Immobili
Veicoli
tipress
Jelassi a una recente conferenza stampa
LUGANO
10.11.19 - 16:170

Cittadinanza all'imam: «Il Municipio l'aveva approvata»

Non si placa la polemica sulla naturalizzazione mancata di Samir Jelassi. Dalla Lega accuse al Ps, che replica

LUGANO - Non si placa la polemica sul caso dell'imam di Viganello, finito nella bufera per presunti legami con ambienti radicalizzati. Sul suo blog, oggi il consigliere nazionale Lorenzo Quadri (Lega) ha annunciato un'interrogazione al Consiglio federale. 

Oggetto degli strali leghisti, una collaborazione dell'imam Jelassi con il Decs e la sua richiesta di naturalizzazione. La pratica, ricordiamo, è stata sospesa da Berna a seguito di un rapporto in cui il religioso era definito un pericolo «per la sicurezza interna ed esterna della Svizzera». 

In un post su Facebook Quadri rincara la dose. Il deputato e municipale punta il dito contro il Ps luganese: "colpevole" di avere esteso un rapporto favorevole alla naturalizzazione di Jelassi nel 2016. La firma sul documento - pubblicato sul social - è quella del consigliere comunale Raoul Ghisletta. «Quello che, assieme agli altri dirigenti di detta sezione, si faceva fotografare orgoglioso in moschea assieme al citato imam». 

Contattato al telefono, Ghisletta rimanda le accuse al mittente. «Come commissione ci siamo espressi favorevolmente, su un messaggio altrettanto favorevole votato dal Municipio. Di cui, ricordo, fa parte anche Quadri» precisa il consigliere comunale. «I servizi comunali avevano fatto le verifiche del caso, da cui non sono emerse pendenze penali».

Jelassi del resto non ha precedenti, e non è oggetto di procedimenti penali. «Parliamo di un esponente religioso di rilievo, attivo sul fronte del dialogo interculturale. Non sono un segreto i nostri incontri con le comunità straniere residenti sul territorio, volti alla conoscenza reciproca, a gettare ponti d'integrazione» conclude il consigliere comunale. Che liquida come «strumentali e propagandistiche» le uscite di Quadri. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
1 ora
Dorme al gelo, lo aiutano e tenta la fuga
Un giovane, al freddo, in un sacco a pelo. È quanto osservato questa mattina di fronte a un negozio in via Henri Guisan
CANTONE/ITALIA
2 ore
Ancora uno sciopero, Tilo fermi domenica in Italia
Disagi per chi viaggerà tra il Ticino e l'Italia domenica. Circoleranno solo gli Eurocity
CANTONE
6 ore
«Don Tamagni si sente come se il mondo gli fosse crollato addosso»
La solitudine del prete in carcere per avere rubato 800.000 franchi. Nonostante tutto, riceve visite e sostegno.
AGNO
15 ore
L'operaio schiacciato da un macchinario è deceduto
Si tratta di un 51enne svizzero domiciliato nel canton Zurigo.
LUGANO
19 ore
Frontaliere, ma «vive in Marocco»
Nuovi dettagli sul caso del presunto prestanome della 'ndrangheta con un piede in Ticino
LUGANO
20 ore
Lugano, dopo anni in calo, diventa più grande
Nel corso del 2021 la popolazione è aumentata di 95 unità.
CANTONE
22 ore
«La cassa nera mi è stata ordinata»
Al Tribunale militare parlano l’ex comandante Antonini e l’ex capo dello stato maggiore delle guardie di confine
RIVERA
22 ore
Un altro weekend di tamponi
Riapre domenica il centro della Protezione civile di Rivera. Ecco dove farsi testare il 28 e 29 gennaio
CANTONE
1 gior
Don Tamagni, proposti sei mesi da scontare, altri 27 sospesi
Tra appropriazione indebita e truffa, il parroco ha estorto oltre 900mila franchi.
CANTONE
1 gior
«L’atto d’accusa è un pasticcio»
Chiesto (e negato) il rinvio del processo nei confronti dell’ex comandante delle guardie di confine Antonini.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile