Immobili
Veicoli
TiPress - foto d'archivio
LUGANO
28.11.19 - 18:140
Aggiornamento : 18:41

Naturalizzazione dell'imam, Quadri «non si fa imbavagliare»

Il municipale leghista risponde a Ghisletta: «Chi accusa qualcuno di violazioni che non ha commesso rischia di doverne rendere conto in sede penale»

LUGANO - Poteva concludersi con le accuse pubbliche a Marco Borradori il battibecco tra Raoul Ghisletta e Lorenzo Quadri attorno alla naturalizzazione dell’imam Samir Jelassi? La risposta del municipale leghista non ha tardato. Una replica strutturata in undici punti.

Come prima cosa, Quadri racconta come sarebbero andate le cose martedì sera durante la seduta di consiglio comunale. «Ghisletta ha perso il controllo e si è prodotto in un intervento oltraggioso nei confronti del sottoscritto, del Mattino della domenica, del sindaco e del Municipio». Tanto da farsi richiamare dalla presidente del Legislativo. Il leghista non manca poi di ricordare che «chi accusa qualcuno di violazioni che non ha commesso rischia di doverne rendere conto in sede penale».

Difendendo la sua pubblicazione sul Mattino, Quadri precisa che le informazioni sulla naturalizzazione dell'imam di Viganello erano di interesse pubblico e difende la protezione della fonte che ha trasmesso il rapporto della commissione delle petizioni alla redazione.

Il presidente del partito socialista viene inoltre accusato di volere «ottenere visibilità» dal caso Jelassi, «sostenendo fantasiose tesi complottistiche e vittimistiche». «Se Ghisletta pensa che il sottoscritto - aggiunge Quadri - abbia un qualche interesse a condurre campagne contro di lui, si sopravvaluta». Il leghista precisa che «non si farà né intimidire né imbavagliare».

Infine, una stoccata ai socialisti tutti. La vicenda, secondo Quadri, dimostra la «strumentalizzazione dei canali istituzionali a scopo di intimidazione e di censura degli avversari politici». E, ricordando un’interrogazione del 2018 basata su una fuga di notizie del Municipio sull’aeroporto, conclude: «Il Ps si serve ampiamente di fughe di notizie per i propri obiettivi di politichetta, poi però pretende di atteggiarsi a censore degli organi di stampa sgraditi, che rendono noti fatti imbarazzanti per i compagni?».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lucadue 2 anni fa su tio
Per l'appunto! naturalizzato o no nessuno lo manda via.
anndo76 2 anni fa su tio
questo ha il cervello come il cognome....il legolas del ticino !! e non mi riferisco alla questione dell'articolo ( non conosco il caso e non do' opinioni ) ma proprio a lui, come "politico"
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Ma il municipio del quale il Codino scalda sedie fa parte non aveva approvato la naturalizzazione?... di che si lamenta il codino?...
volabas 2 anni fa su tio
Perché non date al Rauletto la nazionalita' dell'arabo? Gli farebbe sicuramente piacere, e magari si calma un po' i bollori
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@volabas Perché?
volabas 2 anni fa su tio
@Calotta Polare era un post tra il serio e il faceto..ti ha toccato personalmente?
Lucadue 2 anni fa su tio
In fin dei conti molti sospetti gravano su questo imam, ergo la naturalizzazione va negata.
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@Lucadue In realtà nessuno sta dibattendo sul fatto se vada o non vada data la naturalizzazione.
Zico 2 anni fa su tio
direi in generale che palle con questa storia dell'imam. il PS e il Ghisletta non hanno di meglio da fare? lo vedono il degrado del canton ticino con salari sottoposti al dumping, con il ceto medio che non tira la fine del mese. e questi vanno avanti a menarla per una natiralizzazione non concessa. se c'è da fare una richiesta a volte bisogna accettare un no.
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@Zico Guarda che chi ha sollevato tutto il polverone è proprio il Quadri. Ghisletta o PS stanno solo rispondendo alle calunnie infondate di del biondo. Quadri, che era in municipio, ha le stesse identiche responsabilità per il parere favorevole dato. E, a dirla tuta, il parere favorevole si poteva anche comprendere perché questo imam, per quanto ne sappia io, si è dimostrato in Svizzera tra quelli più moderati e aperti al dialogo.
Dioneus 2 anni fa su tio
Che palle con sto antislamismo. Che Quadri inizi a studiare l'islam invece che infarcire quel coso che si ostina a chiamare giornale con articoli da denuncia. Vale anche per l'amichetto Ghiringhelli
marco17 2 anni fa su tio
Q. è un tristo personaggio che vive soltanto, politicamente parlando, grufolando nel fango. In questo caso le cose sono semplici. Il Municipio di Lugano, di cui Q. fa parte, ha trasmesso alla competente commissione del Consiglio comunale, un messaggio favorevole alla naturalizzazione dell'imam. La commissione in questione, presieduta da Ghisletta, ha avallato il messaggio municipale e trasmesso al Consiglio comunale un rapporto favorevole alla naturalizzazione. Ora il Q. tenta di intorbidire il tutto, facendo credere che Ghisletta sia il responsabile di tutto questo, probabilmente per nascondere le responsabilità di un Municipio a guida leghista. Questi sono i fatti che nessuno può contestare. Il resto è brutta politica luganese, una città che dovrebbe essere messa sotto tutela.
Zico 2 anni fa su tio
@marco17 fai parte del cc di Lugano? del municipio di Lugano? chi ti ha passato tutte queste informazioni. hai una talpa che ti da le notizie? attento, come Q. potresti essere chiamato a dire chi ti da le notizie.
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@Zico Forse è più semplice e marco17 ha semplicemente capito com'è andata la procedura per la stesura del rapporto sulla naturalizzazione. In fondo basta saper leggere.
Zico 2 anni fa su tio
@Calotta Polare avvocato difensore? ma Ghisletta parléava di fuga di notizie.. basta appunto saper leggere e scrivere visto che nell'altra risposta ci sono degli errori di ortografia
ciapp 2 anni fa su tio
ogni tant o fa quaicos da positif bravo Quadri
Bayron 2 anni fa su tio
PS nuoce gravemente alla salute!!
Dioneus 2 anni fa su tio
@Bayron Sai anche dire altre frasi o sei una sorta di merlo indiano? ;)
GI 2 anni fa su tio
Ma il signor Quadri non è municipale a Lugano ?? o ha un omonimo in CC alla prese con questa vicenda??
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AIROLO
12 ore
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
13 ore
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
14 ore
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
15 ore
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
16 ore
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
19 ore
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
20 ore
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
21 ore
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
22 ore
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
CANTONE
1 gior
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile