincoglioniti che stanno trasmettendo programmi di gossip in tele stanno lavorando, lo sta facendo pure uno che vende al proprio pubblico le pubblicità.
Mattiatr 11 mesi fa su tio
Complimenti al Partito Comunista per essere arretrato e per non aver coscienza dei lavori del 21 secolo. Per fortuna che la sinistra dovrebbe essere progressista. Ma stiamo scherzando?
Dicociochepenso 11 mesi fa su tio
Salve gente ,è la prima volta che esprimo il mio pensiero ?? ma seguo i vostri commenti, volevo dire la mia ... ben venga tutta la tecnologia di cui oggi ne usufruisce la grande maggioranza di noi ma come si può dire ai propri figli che studiando possono avere un futuro migliore quando i messaggi che arrivano dell’informazione,cioè i midia scrivono che influencer è un mestiere,e che tra gli adolescenti di questi anni usano i social come fosse il pane che li nutre e li istruisce ?e fate bene ad essere contrariati anch’io lo sono e molto ??xche mi chiedo ma i politici invece di cercare di portare il livello totale di crescita lavoro ( serio ) aziende che danno impiego attività commerciali al passo con le esigenze dei consumatori ecc ecc ci prendono per fondelli ? Il nostro futuro sono i giovani che dovrebbe amare il paese in cui vivono e ambire a farlo crescere ......ma sembra che mi accorgo solo io che le generazioni di giovani non hanno assolutamente voglia di fare nulla o quasi che angoscia vedere scritto che l’influencer è un lavoro che scena de’ pietà ??
ni_na 11 mesi fa su tio
Ma con tutti i problemi del mondo del lavoro oggi pare il caso di chiamare "professione" quella dell'infleuncer? Spingendo i giovani a puntare a diventarlo? Che si parli di comunicazione sui social, di strategie multimediale, bene, ma che si arrivi a questo punto... mi fa dedurre che siamo davvero alla frutta. Possibile che solo il PC si indigni per queste cose?
Luca Civelli 11 mesi fa su fb
E poi,visto che molti comprese le nostre autorità la considerano una professione come un’altra,ci sarebbe pure da includere nella lista la prostituzione.
Popo Bello Felice 11 mesi fa su fb
Diventa una professione e dal momento che c'è una formazione e un diploma. Altrimenti si è solo smanettoni in cerca di soldi e basta!
Andrei Rezzin 11 mesi fa su fb
Se fare sport è considerato un lavoro perché questo non dovrebbe esserlo
seo56 11 mesi fa su tio
Per i lazzaroni!
volabas 11 mesi fa su tio
L'influencer prolifica dove i cretiner abbondano
albertolupo 11 mesi fa su tio
@volabas ah pensavo che l'influencer prolificasse quando prendi una corrente d'arier
Mattiatr 11 mesi fa su tio
L'influencer, come viene chiamato, è un produttore di contenuti multimediali alla quale viene associata una pubblicità. Ergo sono astrattamente dei venditori. Questa pratica viene svolta pure dalle televisioni, che producono dei programmi, pure quelli non sempre di prima qualità, alla quale associano delle pubblicità e delle sponsorizzazioni, cioè le presentazioni do prodotti o servizi. L'unica differenza è la professionalità di produzione, lo staff impiegato e i canali di divulgazione. Quindi l'influencer è un presentatore e spesso anche tutto lo staff di montaggio, masterizzazione video e analisi marketing. Diciamo che tutto quello che viene pagato è una professione.
Bayron 11 mesi fa su tio
Ignoranti chi li segue. Ormai basta una Gretina o una sardina per muovere alcune centinaia di pecoroni
Mario Guglielmoni 11 mesi fa su fb
LambrenedettoSedicesimo
Hardy 11 mesi fa su tio
Bah...sarà, ma a me sembra che questi eventi siano una vendita di fumo. A me sembra che gli influencer che davvero ci vivono siano davvero pochi sul totale di gente che cerca di intraprendere questa "attività". Sarà pure il nuovo marketing ma nello stesso tempo si dà un'immagine sbagliata del lavoro ai giovani, convincendoli che si arriva al successo e agli obbiettivi con poco sforzo. Accetto senza problemi che mondo e società stanno cambiando, ma su certi aspetti rimango ancorato "al passato" (pur avendo solo 35 anni) e ritengo che certe cose bisogni guadagnarsele con lavoro e sacrificio. E francamente diffido da tutto questo esercito di influencer, youtuber e socialite che sta ora spopolando.
Paolo Mac 11 mesi fa su fb
Influencer ,politico , pubblicitario sono la stessa cosa.....imbonitori di masse condizionate a fare ciò che loro vogliono 🙄
Mara Athena 11 mesi fa su fb
Paolo Mac problema é che trovano le 🐑 che li seguono ....
Giuseppe Napoli 11 mesi fa su fb
Certo che è una professione, anche lo youtuber lo è, che piaccia oppure no
Solar Figli 11 mesi fa su fb
Giuseppe Napoli a questo punto Anche pettinare le bambole!
Giuseppe Napoli 11 mesi fa su fb
Solar Figli e no... è diverso... è così.. non ci posso fare nulla io 🙂
Solar Figli 11 mesi fa su fb
Giuseppe Napoli 😂
Araceli Togni 11 mesi fa su fb
La tecnologia ha eliminato tanti lavori, ma nello stesso momento ne ha creati di nuovi...
GI 11 mesi fa su tio
E' al pari di un segretario di partito....
Faby Dessy 11 mesi fa su fb
In America vengono riconosciuti come professionisti e c’è gente che guadagna milioni...qua ancora con sti articoli del cavolo 🤦‍♀️
Anto Ferrari 11 mesi fa su fb
Faby Dessy, ebbene sí...
marco17 11 mesi fa su tio
Allora anche ciarlatano e venditore di fumo dovrebbero essere professioni. L'ente pubblico dovrebbe caso mai insegnare ai più vulnerabili come difendersi da influencer e ciarlatani vari.
Mattiatr 11 mesi fa su tio
@marco17 La televisione non è altro che uno youtuber con uno staff di centinaia di persone, contributi statali e che trasmette su canali antiquati.
marco17 11 mesi fa su tio
@Mattiatr Suppongo che per te i libri sono "canali antiquati" e quindi meglio non leggerli e vivere nell'ignoranza di cui approfittano influencer e altri imbonitori di massa.
Sarah Ninna 11 mesi fa su fb
Beh.. in realtà, lo è. Alla fine sono dei venditori in rete..
Cristian Debuggias 11 mesi fa su fb
Ma davvero fare il politico é una professione?
Pongo 11 mesi fa su tio
influencer non è solo Chiara Ferragni che di fatto è lo status quo della gente "normale" e "basica" senza grossi interessi, passioni o cultura.. anche un grande sportivo o un artista possono essere influencer perché tramite i social influenzano gli altri nella propria disciplina o determinano le nuove mode, i nuovi trend, ecc... influencer è una parola nuova ma alla fine David Bowie e Kanye West ad esempio sono due grandissimi influencer
Tarok 11 mesi fa su tio
da che pulpito: il COMINTERN è stato il più grande influencer della storia
albertolupo 11 mesi fa su tio
@Tarok ma anche il MinCulPop….
sedelin 11 mesi fa su tio
ben detto e ben fatto. un mestiere si impara andando a scuola e facendo un apprendistato a differenza dell'influencer che mette il proprio ego al disopra di tutto e tutti senza nessuna formazione e spesso senza intelligenza.
Mattiatr 11 mesi fa su tio
@sedelin Bill Gates non ha imparato il suo lavoro, anzi l'ha proprio creato. A scuola impari mestieri già vecchi con tecniche di 10-20 anni fa minimo.
Dioneus 11 mesi fa su tio
Grandi! Finalmente un partito che lavora realmente per il Ticino. Questa è la sinistra giusta, buon lavoro!
Fabio Poncioni 11 mesi fa su fb
Se non riuscite a diventare “influencer” magari avete maggiori fortune con i corsi previsti in futuro - multi level marketing (Tupperware style) - network marketing - vendere con Amazon - guadagna con gli e-book (Giacomo Bruno style) - guadagna con le aste immobiliari (Alfio Bardolla style) - eGamer (Fortnite) e eSport (magari al Basilea) Solo un corso non verrà mai presentato... “come fare carriera e denaro con la politica”
Nick Mogliazzi 11 mesi fa su fb
Partito comunista ed ho detto tutto... Al giorno d'oggi gli influencer che si voglia oppure no sono delle figure ben instaurate nella nostra società e con le quali volente o nolente dobbiamo convivere. Poi la pubblicità è sempre esistita ed è sempre esistito il fatto che se pinco pallino è famoso ed indossa un paio di mutande, tutti dobbiamo avere quel paio di mutande
Alessandro Milani 11 mesi fa su fb
Pori mumm!allora se è una professione paga tasse e contributi?!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Vaccino ai docenti: «Questione posta al Governo, ma bocciata»
Manuele Bertoli sulla nuova variante e la scuola in quarantena: «Siamo pronti, ora come in futuro».
FOTO
LUGANO
3 ore
Tornano gli "impiccati" al Ciani
La denuncia di un lettore: «Vicini a un parco giochi... Sono macabri».
MORBIO INFERIORE
5 ore
Due settimane di quarantena, ecco come si organizzerà la scuola
Lezioni sospese per due giorni, poi si riprenderà a distanza secondo le modalità previste dallo Scenario 3
MORBIO INFERIORE
8 ore
Variante inglese a Morbio, un'intera scuola in quarantena
Riscontrati 13 casi di coronavirus alle Medie di Morbio Inferiore, almeno due sono riconducibili alla variante inglese.
CANTONE
8 ore
Vaccino, ultimi appuntamenti per Ascona
La disponibilità dovrebbe esaurirsi in giornata.
CANTONE
10 ore
Altri sei ricoveri per coronavirus, ma le dimissioni sono dieci
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 83 contagi e quattro decessi.
CANTONE
11 ore
Contagiati non conteggiati: «Ci si infetta anche sul lavoro»
Il Partito Comunista interpella il Governo ritenendo che le statistiche non siano sempre veritiere.
FOTO
ACQUAROSSA
12 ore
Perde il controllo dell'auto e urta il guard rail
L'incidente è avvenuto in zona Boscaia. Sul posto ambulanza e polizia.
CANTONE
20 ore
Quanto impiega un ticinese a guadagnare come Musk?
In un minuto il fondatore di Tesla incassa 775mila dollari. Il calcolo è presto fatto
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Lunedì si chiude: lunghe code fuori dai negozi
Centri commerciali affollatissimi in tutto il paese, anche in Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile