tipress
CANTONE
17.01.20 - 08:410
Aggiornamento : 09:25

Cercasi un piano per la "Frontalierexit"

Il Cantone ha commissionato un'indagine all'università di Lucerna, sulle conseguenze di un'uscita unilaterale dall'accordo del 1974. Franscella: «Dobbiamo usare il pugno duro»

BELLINZONA - Cercasi un piano B sull'accordo fiscale sui frontalieri. In caso di una "Frontalierexit" unilaterale, il Cantone vuole capire le possibili conseguenze, finanziarie e giuridiche. 

Per questo - ha riferito ieri la RSI - il Dipartimento delle finanze ha commissionato uno studio all'università di Lucerna. L'accordo sulla fiscalità dei frontalieri del 1974, infatti, è politicamente scaduto ma giuridicamente ancora in vigore. Una nuova convenzione, sottoscritta in via preventiva dall'Italia nel 2015, è ancora in attesa di essere ratificata da Roma. 

«È una mossa opportuna, in un momento in cui occorre forzare un po' la mano» commenta il presidente del Granconsiglio Claudio Franscella, che proprio ieri si è recato a Roma per incontrare i colleghi italiani e sensibilizzarli sul tema. «Cinque anni di attesa sono tanti, stiamo cercando di far capire alla controparte italiana che l'ipotesi di un'uscita unilaterale è concreta». 

La tattica del "pugno duro" è rischiosa però. L'esempio della Brexit insegna. «In ogni caso è importante conoscere prima le conseguenze a cui si va incontro, visti gli interessi economici in ballo. Attendiamo con interesse l'esito di questa indagine». 

L'opzione della disdetta forzosa dell'accordo, finora, è stata sempre respinta da Berna. Proprio per timore delle «conseguenze negative sulla doppia imposizione e sull'economia, in particolare quella ticinese». Bellinzona non demorde, ma ha poca voce in capitolo: il Consiglio federale - cui spetta la decisione finale - ha risposto picche a diversi atti parlamentari della deputazione ticinese. I professori universitari saranno più ascoltati? 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
14 min
Tassisti aggrediti dal branco
Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.
MENDRISIO
1 ora
Colpo di scena: Ligornetto riapre al traffico in transito
La misura non potrà essere attuata, fintanto che il TF non si sarà espresso sull'effetto sospensivo richiesto da Stabio
LOCARNO
2 ore
Un nuovo futuro per il Grand Hotel Locarno
L'edificio costruito fra il 1874 e il 1876 diverrà una moderna struttura alberghiera.
LUGANO
4 ore
«I contrari non hanno capito un tubo»
Il Municipio di Lugano dice la sua nella campagna sul Polo Sportivo. Sparando a zero sugli oppositori
CANTONE
6 ore
In Ticino altri 20 contagi
Aumentano leggermente i nuovi positivi. Il bollettino del medico cantonale
LUGANO
8 ore
Aeroplanini attorno al carcere
Gli appassionati di modellismo aereo entrano in "rotta di collisione" con la Stampa. È già successo un incidente
CONFINE
9 ore
Da Amsterdam a Milano con 5 kg di fumo
Un 57enne è stato fermato al valico di Brogeda grazie al fiuto del cane "Anima".
CANTONE
10 ore
«Duecento invitati, come un matrimonio etero»
A un mese dal referendum, in Ticino le coppie gay si preparano a un'estate di matrimoni. Ma servirà pazienza
CANTONE
18 ore
Pareggio dei conti entro il 2025, vince (di poco) la destra
Un Gran Consiglio spaccato in due ha approvato di misura l'iniziativa di Sergio Morisoli.
CANTONE
20 ore
Quella fattura piena che delude alcuni esercenti
Tasse sulla vendita di alcolici e per il promovimento turistico: niente sconti pandemici nel 2021. E c'è chi si sfoga.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile