tipress
CANTONE
20.10.19 - 15:010
Aggiornamento : 15:51

Gysin a chi ruberà la poltrona?

La coalizione Verdi-Sinistra alternativa è pronta a strappare un posto al Ppd o alla Lega. Testa a testa per il seggio

BELLINZONA - Ppd o Lega? Le proiezioni "ballano" su chi farà le spese dell'onda verde (e rossa) in Ticino. Verdi e Sinistra alternativa - secondo le proiezioni attuali - entrerebbero in Consiglio Nazionale togliendo un seggio ai popolari democratici o alla Lega. Sui nomi c'è ancora totale incertezza, stando alle proiezioni della Rsi.

Al momento Greta Gysin dei Verdi è data in vantaggio sul compagno di coalizione Franco Cavalli, rappresentante del Forum alternativo. Meno chiaro chi ci rimetterebbe il seggio. Se uno dei due consiglieri nazionali PPD, Marco Romano e Fabio Regazzi. Oppure la leghista Roberta Pantani.

Risulterebbero invece eletti Alex Farinelli e Rocco Cattaneo per il PLR, Lorenzo Quadri per la Lega, Marina Carobbio per il PS e Marco Chiesa per l'UDC.

La lista Verdi e Sinistra alternativa otterrebbe il 14,4% dei voti, mentre quattro anni fa gli ecologisti (che correvano da soli) erano fermi al 4%. I Verdi liberali non andrebbero invece oltre l'1,1% (0,8% nel 2015). Guadagnerebbe anche l'UDC passando dall'11,3% del 2015 al 13,5%.

In calo invece gli altri partiti, in particolare la Lega, che secondo queste proiezioni perderebbe quasi 5 punti percentuali, scendendo al 21,7% al 16,9%. Il PLR passerebbe dal 23,7% al 21,3%, il PPD dal 20,1% al 16,8% e il PS dal 15,6% al 13,5%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile