Keystone (archivio)
Merlini: «Ritengo che nulla debba essere lasciato intentato per difendere il seggio liberale radicale alla Camera dei Cantoni».
CANTONE / SVIZZERA
06.06.19 - 11:200

Riserve sciolte: Merlini in corsa per gli Stati

Il consigliere nazionale PLR ha dato disponibilità per l'elezione del prossimo 20 ottobre: «Luce verde, ma la conferma del seggio sarà insidiosa e combattuta»

CAMORINO - Giovanni Merlini correrà per il Consiglio degli Stati. Il consigliere nazionale PLRT, dopo l’ultimo di una serie di responsi medici positivi, ha dato la propria disponibilità al partito per l’elezione del prossimo 20 ottobre.

«Ritengo che nulla debba essere lasciato intentato per difendere il seggio liberale radicale alla Camera dei Cantoni», ha scritto Merlini nella sua comunicazione inviata al presidente Bixio Caprara, sottolineando l’importanza di «assicurare una linea di continuità nella promozione del metodo della concordanza e dei valori del federalismo svizzero, in una visione improntata alla collaborazione costruttiva con le altre forze politiche e non ad uno sterile antagonismo». Luce verde quindi verso una campagna «che si annuncia particolarmente insidiosa e combattuta» conclude il consigliere nazionale, sciogliendo definitivamente le riserve.

Scelta di «coraggio» - La candidatura unica di Merlini al Consiglio degli Stati si allinea a quanto auspicato dall’Ufficio presidenziale del PLRT, «convinto» che sia la scelta migliore: «sinonimo di coraggio, chiarezza e determinazione».

Le ratifiche della candidatura alla Camera alta e della compagine liberale radicale per il Consiglio nazionale saranno sottoposte al Comitato cantonale previsto venerdì 28 giugno prossimo.

Commenti
 
vulpus 4 mesi fa su tio
Una scelta azzeccata. La riuscita sarà determinata,non solo dal carisma di Merlini, ma anche se tutti gli altri parolai PLR, riusciranno a far silenzio e non come alle ultime cantonali che han fatto solo danni.
patrick28 4 mesi fa su tio
Votare Lombardi-Merlini. Sbarrare la strada a Ghiggia ! Forza UE
TOP NEWS Ticino
CANTONE
47 min
In bici al lavoro: «Un pieno di benzina adesso mi dura 4 mesi»
La proposta di Patrizia, che ha abbandonato l’auto per abbracciare il “bike to work”: «Sarebbe bello promuovere degli incentivi al chilometro». L'esperto: «Non dimentichiamoci della sicurezza»
LUGANO
2 ore
«Le Iene si sono introdotte in quel salone in modo vergognoso»
Un testimone racconta l'episodio verificatosi nella serata di giovedì da parte degli inviati di Italia 1. Tra scorrettezza e violazioni della privacy a gogo 
LUGANO
5 ore
Caos all'inaugurazione del salone: arrivano Le Iene e la polizia
Storie di ex mogli che sostengono di essere state raggirate. La vicenda riguarda un noto parrucchiere. Grande scompiglio creato dagli inviati della trasmissione italiana
COMANO
6 ore
Una miscela di gas esplosivo per forzare il bancomat
Gli autori del tentato furto della scorsa notte sono tuttora in fuga. Le ricerche sono in corso
VIDEO
CANTONE
7 ore
Le forti piogge sono finite, ma la Maggia è ancora carica
Dopo l’allerta piena per i fiumi, ora tocca ai laghi. Aumenta a vista d'occhio, in particolare, il livello del Verbano
CANTONE
10 ore
«I radar? No agli accanimenti»
Norman Gobbi spezza una lancia a favore degli automobilisti. E insiste sulla distinzione tra «prevenzione e far cassetta»
FOTO E VIDEO
COMANO
11 ore
Esplosione al bancomat: «Ad agire? Presumibilmente più di una persona»
Per la Polizia è prematuro parlare della stessa mano dei precedenti colpi. Il portavoce: «Attendiamo i rilievi»
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
Le frane bloccano il Lucomagno e la Novena
Diversi metri cubi di roccia sono precipitati sulla carreggiata in territorio di Disentis. Smottamenti anche a Ulrichen e in via Valmara a Brissago
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile