Tipress
L'aula del Gran Consiglio durante la cerimonia di insediamento dello scorso maggio.
CANTONE
16.09.19 - 07:120

Conti, legittima difesa e volti coperti: torna in aula il Gran Consiglio

Riprendono oggi i lavori parlamentari al termine della pausa estiva

BELLINZONA - Riprenderanno alle 14 di questo pomeriggio i lavori parlamentari, giunti alla prima seduta “autunnale” dopo la lunga pausa estiva. E passando in rassegna l’ordine del giorno, sono due le tematiche principali su cui il Gran Consiglio sarà chiamato a chinarsi.

Legittima difesa - Nell’ordine troviamo in primis l’iniziativa popolare “Le vittime di aggressioni non devono pagare i costi di una legittima difesa” - lanciata nel 2016 da Giorgio Ghiringhelli - che chiede che sia lo Stato a farsi carico delle spese legali dei cittadini processati per aver ferito o ucciso il proprio aggressore, venendo poi giudicati innocenti. Dal relativo messaggio sono scaturiti due rapporti. La maggioranza della Commissione giustizia e diritti (relatore Giorgio Galusero) propone di respingere l’iniziativa, citando lacune legislative e di formulazione e disparità di trattamento. La minoranza invece è anch’essa contraria (relatrice Sabrina Aldi), ma invita ad accogliere un controprogetto.

Il Consuntivo non mette d’accordo tutti - Il secondo tema cardine della seduta sarà quello del Consuntivo 2018, per il quale è previsto un lungo dibattito. Chiusosi con un avanzo di esercizio pari a 137,2 milioni di franchi a fronte dei 7,5 milioni preventivati, il Consuntivo non mette d’accordo tutti. Due sono infatti i rapporti scaturiti dalla Commissione della gestione e delle finanze. Quello di maggioranza (relatore Daniele Caverzasio) favorevole ai conti e quello di minoranza (relatore Ivo Durisch) che invece chiede di respingere il decreto legislativo.

Altre trattande - Il resto del programma parlamentare prevede infine la modifica della Legge sulla dissimulazione del volto, con alcune precisazione in merito alle eccezioni al divieto; la ratifica delle Convenzioni per l’acquisizione delle Isole di Brissago da parte del Cantone e la richiesta di un primo credito d’investimento di 50 milioni di franchi per l’esecuzione degli interventi previsti dai progetti di risanamento fonico delle strade cantonali.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BODIO
8 ore
Il video con il fucile: «Ma sono bravi ragazzi»
Un gruppo di giovani di Bodio si è esibito sui socail con una clip rap dai toni un po'... estremi. L'intervento del sindaco
LUGANO
10 ore
Derubato e lasciato in mutande a Cornaredo
È accaduto sabato mattina a un collaboratore dell’FC Lugano. La polizia ha fermato una persona, sarebbe un altro collaboratore dell'FC Lugano
LUGANO
10 ore
«È la prima canzone creata solo con l’intelligenza artificiale»
Dall’A alla Zeta. Testi compresi. Così un algoritmo può capire i vostri gusti e realizzarvi brani su misura. Il responsabile del progetto: «Sarà la normalità. È solo questione di tempo»
BEDANO
12 ore
Rogo nella ditta di vernici, la vittima è stata identificata
Arriva la conferma: si tratta effettivamente del 49enne croato residente a Cadro, che lavorava nel settore. Escluso l'intervento di terze persone
LUGANO
14 ore
Consonni: «Siamo sconcertati»
La sentenza sul caso di mala-edilizia non ha lasciato indifferente il sindacato Ocst, che valuterà un ricorso. Duro anche l'MPS: «Indignazione e vergogna»
LUGANO
14 ore
Venti sub per 3 tonnellate di spazzatura nel lago
È questo il risultato dell'operazione "LagoPulito" svoltasi fra Ponte Tresa e Caslano
CANTONE
15 ore
Droga: 6 arrestati, un centinaio i denunciati
Lo stupefacente veniva principalmente spacciato nel Locarnese, in Vallemaggia e nel Luganese
LUGANO
16 ore
«Io prete che ha vissuto la depressione, vi racconto l’amore»
Don Luigi Verdi, classe 1958, è il fondatore della "Fraternità di Romena", in Toscana. Nella serata di oggi sarà in Ticino per parlare della sua resurrezione: «Le tecnologie ci hanno rincoglioniti»
LUGANO
17 ore
Il caso «più grave di sempre» si è sgonfiato
Mala-edilizia, la sentenza a sorpresa: tutti prosciolti gli imputati nel processo Consonni
CANTONE
18 ore
Le polizie comunali sono sotto-dotate
È quanto è emerso, tra le altre cose, dalla Conferenza cantonale sulla sicurezza organizzata dal Dipartimento delle istituzioni
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile