Angelo Jelmini e Angelo Petralli
LUGANO
20.01.20 - 18:470

PPD Lugano, un altro Angelo alla presidenza

Il municipale uscente Angelo Jelmini guiderà la sezione locale fino alla nomina del successore di Angelo Petralli, prevista entro l'estate

di Redazione

LUGANO - L'Ufficio presidenziale ha deciso che sarà il municipale Angelo Jelmini a reggere a interim la Sezione PPD e GG di Lugano fino a dopo le elezioni comunali, quando, prima dell'estate, si terrà la prossima Assemblea generale chiamata a scegliere la nuova o il nuovo presidente sezionale.

La decisione è frutto della scelta fatta democraticamente dall'Assemblea generale di venerdì scorso al Capannone di Pregassona. Un'Assemblea a cui hanno partecipato quasi duecento aderenti e simpatizzanti, che hanno salutato il dimissionario presidente sezionale Angelo Petralli e hanno votato i rappresentanti sulla lista del Municipio.

Come noto il PPD e GG Lugano si è trovato nella situazione di avere più validi candidati dei posti disponibili. "Commissione cerca" e Ufficio presidenziale hanno esaminato approfonditamente le diverse candidature e sono arrivati alle medesime conclusioni. È stato così scelto un gruppo «forte ed equilibrato» di sei candidati, formato da tre donne e tre uomini: Lorenzo Beretta Piccoli, Sara Beretta Piccoli, Benedetta Bianchetti, Lorenzo Pianezzi, Laura Tarchini e Michel Tricarico. In Assemblea è stata proposta la candidatura di Nadia Ghisolfi. Si è pertanto dovuto votare a scrutinio segreto, tutti coscienti che ciò avrebbe comportato l'esclusione di uno dei candidati. Così è stato.

Ai sei candidati PPD e GG, Lorenzo Beretta Piccoli, Benedetta Bianchetti, Nadia Ghisolfi, Lorenzo Pianezzi, Laura Tarchini e Michel Tricarico, va inoltre aggiunto Stefano Dias, candidato dei Verdi Liberali, partito con il quale è stata rinnovata l'alleanza.

Entro la fine della corrente settimana verrà infine comunicata la lista dei candidati PPD e GG al Consiglio comunale di Lugano.

TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
7 ore
«Non abbiamo potuto dirgli addio»
L'ultimo saluto è un diritto garantito (in teoria) anche in tempi di Covid. Ma allo Iosi qualcosa è andato storto
LUGANO
9 ore
«Abbiamo bisogno di quest'opera»
Dopo l'annunciato referendum dell'Mps, Roberto Badaracco interviene in difesa del nuovo stadio di Cornaredo
FOTO
CANTONE
11 ore
Neve fin nel Sottoceneri e forti disagi a nord
Un furgone è andato a sbattere sul'A2, all'altezza di Faido.
CONFINE
11 ore
Positivo alla variante inglese, da St. Moritz a Como in treno e taxi
L'uomo, un cameriere 30enne, è stato denunciato.
AIROLO
12 ore
San Gottardo chiuso... per neve
La galleria è stata chiusa poco dopo le 14.00 a causa del maltempo. Forti disagi al traffico.
CANTONE
13 ore
Governo e Cellula sanitaria insieme per prevedere l'evoluzione della pandemia
Si è discusso dello scambio continuo di informazioni sulla situazione epidemiologica.
CANTONE
17 ore
Diciotto pazienti in meno all'ospedale
Nelle ultime 24 ore 4 persone sono state ricoverate, mentre 20 sono state dimesse.
CANTONE / SVIZZERA
18 ore
Ecco le sfide 2021 per i consumatori
Al centro della “battaglia” ci saranno il Nutri-Score sugli imballaggi e le azioni collettive
BELLINZONA
21 ore
«Mi ha "distrutto" la spalla e non mi vuole risarcire»
Lo sfogo del 29enne che il 10 febbraio 2016 venne aggredito da un calciatore a carnevale: «Sono in un limbo».
CANTONE
21 ore
Loro sono tra i pochi a fare affari
Chi se lo sarebbe aspettato un anno fa a quest'ora? Col Covid "vanno di moda" le fabbriche di mascherine.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile