PLRT
CANTONE
11.12.19 - 11:310

«L'avanzata dei Verdi non stravolge la formula magica»

IL PLRT applaude la conferma di Cassis e critica Verdi e socialisti per aver «voltato le spalle all’unico rappresentante della Svizzera che parla e pensa in italiano»

BELLINZONA/BERNA - La conferma del Consigliere federale Ignazio Cassis, rieletto quest’oggi dall’Assemblea federale, non poteva che rallegrare il PLRT. A sostegno del ministro ticinese, un gruppo di oltre 50 persone partito all’alba dal Ticino ha raggiunto Berna per “farsi sentire” con una “carovana dell’italianità”. Una presenza simpatica e festosa che testimonia la voglia di partecipare e di avvicinare Berna al Ticino.

«La presenza di un rappresentante della Svizzera italiana in Consiglio federale - sottolineano i Liberali Radicali ticinesi - è quanto mai necessaria in questo momento storico e strettamente correlata al tema della coesione». «La Svizzera - si legge nella nota stampa inviata poco dopo l'annuncio della rielezione - si è confermata oggi quella straordinaria “Willensnation” che grazie al federalismo consente la convivenza pacifica e virtuosa tra diverse lingue e culture, tra realtà cittadine, rurali e alpine, tra diverse religioni e sensibilità».

Il seggio di Ignazio Cassis, ricordiamo, era messo discussione dai Verdi e dai Socialisti che ne chiedevano la sostituzione sull’onda del risultato ottenuto alle recenti elezione federali. «Ha prevalso invece - prosegue il PLRT - il rispetto della stabilità del Consiglio Federale nel quale l’azione del Consigliere federale ticinese si è dimostrata particolarmente incisiva in particolare nel voler definire i rapporti con l’Unione europea, il nostro principale partner economico. Su questo tema, particolarmente caro alla popolazione ticinese, è stato finalmente messo sul tavolo un progetto che contiene tutti gli elementi per uscire dall’impasse con i nostri vicini. La popolazione potrà finalmente esprimersi secondo il principio della democrazia diretta che ha sempre permesso alla Svizzera di avanzare insieme trovando soluzioni virtuose».

Il PLRT non esita quindi a definire Cassis quale «emblema dei “buoni uffici” della Svizzera nel mondo». «Numerosi - si aggiunge ancora - sono stati i successi della nostra diplomazia, come il recente intervento per la liberazione di un prigioniero statunitense in Iran, valso al nostro Paese il plauso da parte della comunità internazionale».

La decisione odierna dell’Assemblea federale viene quindi vista come «un chiaro “NO” confederale alla politica del “tutto e subito”». «L’avanzata dei Verdi alle recenti elezioni è evidente - conclude il PLRT - , ma non al punto dallo stravolgere la formula magica che ha fatto la storia del nostro Paese. In questo contesto lascia semplicemente sgomenti che i rappresentanti ticinesi di Verdi e PS abbiano voltato le spalle all’unico rappresentante della Svizzera “che pensa, scrive, parla e sogna in italiano” in governo, facendo strame della rappresentatività delle minoranze in governo sancita dalla Costituzione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 7 mesi fa su tio
Ewwai Ignazio... :-)
vulpus 7 mesi fa su tio
Penso che sia una vergogna per quei rappresentanti che il Ticino ha mandato a Berna e che hanno tentato di sabotare il consigliere federale ticinese. Queste sono le scelte sbagliate del nostro Ticino. Hanno dovuto pensarci gli Svizzeri d'oltralpe a difendercelo, come del resto hanno dovuto loro far capire ad un numero considerevole di ticinesi il valore di un politico come Lombardi. Ora questi li avremo sulle costole almeno per 4 anni, e contribuiranno materialmente ad inventare balzelli e tasse per proteggere il nostro globo
RV50 7 mesi fa su tio
io non sono un autentico sostenitore di Cassis ; ma il fatto che ultimi arrivati debbano girare le spalle alle regole federali finora mai messe in discussione di rispettare la formula esistente non la capisco proprio. Comincino a dimostrare di sapersi adattare e portare in porto cose costruttive e non sull' emozione di una votazione che il tempo ci dirà se continuerà . Tornando al seggio parlamentare perché il Ps non ha messo a disposizione uno dei suoi ?
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@RV50 Finché procederanno a tasse sulla benzina, per far finta di fare qualcosa e a slogan andranno molto lontani.
Güglielmo 7 mesi fa su tio
avranno usato il Rundop o il touchdown ))
Livio Marzoli 7 mesi fa su fb
Se l'unico pregio di Cassis è quello di essere ticinese e parlare italiano non siamo messi molto bene 🤔
jena 7 mesi fa su tio
visto i risultati avete poco da essere contenti... sempre meno rappresentativi del volere dei ticinesi.
trappolone 7 mesi fa su tio
Cassis si arruffiana l’Europa allontanando da Berna il nostro povero ticino con tutti i suoi problemi: lavoro, traffico etc...Poveri noi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Fine della tregua: riecco la canicola
MeteoSvizzera annuncia una nuova ondata di caldo. Temperature fino a 34 gradi da domani a mercoledì
CANTONE
2 ore
Il Ticino ha tre nuovi casi di coronavirus
Nel nostro cantone il tampone ha dato esito positivo per un totale di 3'449 persone da inizio pandemia.
LUGANO
5 ore
Muffa e umidità: e ti ritrovi in trappola
I guai di una 30enne nel suo appartamento. Ora se ne andrà per questioni mediche. Ma il proprietario non si fa trovare.
GORDEVIO
6 ore
«Le mie vacanze in Kenya per aiutare chi ha bisogno»
Un cuore grande, molta generosità e la voglia d'imparare da chi non ha nulla ma è sempre felice.
FOTO
BREGAGLIA (GR)
6 ore
A soli tre anni alla conquista di un tremila (sulla schiena della mamma)
Si tratta del piccolo Jackson, figlio dell'alpinista inglese Leo Houlding: con tutta la famiglia è salito sul Badile
FOTO E VIDEO
LUGANO
16 ore
Toh, in Viale Franscini sono spuntate delle balene
È il murale realizzato sulla parete di un palazzo dal collettivo Nevercrew
CANTONE
16 ore
No del Governo alla mascherina: «È una decisione politica»
Il dottor Garzoni si dice convinto che il Consiglio di Stato sarà disposto a introdurre l'obbligo se i numeri saliranno.
CANTONE
18 ore
San Giorgio: svelato il mistero del rettile col supercollo
I ricercatori hanno stabilito che si trattava di un animale acquatico, ma non era un nuotatore efficiente
CANTONE
21 ore
No all'obbligo d'indossare la mascherina negli spazi chiusi
Norman Gobbi: «Non sarebbe stata una misura proporzionata visti i pochi casi che ci sono in Ticino»
CANTONE / ITALIA
22 ore
Riciclava soldi per il boss a Lugano
Sequestrati tre milioni di euro a un’avvocatessa di Milano legata al camorrista Vincenzo Guida.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile