Tipress (archivio)
I Verdi chiedono a Cantone e Comune di elaborare una strategia ordinata di uscita dallo scalo luganese.
LUGANO
05.09.19 - 16:450

Aeroporto, l’assegno del Cantone è indigesto ai Verdi

Il partito si schiera contro l’iniezione di soldi pubblici annunciata dal Consiglio di Stato e chiede il ritiro dei messaggi: «Siamo pronti al referendum»

BELLINZONA - La nuova iniezione di denaro pubblico a favore dell’aeroporto di Lugano, annunciata ieri dal Consiglio di Stato, non è andata giù ai Verdi del Ticino che hanno espresso oggi la propria contrarietà dicendosi pronti a partecipare al lancio di un referendum.

«In piena emergenza climatica questi investimenti vanno a sovvenzionare massicciamente il settore trasporti che per chilometro percorso più di ogni altro è responsabile delle emissioni di gas a effetto serra. Questo in barba alle richieste dei giovani durante gli scioperi per il clima», si legge in un comunicato diffuso questo pomeriggio. La scelta, incalzano i Verdi, «dimostra ancora una volta che in Ticino non si prende seriamente in considerazione la minaccia dei mutamenti climatici causati dall’uomo».

Nel complesso, il Governo ha annunciato ieri un credito d’investimento per la ricapitalizzazione di Lugano Airport, crediti per la copertura delle perdite previste e crediti annuali fino al 2024 per un ammontare di 6 milioni di franchi.

Ora, il partito chiede al Cantone e al Comune di Lugano di ritirare i rispettivi messaggi e di elaborare una strategia ordinata di uscita dallo scalo luganese. «Se ostinatamente il Gran Consiglio e il Consiglio Comunale di Lugano voteranno i rispettivi crediti I Verdi del Ticino e i Verdi di Lugano sono pronti a partecipare al lancio di un referendum sia a livello cantonale che comunale».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
52 min
Due nuovi casi in Ticino
I casi registrati nel nostro cantone salgono a 3'365. I decessi restano 350.
CANTONE
1 ora
Attenzione ai falsi sordi che chiedono soldi
L'allarme arriva dalla Federazione Svizzera dei Sordi: «Non firmate petizioni, non date contanti e avvisate la polizia»
CANTONE
4 ore
Ecco che fine hanno fatto le multe covid
I circa 50mila franchi raccolti dalla polizia sono stati versati nelle casse di Pro Senectute.
CANTONE
4 ore
È presto per fallire di Covid
Fallimenti in calo rispetto all'anno scorso, in Ticino. La ristorazione stringe i denti. Suter: «Aspettiamo l'inverno»
CONFINE
11 ore
Buoni covid ticinesi contro lo shopping oltre confine
La risposta ticinese all'iniziativa "duty free" dei negozi comaschi. L'ondata di acquisti in Italia finora non c'è stata
CANTONE
13 ore
Le ombre sulla fiscalità dei telefrontalieri
Il recente accordo tra Italia e Svizzera ha sanato i mesi della pandemia, ma dubbi persistono sul futuro del telelavoro
CANTONE
15 ore
«Non vogliamo la barriera al Gottardo»
Covid-19 e vacanzieri da nord. Si entra nel vivo della stagione. Parla Angelo Trotta, direttore di Ticino Turismo.
MELIDE
16 ore
A2: tamponamento fra due camion sul ponte diga
Chiusa la galleria del San Salvatore. Si registrano forti disagi alla circolazione in direzione sud
FOTO
LUGANO
17 ore
«Ho scattato un selfie con King Roger»
Il tennista basilese a Carona per girare uno spot della Mercedes non si è sottratto ai suoi ammiratori
LUGANO
19 ore
Durante l'intervento di polizia parte una pallottola
Un agente ha inavvertitamente esploso un colpo d'arma da fuoco mentre stava entrando in un appartamento di Molino Nuovo.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile